Orologico Forum 3.0

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - SoloMeccanico

Pagine: [1] 2 3 ... 9
1
Novità Orologi / NOMOS per HODINKEE
« il: Oggi alle 12:50:39 »
NOMOS ha realizzato una serie limitata per il portale HODINKEE (che ne detiene l'esclusiva per la vendita), caratterizzata dai quadranti colorati.

In pratica si tratta di un NOMOS Club da 38 mm declinato in quattro colori di versi, 75 gli esemplari disponibili per ogni colore:
SIENNA:

RESEDA:

PACIFIC:




TERRACOTTA:



Questi modelli sono in vendita esclusivamente sul portale di HODINKEE, al costo di 2.250$.

2
Orologi e Co... / Calendari perpetui con regolazione da corona
« il: Dicembre 08, 2022, 19:34:12 pm »
Questa discussione è uno spin-off delle principali discussioni sui calendari perpetui presenti in questo forum.

Quali sono quelli che si regolano solo tramite corona? Mostriamoli tutti: in questo primo intervento ci sarà un elenco sempre aggiornato.

3
Orologi e Co... / Eberhard Les Quantiéme calendario perpetuo ref. 30006
« il: Novembre 26, 2022, 16:53:46 pm »
Ecco a voi un orologio particolarmente raro: Eberhard Les Quantiéme Perpétuel Ref. 30006, calendario perpetuo automatico.


Come si può intuire si tratta di un calendatrio perpetuo, animato da un calibro ETA 2892/A2 che muove un modulo perpetuale realizzato da Kelek/Dubois-Depraz.
La linea Les Quantiéme fu prodotta da Eberhard nella seconda metà degli anni '80 del secolo scorso e prevedeva diversi modelli, con calibro automatico o al quarzo, con cassa realizzata in vari materiali (compreso l'argento placcato oro), tutti caratterizzati, come dice il nome, dalla presenza del calendario, più o meno completo.

La cassa, dal diametro di circa 33 millimetri e con uno spessore di circa 10, è in oro giallo a 18 carati e presenta una forma molto classica, a moneta, con la caratteristica lavorazione laterale cannelé, la lunetta è liscia e consente di guadagnare qualche decimo di millimetro in altezza pur senza costituire un vero e proprio scalino, che invece (sia pure in forma poco invasiva) e creato dal vetro, la corona presenta una leggerissima, quasi impercettibile bombatura. Il fondo liscio, con i punzoni dell'oro e le indicazioni di della maison e della collezione.



Qui alcune foto, migliori delle mie, di un esemplare della referenza 30008 (identico in tutto e per tutto, tranne che per il colore del quadrante):


#eberhard #perpetual #ETA2892 #perpetualcalendar #rolex #submariner #patekphilippe #vacheroncostantin



La corona di carica, laminata, è personalizzata con la famosa E maiuscola della maison.




Ai lati i pulsantini per i correttori del calendario perpetuo:






Il pulsante A corregge la lancetta del mese, il pulsante B corregge la data, il pulsante C corregge i giorni della settimana, il pulsante D invece permette di correggere il disco delle fasi lunari.



L'orologio è stato sottoposto ad una revisione completa dal maestro orologiaio Bruno Caputo (il quale, per una fortunata coincidenza, aveva concluso da poco un corso di aggiornamento proprio sui calendari perpetui):




A suo dire il meccanismo del calendario perpetuo è in ottime condizione e presenta un buon livello di finiture, paragonabile (se non migliore) a quello delle maison che in quegli anni adottavano la stessa meccanica frutto di un progetto congiunto di Kelek e Dubois-Depraz (sui forum si discute ancora di cui sia la vera partenità), tra cui ricordiamo Tehorein, Paul Picot, Corum, Chronoswiss e perfino Audemars Piguet.


#tudor #gmt #deepsea #chopard #tiffany #geraldgenta


Curiosamente, a patire maggiormente il trascorrere degli anni è stato il "motore", ovvero il calibro ETA 2892/A2 (Bruno purtroppo è avaro di foto e le poche che ti manda non sempre sono rappresentative del suo lavoro, ma sinceramente non me la sono sentita di chiedergli di riaprire il fondello!). Dalla rete traggo alcune indicazioni tecniche:

Three-body, solid, reeded band, stepped bezel, straight curved lugs, correctors on the band, snap-on case back, sapphire crystal.  Dial with applied yellow gold baton and dot indexes, subsidiary dials for the days of the month, of the week, the months, the leap year indication apertures for the phases and ages of the moon, outer minute/second divisions. Yellow gold baton hands. Cal based on ETA2892-2, rhodium plated, fausses cotes and oeil de Perdrix decorations, 21 jewels, straight line lever escapement, monometallic balance, shock absorber, selfcompensating flat balance spring, index regulator. Dial, case and movement signed. Diam. 33 mm. Thickness 10 mm.



Concludo la breve carrellata di immagini con la scatola, in tutto e per tutto uguale a quella usata in quegli anni da Eberhard, e la fibbia, purtroppo laminata.


#valjoux #lemania #extrafort #flyback #rattrapante #lemania #blancpain #breguet #royaloak #nautilus #oyster



L'orologio è tenuto al polso da un cinturino blu scuro di XXI secolo (che mostrerò meglio quando il sole si deciderà di tornare a splendere...).

Alcune brevi note storiche.

Negli anni '80, come è noto a tutti i collezionisiti, l'industria svizzera iniziava a risollevarsi con fatica dalla cosiddetta "crisi del quarzo". Molte maison storiche erano scomparse o, sull'orlo del fallimento, furono state acquistate da investitori coraggiosi e lungimiranti (spesso, anche se non sempre). Timidamente venivano riproposti modelli dotati di una o più complicazioni meccaniche, nel tentativo di riproporre la supremazia tecnologica svizzera con modelli stilisticamente leggermente più moderni. Anche Eberhard si attivò in tal senso, riproponendo alcuni suoi cavalli di battaglia, i cronografi, e sviluppando la linea Les Quantiéme.

Di questo particolare modello si conosce molto poco. Ho provato a scrivere direttamente ad Eberhard, che però non ha potuto dirmi molto, ovvero che farebbe parte di una serie di cui sono stati programmati solo 55 esemplari.
Programmati (ma non è noto se siano stati prodotti tutti!) a cavallo del 1987, probabilmente per celebrare il centenario della maison.
In rete ho potuto rinvenire solo altri quattro esemplari, di cui uno con quadrante bianco ed altri due con quadrante color oro, tutti però con le indicazioni in lingua italiana. Peraltro non è chiaro se di questi quattro esemplari uno o più siano stati recensiti due volte: una dal venditore ed una dall'acquirente. Ho provato ad usare la funzione "ricerca avanzata" del noto portale, inserendo vari parametri, senza ottenere altri risultati.

Ulteriori perplessità derivano dal fatto che in una rivista dell'epoca Nicola dè Toma afferma di aver contattato l'importatore per richiedere informazioni riguardo a questo modello, ottenendo una risposta in cui si parla di una serie limitata a soli 45 esemplari (non 55, come afferma ora la maison! 



Pur non avendo, per ora, alcuna prova, la mia ipotesi è che la maison, riscontrando uno scarso successo commerciale (un orologio con quel quadrante evidentemente è stato presente solo sul catalogo italiano), abbia deciso di interromperne la produzione, finendo per dimenticarlo.
Probabilmente il pubblico a cui era destinato (verosimilmente signori certamente abbienti, dato il costo di quasi 9 milioni di lire nel 1988), più abituato a considerare Eberhard per i suoi cronografi a carica manuale, non lo ha apprezzato come ci si aspettava.
Naturalmente ogni ulteriore informazione è richiesta e benvenuta!


Le mie considerazioni finali.
Da tempo desideravo un calendario perpetuo, ma ero (sono) deciso a comprare solo orologi con le indicazioni in lingua italiana! Questo Eberhard è capitato per caso e devo ringraziare generalecs se alla fine ho deciso di inserirlo nella mia collezione perchè, come può immaginare chi mi conosce, i quadranti chiari non rientrano tra i miei preferiti.
Devo ammettere però che al polso la sua presenza è importante, nonostante il piccolo diametro,  e raccoglie commenti molto positivi.
E si: sono molto soddisfatto!





#chopard #tagheuer #zenith #elprimero #sellita #kenissi #revue #longines #omega #speedmaster #jamesbond #swatch #moon #vincentcalabrese #chrono24 #ebay #catawiki #vancleef #hermes #parmigiani #toric #journ #fpjourne #certina #rado #tissot #harrywinston #vintage #vintagewatches

4
L'Angolo tecnico / I nostri orologiai
« il: Novembre 26, 2022, 13:20:34 pm »
Qualunque appassionato di orologi, prima o poi, si trova ad aver bisogno di un tecnico specializzato, un orologiaio.
Per rendere omaggio alal categoria degli orologiai indipendenti, ovvero degli artigiani che ogni giorno si prendono cura dei nostri oggetti più preziosi mostriamo le loro foto e qualche nota biografica, così da rendere disponibili a tutti le informazioni utili ed il feedback che riteniamo di lasciare.
Comincio io con Bruno Caputo (in foto insieme con il figlio Francesco, oure orologiaio), tecnico che opera a Lamezia Terme (CZ) ed a cui affido i miei orologi più complicati.
Oltre ad essere competente e sempre aggiornato Bruno ha realizzato anche alcuni orologi derivanti da un progetto personale, tra cui un tourbillon.

5
Novità Orologi / NOMOS Ludwig neomatik 41 date
« il: Novembre 18, 2022, 20:15:10 pm »
NOMOS Ludwig neomatik 41 date, con la data in numeri romani:






Il resto, ovviamente, non cambia:









6
Novità Orologi / Charles Zuber Perfos "The Founder's Edition"
« il: Novembre 17, 2022, 11:42:05 am »
Charles Zuber lancia un orologio sportivo di lusso con bracciale integrato, il Perfos.



Disponibile in varie misure e tipologie di metallo (acciaio, oro, titanio) ha una cassa in tre pezzi, dalla forma sostanzialmente quadrata e con bracciale integrato. La misura del modello in foto è di 39x39 millimetri.



Il quadrante ha una costruzione cosiddetta a sandwich, ha una finitura galvanica e presenta i piccoli secondi in basso.





All'interno del Charles Zuber Perfos si trova il calibro automatico proprietario 01. Visibile attraverso il fondello espositivo, questo movimento micro-rotore rettangolare si abbina alla forma della cassa. Il suo design architettonico riprende anche il design dell'orologio con i suoi ponti diritti e paralleli. Un tocco originale, il treno degli ingranaggi è in linea come evidenziato dai 5 rubini al centro del movimento. Battendo a 4Hz, il bilanciere relativamente piccolo ha un gruppo indice e la riserva di carica è di 38 ore. Il movimento è rifinito in grigio scuro con viti azzurrate e strisce di Ginevra che si irradiano dal micro-rotore (un occhiolino al quadrante dell'orologio).




Il prezzo del modello in foto è di 22.800 franchi svizzeri.






7
Novità Orologi / Yema Wristmaster Traveller: nuovo calibro con microrotore
« il: Novembre 06, 2022, 12:14:10 pm »
Yema, storico produttore francese, ha presentato il progetto di un nuovo calibro con microrotore, che verrà venduto attraverso la piattaforma di finanziamento Kickstarter:
https://kickstarter.yema.com/
L'orologio che lo ospiterà per primo è il Yema Wristmaster Traveller, un braccialato in acciaio (secondo la moda attuale):


Per questa prima vendita il modello sarà disponibile con il quadrante in tre colori diversi e, soprattutto, con il calibro rifinito nello stesso colore del quadrante!



Blu:






Verde:






Nero:








Yema afferma che il calibro è interamente progettato in Francia e che francese è l'80% dei componenti, il resto svizzero (facile capire cosa hanno comprato fuori e perchè). Uno dei progettisti è Olivier Mory, che ha lavorato per Audemars Piguet, Piaget, Panerai, Cartier e Sellita.



Questo è il comunicato di Yema:
MICRO-ROTORE 1948 LIMITED EDITION PREGIATA OROLOGERIA ACCESSIBILE A TUTTI
Un micro-rotore è una versione più piccola o più compatta del solito rotore o massa oscillante che carica gli orologi automatici. A differenza del rotore centrale, è integrato nel movimento, il che consente agli orologiai di ridurre drasticamente lo spessore del calibro e di mostrare appieno la bellezza del movimento attraverso una cassa trasparente.

Ad oggi, è una rarità imbattersi in orologi moderni dotati di movimenti a micro-rotore. YEMA ha voluto mostrare la sua maestria nella microingegneria e la passione per l'estetica elegante eseguendo perfettamente questo meccanismo per il piacere degli appassionati di orologi e dei collezionisti.

Dopo quasi 3 anni di ricerca e sviluppo e ingenti investimenti, YEMA ha perfezionato il suo prototipo di micro-rotore che ora è pronto per entrare in produzione. A causa della capacità e della complessità della produzione, YEMA prevede una prima produzione limitata di 1948 micro-rotori per il 2023, che equipaggeranno un orologio elegante che sarà presto presentato.

Per finanziare la produzione ma anche per premiare i dilettanti del marchio, YEMA lancerà ancora una volta una campagna di crowdfunding tramite Kickstarter per i suoi primi orologi da collezione a micro-rotore in modo da ottenere il prezzo più ragionevole possibile. La spedizione è prevista per l'estate e l'autunno 2023 tenendo presente il più alto grado di artigianalità e il rispetto degli standard dell'alta orologeria.



Queste le specifiche dichiarate:
Grazie alla sua architettura intelligente che si traduce in uno spessore contenuto di soli 3,70 mm, questo nuovo calibro a micro-rotore equipaggerà casse molto più sottili ed eleganti.
La massa oscillante bidirezionale dell'avvolgimento del microrotore è realizzata in una lega di tungsteno ad alta densità per raggiungere lo scopo di contrappeso per questo microcomponente di piccolo volume ma alto peso, consentendo un avvolgimento ottimizzato e garantendo una riserva di carica di 70 ore.

Il bilanciere è realizzato in Glucydur, una lega metallica amagnetica a bassa dilatazione termica che offre un'elevata resistenza alla deformazione, alla corrosione, ai campi magnetici e un basso coefficiente di dilatazione termica, particolarmente adatta per elementi di precisione che necessitano di molto stabilità dimensionale.

Eccezionale finitura satinata e microsabbiatura della  dei ponti in tre colori distinti, per un aspetto uniforme ed elegante.

Questa la descrizione dell'orologio:Ci è sembrato naturale inserire il nostro primo calibro a micro-rotore in una cassa sottile, elegante e originale come quella del Wristmaster Traveller per mostrare la bellezza del micro-rotore attraverso una cassa da esposizione.

 Lo spessore asimmetrico della cassa in acciaio di forma ottagonale vede una sostanziale diminuzione da 12 mm a 9,20 mm, il che crea una simmetria più elegante ad occhio nudo con uno spazio da ansa a ansa di 43,50 mm e una cassa da 39 mm, ottenendo delle perfette proporzioni neo-vintage.

 Abbiamo sfruttato a nostro vantaggio la complessa geometria della cassa, eseguendo ogni singola angolazione con la stessa serie di finiture alternate spazzolato-lucido, che catturano lo sguardo e conferiscono grande eleganza e singolarità alla cassa preservando il marcato spirito sportivo.

 Il quadrante leggermente curvo e goffrato orizzontalmente, gli indici applicati con le lancette abbinate e l'assenza di una complicazione della data sono elementi di design fondamentali che rafforzano il minimalismo lussuoso e l'aspetto di eleganza sportiva di questo orologio unico.

 Caratterizzato da una resistenza all'acqua di 100 m e una corona a vite filettata, il nuovo Traveller Micro-Rotor è progettato per essere un orologio sportivo di lusso in acciaio inossidabile con un bracciale integrato che funziona sia nelle occasioni più formali che nell'uso quotidiano.

Questo primo Traveller Micro-Rotor è proposto in 3 distinti colori del quadrante con calibri micro-rotore abbinati come edizione da collezione limitata a 1.948 segnatempo.

Il costo previsto per partecipare all'offerta di kickstarter è di 1.499€, a fronte di una produzione di soli 1948 esemplari, la cui consegna è prevista nel 2023. Chiusa la campagna di lancio, l'orologio verrà posto in vendita normalmente a 3.000€.

Personalmente spero che possa equipaggiare orologi da un design meno personale rispetto a questo Wristmaster..






8
Novità Orologi / Tutima Patria Small Second
« il: Ottobre 14, 2022, 10:01:04 am »
Nuova versione del Tutima Patria, con cassa in oro rosa e quadrante blu:





La linea Patria comprende anche un cronografo a carica manuale ed un riserva di carica, tutti sono caratterizzati da una realizzazione totalmente fatta in casa da Tutima e, secondo quanto dichiarato, con realizzazione manuale di tutte le componenti meccaniche.
Questo modello in particolare fu presentato nel 2011, per celebrare il ritorno della casa alla produzione nella città di Glashütte.



Questo modello è animato dal calibro Tutima 617, disegnato secondo i canoni tipici della città tedesca:



Il prezzo è di circa 21.000 euri e queste sono le caratteristiche dichiarate da Tutima:
   Case: 43mm diameter x 11.2mm height - 18k rose gold case, polished - sapphire crystals front and caseback - 50m water-resistant      Dial: deep blue "cold enamel" dial with polished surface - polished gold hands and applied indexes      Movement: Tutima calibre 617 - hand-wound - 31.6mm x 4.78mm - 21,600 vibrations per hour - 65h power reserve - 166 parts - 20 jewels - hours, minutes, small seconds      Strap: dark blue alligator leather strap, blue stitchings - 18k rose gold pin buckle      Reference: 6600-03 



k

9
Orologi e Co... / Parere per il futuro acquisto di uno Zenith
« il: Settembre 21, 2022, 18:00:56 pm »
Gli orologi di forma (o dalla forme strane) mi sono sempre piaciuti, ma solo in tempi recenti ho deciso di farli entrare nella mia piccola collezione, complice l'arrivo di un Universal Geneve.
Ecco quindi tre Zenith di cui, per varie motivazioni (essenzialmente estetiche dato che il calibro è lo stesso per tutti) sto valutando l'acquisto:



Zenith Elite 670 Chronometer Square Cioccolatone (Ed. Limitata)




Zenith Elite 670 Automatic Square ref. 90/01.0100.670, ovvero la versione in acciaio del precedente:





Zenith Elite Port Royal V






Ho incluso il modello in oro perchè è la vera riedizione dello storico cioccolatone Zenith, di cui riprende anche il disegno del quadrante in oro giallo, il Port Royal V perchè è il più moderno.
A voi quale piace di più?








10
Orologi e Co... / I Breguet di Daniel Roth
« il: Settembre 20, 2022, 12:20:30 pm »
Sicuramente si tratta di un argomento già ampiamente trattato, ma il trascorrere del tempo ha fatto retrocedere le discussioni che ne parlano e troppo spesso le immagini abbinate sono scomparse, quindi...
Quali sono i modelli Breguet creati da Daniel Roth? Un elenco esdaustivo, con referenze e anno di presentazinoe verrà sempre aggiornato in questo primo intervento.

11
Orologi e Co... / Cosa compreremo....
« il: Settembre 13, 2022, 12:39:24 pm »
Questa discussione nasce dal confronto con un amico collezionista, con il quale ci siamo interrogati su cosa compreranno (e/o compreremo) gli appassionati di orologi nei prossimi anni.

L'incipit è la considerazione che tutte le principali referenze cosidette "HOT" (le conosciamo tutti, comunque: Daytona, D. Roth, tetralogia di Gerald Genta e simili, i pluricomplicati di alcune maison, gli indipendenti più famosi ecc. perfino i solo tempo di Omega e Longines che prima si compravano un tanto al chilo)  hanno ormai raggiunto prezzi tali da renderli oggetto di acquisto da parte di investitori, cessando quindi di avere un interesse puramente collezionistico.

Ma allora, a noi, cosa rimane?
E soprattutto, quale sarà il principio che ci guiderà? La bella meccanica a discapito del marchio? Il design di esemplari di nicchia? Il vintage più sconosciuto?
Noi abbiamo detto la nostra (e ve la sveleremo dopo), voi cosa mi dite?

12
L'Angolo tecnico / Scappamenti in silicio (e dove trovarli)
« il: Giugno 23, 2022, 01:20:22 am »
Riporto la traduzione (di gugle  ;D ), comprensiva di foto, di un articolo apparso su wornandwound-com, che ritengo molto interessante e che parla di un argomento su cui, a mio avviso, l'attenzione degli appassionati è un pò scemata: lo scappamento in silicio.

Con il recente rilascio del Longines Ultra-Chron, non abbiamo potuto fare a meno di pensare "wow, il silicio ha fatto molta strada negli orologi". Certo, questo elemento abbastanza abbondante viene utilizzato in applicazioni molto più sofisticate rispetto alla produzione di molle, ingranaggi e altri componenti che fanno funzionare i nostri orologi, ma nello schema di un'industria anacronistica e testarda, è ancora nuovo ed eccitante. Amato per essere amagnetico, leggero, duro e non necessita di olio, il silicio può portare a movimenti che sono più durevoli, richiedono meno manutenzione e, a seconda di come viene utilizzato, più accurati. l'immagine di intestazione mostra l'oscillatore al silicio degli Zenith Defy Labs di breve durata
Ma probabilmente sapevi già tutto questo. Dopotutto, sono trascorsi più di 20 anni da quando il silicio è stato introdotto negli orologi da Ulysses Nardin nel Freak (un nome che in qualche modo non ne esprime del tutto il significato storico). Omega ha anche introdotto la spirale in silicio Si14 nel 2008, aprendo la strada ai loro movimenti Master Chronometer altamente magnetici e accurati. Ciò che è veramente cambiato è l'accessibilità. Non devi più investire in un pezzo di alta orologeria per vivere l'esperienza del silicio. Piuttosto, puoi iniziare per meno di $ 1k. Forse ancora più interessanti, tuttavia, sono alcune delle recenti applicazioni di questo materiale che sembrano davvero il futuro dell'orologeria.





Prima di entrare nel nostro elenco di seguito, vale la pena ricordare che, a causa dei brevetti, le spirali in silicio, in particolare, sono ancora abbastanza limitate solo a una manciata di aziende tra cui Patek Philippe, Rolex e il gruppo Swatch. Non sorprende che quest'ultimo non abbia messo il silicio nei loro movimenti meccanici ETA già difficili da ottenere per la vendita a terzi. Quindi, salvo alcune eccezioni degne di nota, non stiamo vedendo silicio per l'uso da parte di microbrand e altri piccoli indipendenti. Detto questo, questo brevetto diventerà di pubblico dominio nell'autunno del 2022 (l'anno in cui questo post è stato scritto per quelli di voi del futuro), il che significa che nei prossimi anni potremmo assistere a un vero passaggio al silicio in tutto il settore .
 Tissot Powermatic Gentleman


Ogni volta che mi imbatto nel Tissot Powermatic Gentleman, rimango sempre colpito dal valore che offre il marchio del gruppo Swatch. A partire da $ 725, non solo ottieni un orologio da tutti i giorni/casual di ispirazione vintage innegabilmente bello con una cassa da 40 mm ragionevole, ma ottieni un movimento automatico di 80 ore di fabbricazione svizzera con una spirale in silicio. Anche senza quest'ultimo (che è certamente il motivo per cui siamo qui) a $ 725 è comunque un ottimo affare. Aggiungi il Si ed è uno dei migliori valori in circolazione.

Hamilton Khaki Aviation Pioneer Chrono meccanico


Ci sono alcuni cronografi nella scuderia di Hamilton di orologi da strumento di ispirazione storica con spirali in silicio, ma il nuovo Khaki Aviation Pioneer Mechanical si distingue per essere a carica manuale e per un prezzo abbastanza ragionevole. Basato sui movimenti Valjoux 775X, l'H-51-Si è un cronografo a due registri con 60 ore di riserva di carica, 27 gioielli, una frequenza di 28.800 bph e una spirale in silicio. Tra il design dell'orologio vintage di ispirazione militare e la natura a carica manuale del movimento, questo Hamilton è un curioso mix di vecchio e nuovo. Ha anche un prezzo di $ 2.045, quindi non sembra esserci un premio per i vantaggi del silicio.

Horage Supersede



Per il loro primo orologio con il K2, Horage si è piegato ancora di più aggiungendo complicazioni per un orologio da esterno davvero completo. Il Supersede è un "vero" GMT con un indicatore aggiuntivo di 24 ore e una riserva di carica. È confezionato in una cassa in acciaio 904L di 39,5 mm x 46,29 mm e di soli 9,85 mm di spessore. Gli orologi stessi iniziano a essere spediti alla fine di quest'anno (forse a causa di quel brevetto?) Con una vendita al dettaglio finale di circa $ 7k, anche se sono disponibili sconti per ordini anticipati. Anche se non è poco costoso, Horage offre ancora un enorme valore con il Supersede. (nota mia: sono a listino Horage ben più economici)

Longines Ultra-Chron


C'è un bel po' da disfare qui. Questo è uno dei pochi movimenti hi-beat nel catalogo di Swatch Group (mi vengono in mente il Breguet 10hz e il Blancpain F385), è l'unico a tre mani da 36.600 bph con spirale in silicio (per quanto ne so), forse il solo con una certificazione “cronometro” indipendente, ed è l'hi-beat meno costoso attualmente disponibile sul mercato. A partire da $ 3.500 (anche se scendendo a $ 3.200 senza il "cofanetto") è un valore unico e chiaramente posizionato per competere con artisti del calibro di Tudor e Oris (anche in questo elenco). I movimenti hi-beat sono noti per la loro usura e consumo di energia, quindi questo è davvero un posto logico per far brillare il silicio leggero e ultra resistente.

Zenith El Primero Chronomaster Originals


Se avremo l'Ultra-Chron, dobbiamo avere un Chronomaster alimentato da El Primero in questa lista. Notoriamente uno dei (o IL a seconda di chi stai parlando) i primi cronografi automatici mai sviluppati, El Primero era completamente integrato, e forse anche più incredibilmente, hi-beat con una frequenza di 36.000 bph. Era il 1969 e oggi il movimento è ancora molto strettamente basato sull'originale.

Ma non stiamo parlando di orologi vintage, o anche di hi-beat in particolare qui, stiamo parlando di silicio. Quindi, come avrai intuito, Zenith, parte di LVMH, utilizza componenti in silicio nei loro moderni calibri El Primero. Ci sono molti orologi tra cui scegliere, ma i Chronomaster Originals rilasciati di recente ottengono il momento clou qui. Non solo sono molto simili ai loro antenati degli anni '60, ma presentano una nuova variazione su El Primero che mostra incrementi di 1/10 di secondo sulla lancetta centrale (esegue una rotazione completa del quadrante una volta ogni 10 secondi).

Omega Railmaster Co-Axial


Questo elenco ovviamente non sarebbe completo senza un Omega Co-Axial Master Chronometer. Perché il Railmaster non più nuovo? Bene, ho ancora un debole per questo dopo averlo recensito alcuni anni fa, ed è ancora uno dei Co-Axial Master Chronometers più economici nella collezione di Omega (anche se il prezzo è leggermente aumentato nel corso degli anni). TBH, c'è quasi troppo da coprire con questo movimento, quindi dai un'occhiata a quella recensione per un guasto, ma ecco il TL;DR: oltre alla spirale in silicio Si14, questo orologio è dotato di uno scappamento coassiale, inventato da George Daniels, ed è certificato METAS come Master Chronometer, il che significa che non solo è un cronometro, è altamente resistente al magnetismo ed è stato sottoposto a una serie di test. Questa è un'incredibile semplificazione eccessiva, ma ciò a cui porta è un orologio estremamente preciso e resistente che, si spera, non necessiti di manutenzione in tempi brevi.


Tudor Black Bay 58


Questo sembra un altro dato, ma quando Tudor ha iniziato a fare movimenti interni (MTXXXX), sono passati direttamente al silicone per la loro spirale. Considerando che Rolex è uno dei marchi più investiti nella tecnologia (e ha il diritto di usarlo come tale), questo non è poi così sorprendente. C'è di più nei movimenti che li rendono impressionanti, come un bilanciere a molla libera (forse l'unico a questo prezzo?), una riserva di carica di 70 ore e una certificazione di cronometro, il tutto in orologi che iniziano con $ 4k.
Anche se il Black Bay 58 non è stato il primo con un movimento di manifattura Tudor, è ancora probabilmente l'orologio più popolare con uno, e per una buona ragione. Il prodigio da 39 mm ha scalfito il desiderio collettivo di un "sottomarino" in stile vintage di uno dei due soli marchi con "l'autorità" per crearne uno. Non solo aveva il marchio, ma anche l'aspetto, le dimensioni, lo stile e il prezzo, se ne avessi uno. Sebbene ci siano ancora solo due versioni in acciaio, e nessuna delle due con una data, l'appello è difficile da discutere. Oh sì, e silicone!

Oris Big Crown Pointer Data Cal 403


L'Oris Calibre 400 è stato un grande sviluppo per il marchio storico, offrendo loro un'opzione interna con una riserva di carica di 5 giorni che vantava il suo antimagnetismo e ha dato loro la sicurezza di offrire una garanzia di 10 anni e 10 anni intervallo di manutenzione. Parte del modo in cui hanno ottenuto questo risultato è stato "utilizzando più di 30 componenti non ferrosi e antimagnetici, tra cui una ruota di scappamento in silicio e un'ancora in silicio". Nessuna spirale (vedi brevetto), ma l'uso del silicio nello scappamento gioca chiaramente un ruolo in una delle migliori garanzie in circolazione.
Per quanto riguarda l'orologio... Beh, ce ne sono alcuni con movimenti calibro 40X nel loro catalogo, ma il Big Crown Pointer Date è il mio preferito, quindi è sotto i riflettori. Oltre alle specifiche sopra, il BCPD ha piccoli secondi a sei (cosa che mi piace sempre) e data del puntatore (non comune) ed è ben dimensionato a 38 mm x 45,7 mm x 12,2 mm. Considerando i 5 giorni di riserva di carica, sembra ancora più impressionante. Ha anche un bell'aspetto, con un carattere tipografico audace e un quadrante blu inchiostro.

Frederique Constant Monolithic Slimline



Conservare il meglio per ultimo... Beh, “migliore” lascio a te, ma sicuramente il più diverso. Il Frederique Constant aggira quel brevetto sopra sostituendo la maggior parte dello scappamento (27 parti) con un unico pezzo di silicio chiamato Oscillatore Monolitico (simile ma diverso dallo Zenith nell'immagine dell'intestazione). Quindi nessuna spirale di cui parlare. Svola a 40 Hz, per la lancetta dei secondi più veloce che tu non abbia mai visto, ha una riserva di carica di 80 ore e, beh, ha anche gli altri vantaggi del silicio. Inutile dire che il Monolithic ci mostra più di qualsiasi altro orologio in questa lista di cosa è capace il silicio. E lo fa a meno di $ 5k.
 primi orologi che utilizzano l'oscillatore monolitico (divertente a dirsi) sono in uno stile neoclassico che contrasta concettualmente con il movimento ipermoderno. O forse celebra perfettamente una sorta di balzo in avanti nell'orologeria meccanica tradizionale. Non posso dirlo, tbh, ma quello che so è che è piuttosto bello, se formale, e misura 40 mm, quindi di dimensioni ragionevoli. Ad essere onesti, sarai così distratto dall'oscillatore, che è visibile alle sei, che potresti non notare il resto.

Menzione d'onore: le molle per capelli in silicone interne di Damasko Inizierò con l'avvertenza che, al momento della pubblicazione, non ci sono orologi disponibili sul sito Web principale di Damasko con spirali in silicone interne, ma erano molto più avanti della curva con il nostro materiale di punta. Ti starai chiedendo come un piccolo marchio indipendente tedesco abbia avuto le molle in silicone a cui è stato concesso il brevetto, e questa è una domanda lecita. Vedete, Damasko, gli esperti ingegneri che sono, hanno sviluppato la propria formulazione di silicio per le loro molle EPS®. Le spirali sopra sono monocristalline, ma quelle di Damasko sono policristalline, il che consente loro una maggiore elasticità. In realtà ho visto con i miei occhi come uno dei loro orologiai ha allungato una spirale di diversi centimetri per farla tornare alla sua forma originale.








Prima di scomparire, c'erano diversi orologi nella loro collezione con queste molle, in particolare il DC56 Si. Questo cronometro da pilota di questo strumento ultra robusto presentava un Valjoux 7750 modificato che non solo aveva la summenzionata spirale, ma anche una canna rinforzata e un cuscinetto del rotore in ceramica. La combinazione di questi componenti e delle loro tecnologie proprietarie (e troppo lunghe da elencare) gli è valsa l'onore di essere l'orologio ufficiale dei piloti tedeschi dell'Eurofighter... nel 2007.












13
Una novità interessante da Frederic Constant, il nuovo cronografo automatico della collezione Highlife:




Mantenendo tutte le caratteristiche della collezione (cassa in acciaio, bracciale o cinturino con sganciamento rapido, dimensioni maschili ma non esagerate, byuona sportività garantita da una resistenza fino a 10 bar ecc.), la novità sostanziale è costituita dall'utilizzo del calibro cronografico automatico La Joux-Perret L100:




Progettato per sostituire l'ubiquo Valjoux 7750, di cui riprende le dimensioni, risultando così intercambiabile, si presenta con finiture di base piuttosto buone, con juna riserva di carica ampliata fino a raggiugnere le 60h e, soprattutto, con un must per i cronografi moderni: la ruota a colonne.
Questo calibro è nuovo ma già collaudato, dato che viene utilizzato anche, ad esempio, da Fortis.




In ogni caso è una buona notizia, per gli appassionati come me, che Citizen, proprietaria di entrambi i marchi, continui ad investire nell'orologeria meccanica e, soprattutto, che lo faccia in europa.





Tornando al Frederic Constant, come da tradizione della casa i prezzi sono allineati verso il basso. Ed anche questa è una buona notizia.


  • Ref. FC-391WN4NH6 Highlife Chronograph Automatic (1888 esemplari) Prezzo 3.295 Euro.
  • Ref. FC-391V4NH2B Highlife Chronograph Automatic (cassa acciaio e color oro rosa) Prezzo 3.295 Euro.
  • Ref. FC-391B4NH6B Highlife Chronograph Automatic (bracciale in acciaio) rezzo 2.995 Euro.

14
Svend Andersen è certamente uno degli orologiai indipendenti più famosi, anzi, per certi versi si può dire che è l'indipendente per antonomasia, essendo uno dei fondatori della AHCI. In ogni caso certamente (insieme a Calabrese e Ballouard) è uno dei miei preferiti, per questo, per quanto mi è possibile, cerco di approfondire la storia delle sue opere meccaniche e proprio quando credevo di averle viste tutte, leteralmente, mi viene segnalato questo calendario perpetuo, realizzato per la famosa gioielleria Verga di Milano













Queste immagini sono tratte dal sito della casa d'aste Pandolfini, che lo descrive così:
ANDERSEN GENEVE PER LUIGI VERGA QUANTIEME PERPETUEL
 cassa in oro giallo 18kt con fianco scanalato, fondello con movimento a vista, lunetta liscia in oro giallo, quadrante guillochè, numeri romani, indicatore del giorno del mese a ore dodici, del giorno della settimana a ore nove, del mese a ore tre, fasi lunari, movimento a carica manuale cal. 888, cinturino in pelle, fibbia in metallo dorato, gr. complessivi 78. Diam. mm 38.

Ho evidenziato le parti che meritano un approfondimento.Che ne pensate? Avete qualche informazione in più? Foto del fondello? Della scatola?



15
Novità Orologi / Horage Omnium K1 Automatic
« il: Giugno 05, 2022, 16:50:11 pm »
Nuova versione per la produzione Horage: oggi il calibro K1 (realizzato da Horage) viene presentato in un modello con l'indicazione della riserva di carica:



Come detto, il calibro è stato sviluppato da Horage nel 2015 e presenta le seguenti caratteristiche:
- è modulare,
- ha lo scappamento in silicio;- la frequenza è di 25.200 a/h,- una riserva di carica di 65 ore,- il rotore è in tungsteno.







Il design della cassa, abbastanza semplice, è realizzata in acciaio 904L e ispirata al design Bauhaus, le dimensioni sono: diametro di 40 mm, spessore di 10,6, lunghezza tra le anse di 46,5mm.





E' disponibile un bracciale in acciaio:



Infine il quadrante: disponibile in tre colori sembra abbia una lavorazione particolare, con una fascia centrale. In realtà questo effetto è dato dal vetro, sfaccettato dal lato interno.












Infine il prezzo: per questo orologio, realizzato in soli 25 pezzi per ogni variante di colore, Horage chiede solo 2.500 CHF.
A mio avviso si tratta di un ottima proposta.

Pagine: [1] 2 3 ... 9