Orologico Forum 3.0

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - SoloMeccanico

Pagine: [1] 2 3 ... 8
1
L'Angolo tecnico / Scappamenti in silicio (e dove trovarli)
« il: Giugno 23, 2022, 01:20:22 am »
Riporto la traduzione (di gugle  ;D ), comprensiva di foto, di un articolo apparso su wornandwound-com, che ritengo molto interessante e che parla di un argomento su cui, a mio avviso, l'attenzione degli appassionati è un pò scemata: lo scappamento in silicio.

Con il recente rilascio del Longines Ultra-Chron, non abbiamo potuto fare a meno di pensare "wow, il silicio ha fatto molta strada negli orologi". Certo, questo elemento abbastanza abbondante viene utilizzato in applicazioni molto più sofisticate rispetto alla produzione di molle, ingranaggi e altri componenti che fanno funzionare i nostri orologi, ma nello schema di un'industria anacronistica e testarda, è ancora nuovo ed eccitante. Amato per essere amagnetico, leggero, duro e non necessita di olio, il silicio può portare a movimenti che sono più durevoli, richiedono meno manutenzione e, a seconda di come viene utilizzato, più accurati. l'immagine di intestazione mostra l'oscillatore al silicio degli Zenith Defy Labs di breve durata
Ma probabilmente sapevi già tutto questo. Dopotutto, sono trascorsi più di 20 anni da quando il silicio è stato introdotto negli orologi da Ulysses Nardin nel Freak (un nome che in qualche modo non ne esprime del tutto il significato storico). Omega ha anche introdotto la spirale in silicio Si14 nel 2008, aprendo la strada ai loro movimenti Master Chronometer altamente magnetici e accurati. Ciò che è veramente cambiato è l'accessibilità. Non devi più investire in un pezzo di alta orologeria per vivere l'esperienza del silicio. Piuttosto, puoi iniziare per meno di $ 1k. Forse ancora più interessanti, tuttavia, sono alcune delle recenti applicazioni di questo materiale che sembrano davvero il futuro dell'orologeria.





Prima di entrare nel nostro elenco di seguito, vale la pena ricordare che, a causa dei brevetti, le spirali in silicio, in particolare, sono ancora abbastanza limitate solo a una manciata di aziende tra cui Patek Philippe, Rolex e il gruppo Swatch. Non sorprende che quest'ultimo non abbia messo il silicio nei loro movimenti meccanici ETA già difficili da ottenere per la vendita a terzi. Quindi, salvo alcune eccezioni degne di nota, non stiamo vedendo silicio per l'uso da parte di microbrand e altri piccoli indipendenti. Detto questo, questo brevetto diventerà di pubblico dominio nell'autunno del 2022 (l'anno in cui questo post è stato scritto per quelli di voi del futuro), il che significa che nei prossimi anni potremmo assistere a un vero passaggio al silicio in tutto il settore .
 Tissot Powermatic Gentleman


Ogni volta che mi imbatto nel Tissot Powermatic Gentleman, rimango sempre colpito dal valore che offre il marchio del gruppo Swatch. A partire da $ 725, non solo ottieni un orologio da tutti i giorni/casual di ispirazione vintage innegabilmente bello con una cassa da 40 mm ragionevole, ma ottieni un movimento automatico di 80 ore di fabbricazione svizzera con una spirale in silicio. Anche senza quest'ultimo (che è certamente il motivo per cui siamo qui) a $ 725 è comunque un ottimo affare. Aggiungi il Si ed è uno dei migliori valori in circolazione.

Hamilton Khaki Aviation Pioneer Chrono meccanico


Ci sono alcuni cronografi nella scuderia di Hamilton di orologi da strumento di ispirazione storica con spirali in silicio, ma il nuovo Khaki Aviation Pioneer Mechanical si distingue per essere a carica manuale e per un prezzo abbastanza ragionevole. Basato sui movimenti Valjoux 775X, l'H-51-Si è un cronografo a due registri con 60 ore di riserva di carica, 27 gioielli, una frequenza di 28.800 bph e una spirale in silicio. Tra il design dell'orologio vintage di ispirazione militare e la natura a carica manuale del movimento, questo Hamilton è un curioso mix di vecchio e nuovo. Ha anche un prezzo di $ 2.045, quindi non sembra esserci un premio per i vantaggi del silicio.

Horage Supersede



Per il loro primo orologio con il K2, Horage si è piegato ancora di più aggiungendo complicazioni per un orologio da esterno davvero completo. Il Supersede è un "vero" GMT con un indicatore aggiuntivo di 24 ore e una riserva di carica. È confezionato in una cassa in acciaio 904L di 39,5 mm x 46,29 mm e di soli 9,85 mm di spessore. Gli orologi stessi iniziano a essere spediti alla fine di quest'anno (forse a causa di quel brevetto?) Con una vendita al dettaglio finale di circa $ 7k, anche se sono disponibili sconti per ordini anticipati. Anche se non è poco costoso, Horage offre ancora un enorme valore con il Supersede. (nota mia: sono a listino Horage ben più economici)

Longines Ultra-Chron


C'è un bel po' da disfare qui. Questo è uno dei pochi movimenti hi-beat nel catalogo di Swatch Group (mi vengono in mente il Breguet 10hz e il Blancpain F385), è l'unico a tre mani da 36.600 bph con spirale in silicio (per quanto ne so), forse il solo con una certificazione “cronometro” indipendente, ed è l'hi-beat meno costoso attualmente disponibile sul mercato. A partire da $ 3.500 (anche se scendendo a $ 3.200 senza il "cofanetto") è un valore unico e chiaramente posizionato per competere con artisti del calibro di Tudor e Oris (anche in questo elenco). I movimenti hi-beat sono noti per la loro usura e consumo di energia, quindi questo è davvero un posto logico per far brillare il silicio leggero e ultra resistente.

Zenith El Primero Chronomaster Originals


Se avremo l'Ultra-Chron, dobbiamo avere un Chronomaster alimentato da El Primero in questa lista. Notoriamente uno dei (o IL a seconda di chi stai parlando) i primi cronografi automatici mai sviluppati, El Primero era completamente integrato, e forse anche più incredibilmente, hi-beat con una frequenza di 36.000 bph. Era il 1969 e oggi il movimento è ancora molto strettamente basato sull'originale.

Ma non stiamo parlando di orologi vintage, o anche di hi-beat in particolare qui, stiamo parlando di silicio. Quindi, come avrai intuito, Zenith, parte di LVMH, utilizza componenti in silicio nei loro moderni calibri El Primero. Ci sono molti orologi tra cui scegliere, ma i Chronomaster Originals rilasciati di recente ottengono il momento clou qui. Non solo sono molto simili ai loro antenati degli anni '60, ma presentano una nuova variazione su El Primero che mostra incrementi di 1/10 di secondo sulla lancetta centrale (esegue una rotazione completa del quadrante una volta ogni 10 secondi).

Omega Railmaster Co-Axial


Questo elenco ovviamente non sarebbe completo senza un Omega Co-Axial Master Chronometer. Perché il Railmaster non più nuovo? Bene, ho ancora un debole per questo dopo averlo recensito alcuni anni fa, ed è ancora uno dei Co-Axial Master Chronometers più economici nella collezione di Omega (anche se il prezzo è leggermente aumentato nel corso degli anni). TBH, c'è quasi troppo da coprire con questo movimento, quindi dai un'occhiata a quella recensione per un guasto, ma ecco il TL;DR: oltre alla spirale in silicio Si14, questo orologio è dotato di uno scappamento coassiale, inventato da George Daniels, ed è certificato METAS come Master Chronometer, il che significa che non solo è un cronometro, è altamente resistente al magnetismo ed è stato sottoposto a una serie di test. Questa è un'incredibile semplificazione eccessiva, ma ciò a cui porta è un orologio estremamente preciso e resistente che, si spera, non necessiti di manutenzione in tempi brevi.


Tudor Black Bay 58


Questo sembra un altro dato, ma quando Tudor ha iniziato a fare movimenti interni (MTXXXX), sono passati direttamente al silicone per la loro spirale. Considerando che Rolex è uno dei marchi più investiti nella tecnologia (e ha il diritto di usarlo come tale), questo non è poi così sorprendente. C'è di più nei movimenti che li rendono impressionanti, come un bilanciere a molla libera (forse l'unico a questo prezzo?), una riserva di carica di 70 ore e una certificazione di cronometro, il tutto in orologi che iniziano con $ 4k.
Anche se il Black Bay 58 non è stato il primo con un movimento di manifattura Tudor, è ancora probabilmente l'orologio più popolare con uno, e per una buona ragione. Il prodigio da 39 mm ha scalfito il desiderio collettivo di un "sottomarino" in stile vintage di uno dei due soli marchi con "l'autorità" per crearne uno. Non solo aveva il marchio, ma anche l'aspetto, le dimensioni, lo stile e il prezzo, se ne avessi uno. Sebbene ci siano ancora solo due versioni in acciaio, e nessuna delle due con una data, l'appello è difficile da discutere. Oh sì, e silicone!

Oris Big Crown Pointer Data Cal 403


L'Oris Calibre 400 è stato un grande sviluppo per il marchio storico, offrendo loro un'opzione interna con una riserva di carica di 5 giorni che vantava il suo antimagnetismo e ha dato loro la sicurezza di offrire una garanzia di 10 anni e 10 anni intervallo di manutenzione. Parte del modo in cui hanno ottenuto questo risultato è stato "utilizzando più di 30 componenti non ferrosi e antimagnetici, tra cui una ruota di scappamento in silicio e un'ancora in silicio". Nessuna spirale (vedi brevetto), ma l'uso del silicio nello scappamento gioca chiaramente un ruolo in una delle migliori garanzie in circolazione.
Per quanto riguarda l'orologio... Beh, ce ne sono alcuni con movimenti calibro 40X nel loro catalogo, ma il Big Crown Pointer Date è il mio preferito, quindi è sotto i riflettori. Oltre alle specifiche sopra, il BCPD ha piccoli secondi a sei (cosa che mi piace sempre) e data del puntatore (non comune) ed è ben dimensionato a 38 mm x 45,7 mm x 12,2 mm. Considerando i 5 giorni di riserva di carica, sembra ancora più impressionante. Ha anche un bell'aspetto, con un carattere tipografico audace e un quadrante blu inchiostro.

Frederique Constant Monolithic Slimline



Conservare il meglio per ultimo... Beh, “migliore” lascio a te, ma sicuramente il più diverso. Il Frederique Constant aggira quel brevetto sopra sostituendo la maggior parte dello scappamento (27 parti) con un unico pezzo di silicio chiamato Oscillatore Monolitico (simile ma diverso dallo Zenith nell'immagine dell'intestazione). Quindi nessuna spirale di cui parlare. Svola a 40 Hz, per la lancetta dei secondi più veloce che tu non abbia mai visto, ha una riserva di carica di 80 ore e, beh, ha anche gli altri vantaggi del silicio. Inutile dire che il Monolithic ci mostra più di qualsiasi altro orologio in questa lista di cosa è capace il silicio. E lo fa a meno di $ 5k.
 primi orologi che utilizzano l'oscillatore monolitico (divertente a dirsi) sono in uno stile neoclassico che contrasta concettualmente con il movimento ipermoderno. O forse celebra perfettamente una sorta di balzo in avanti nell'orologeria meccanica tradizionale. Non posso dirlo, tbh, ma quello che so è che è piuttosto bello, se formale, e misura 40 mm, quindi di dimensioni ragionevoli. Ad essere onesti, sarai così distratto dall'oscillatore, che è visibile alle sei, che potresti non notare il resto.

Menzione d'onore: le molle per capelli in silicone interne di Damasko Inizierò con l'avvertenza che, al momento della pubblicazione, non ci sono orologi disponibili sul sito Web principale di Damasko con spirali in silicone interne, ma erano molto più avanti della curva con il nostro materiale di punta. Ti starai chiedendo come un piccolo marchio indipendente tedesco abbia avuto le molle in silicone a cui è stato concesso il brevetto, e questa è una domanda lecita. Vedete, Damasko, gli esperti ingegneri che sono, hanno sviluppato la propria formulazione di silicio per le loro molle EPS®. Le spirali sopra sono monocristalline, ma quelle di Damasko sono policristalline, il che consente loro una maggiore elasticità. In realtà ho visto con i miei occhi come uno dei loro orologiai ha allungato una spirale di diversi centimetri per farla tornare alla sua forma originale.








Prima di scomparire, c'erano diversi orologi nella loro collezione con queste molle, in particolare il DC56 Si. Questo cronometro da pilota di questo strumento ultra robusto presentava un Valjoux 7750 modificato che non solo aveva la summenzionata spirale, ma anche una canna rinforzata e un cuscinetto del rotore in ceramica. La combinazione di questi componenti e delle loro tecnologie proprietarie (e troppo lunghe da elencare) gli è valsa l'onore di essere l'orologio ufficiale dei piloti tedeschi dell'Eurofighter... nel 2007.












2
Una novità interessante da Frederic Constant, il nuovo cronografo automatico della collezione Highlife:




Mantenendo tutte le caratteristiche della collezione (cassa in acciaio, bracciale o cinturino con sganciamento rapido, dimensioni maschili ma non esagerate, byuona sportività garantita da una resistenza fino a 10 bar ecc.), la novità sostanziale è costituita dall'utilizzo del calibro cronografico automatico La Joux-Perret L100:




Progettato per sostituire l'ubiquo Valjoux 7750, di cui riprende le dimensioni, risultando così intercambiabile, si presenta con finiture di base piuttosto buone, con juna riserva di carica ampliata fino a raggiugnere le 60h e, soprattutto, con un must per i cronografi moderni: la ruota a colonne.
Questo calibro è nuovo ma già collaudato, dato che viene utilizzato anche, ad esempio, da Fortis.




In ogni caso è una buona notizia, per gli appassionati come me, che Citizen, proprietaria di entrambi i marchi, continui ad investire nell'orologeria meccanica e, soprattutto, che lo faccia in europa.





Tornando al Frederic Constant, come da tradizione della casa i prezzi sono allineati verso il basso. Ed anche questa è una buona notizia.


  • Ref. FC-391WN4NH6 Highlife Chronograph Automatic (1888 esemplari) Prezzo 3.295 Euro.
  • Ref. FC-391V4NH2B Highlife Chronograph Automatic (cassa acciaio e color oro rosa) Prezzo 3.295 Euro.
  • Ref. FC-391B4NH6B Highlife Chronograph Automatic (bracciale in acciaio) rezzo 2.995 Euro.

3
Svend Andersen è certamente uno degli orologiai indipendenti più famosi, anzi, per certi versi si può dire che è l'indipendente per antonomasia, essendo uno dei fondatori della AHCI. In ogni caso certamente (insieme a Calabrese e Ballouard) è uno dei miei preferiti, per questo, per quanto mi è possibile, cerco di approfondire la storia delle sue opere meccaniche e proprio quando credevo di averle viste tutte, leteralmente, mi viene segnalato questo calendario perpetuo, realizzato per la famosa gioielleria Verga di Milano













Queste immagini sono tratte dal sito della casa d'aste Pandolfini, che lo descrive così:
ANDERSEN GENEVE PER LUIGI VERGA QUANTIEME PERPETUEL
 cassa in oro giallo 18kt con fianco scanalato, fondello con movimento a vista, lunetta liscia in oro giallo, quadrante guillochè, numeri romani, indicatore del giorno del mese a ore dodici, del giorno della settimana a ore nove, del mese a ore tre, fasi lunari, movimento a carica manuale cal. 888, cinturino in pelle, fibbia in metallo dorato, gr. complessivi 78. Diam. mm 38.

Ho evidenziato le parti che meritano un approfondimento.Che ne pensate? Avete qualche informazione in più? Foto del fondello? Della scatola?



4
Novità Orologi / Horage Omnium K1 Automatic
« il: Giugno 05, 2022, 16:50:11 pm »
Nuova versione per la produzione Horage: oggi il calibro K1 (realizzato da Horage) viene presentato in un modello con l'indicazione della riserva di carica:



Come detto, il calibro è stato sviluppato da Horage nel 2015 e presenta le seguenti caratteristiche:
- è modulare,
- ha lo scappamento in silicio;- la frequenza è di 25.200 a/h,- una riserva di carica di 65 ore,- il rotore è in tungsteno.







Il design della cassa, abbastanza semplice, è realizzata in acciaio 904L e ispirata al design Bauhaus, le dimensioni sono: diametro di 40 mm, spessore di 10,6, lunghezza tra le anse di 46,5mm.





E' disponibile un bracciale in acciaio:



Infine il quadrante: disponibile in tre colori sembra abbia una lavorazione particolare, con una fascia centrale. In realtà questo effetto è dato dal vetro, sfaccettato dal lato interno.












Infine il prezzo: per questo orologio, realizzato in soli 25 pezzi per ogni variante di colore, Horage chiede solo 2.500 CHF.
A mio avviso si tratta di un ottima proposta.

5
Tanto tuonò che.... arrivò un subacqueo!

A quanto pare Longines è in procinto di presentare (il 22 giugno) un nuovo orologio che sembra essere una pietra miliare dfella produzinoe contemporanea e futura, perchè non è SOLO la riedizine diuno storico modello della maison con la Clessidra, non è SOLO uno dei tanti (a mio parere davvero ben riusciti) orologi per il mare creati a Sant-Imier ma, ubdite udite, sarà il primo orologio contemporaneo della maison con calibro cronometrico dedicato e con caratteristicher Ultra-Chron, cioè con una frequenza di 36.000 A/h!!  :o :o




Come si vede dalle immagini, il nuovo modello riprende le linee del suo antenato, ma è leggermente più grande, avendo un diametro di circa 43 millimetri, tuttavia le anse sono praticamente assenti, quindi dovrebbe essere facilmente indossabile da tutti.
Non si hanno ancora notizie certe sul nuovo calibro, tranne quelle che ho già riferito, quindi staremo a vedere.
Che ne pensate? Risorge una stella? O è solo altro marketing?

6
Orologi ... Vintage / Orologi moneta
« il: Maggio 21, 2022, 11:11:31 am »
Che io sappia in passato sono stati posti in vendita due tipi di orologi ricavati da monete d'oro: quelli in cui il calibro era incassato in una moneta divisa in due pezzi (con o senza sportellino), tipo i notissimi Corum:










altri con la cassa ricavata da una moneta che veniva scavata e trasformata in un piccolo scrigno, in cui veniva inserito l'orologio vero e proprio, come in questi Nardin, Cartier e Sarcar:

















Personalmente preferisco il secondo tipo.
Di solito il calibro utilizzato è un FP21, ma mi risultano anche esemplari con movimento al quarzo (se non sbaglio il Sarcar).

Voi che ne pensate? Potete suggerire qualche sito o documento in cui venga approfondita la storia (se ne esiste una) di questo tipo di orologi?

7
Nomos ha presentato una nuova serie del Tetra neomatik in quattro colori ed in serie limitata a 175 esemplari per ciascun colore:



Sul sito di Nomos non è specificato esattamente che tipo di tecnica hanno usato, ma su vari blog si parla di una sorta di effetto lacca, tanto da rendere i quadranti leggermente cangianti: in particolari angolazioni di luce il rosso tenderebbe all'arancione, il blu al viola ecc.









Il calibro usato è il "solito" DUW 3001:


Il prezzo, infine, è di 3.60€ circa.
https://nomos-glashuette.com/it/orologi/novita/tetra-neomatik-175-years-watchmaking-glashutte

8
Orologi ... Vintage / La meccanica del Piaget 15958
« il: Maggio 17, 2022, 09:58:29 am »
Parliamo del Piaget referenza 15958:


Per alcuni è un calendario perpetuo, per altri un calendario semplice (nemmeno annuale): quale delle due affermazioni è vera?
Se è un perpetuo, che piastra monta?

L'unico dato certo è che il suo "motore" è un ETA 2892 (da Piaget definitio calibro 8532):



Di questo particolare modello se ne parla anche qui: https://www.christies.com/features/Piaget-15958-Triple-Calendar-Yellow-Gold-Deconstructed-5932-1.aspx

9
Orologi e Co... / Gli scheletrati contemporanei
« il: Maggio 16, 2022, 15:01:30 pm »
Sul sito Monochrome si fa una disamina sui migliori orologi scheletrati contemporanei, partendo da quelli più belli ed esotici. Oggi il pubblico sembra apprezzare meno le ardite cesellature fatte a mano che riducevano i calibri, letteralmente, all'osso e più quelle di oggi, fatte a macchina e colorate, predisposte su calibri che molto spesso prevedono sin dall'inizio, cioè dall'elaborazione del progetto al computer, una versione scheletrata, la cui lavorazione non sia più demandata all'estro momentaneo di un artigiano, ma che riprenda un disegno ben preciso e, lo ripeto, già definito in fase progettuale.

Cartier Masse Mysterieuse



Parmigiani Fleurier Tonda FP




Grand Seiko Kodo Constant-Force Tourbillon SLGT003


 [size=0pt]Vacheron Constantin Overseas Perpetual Calendar Ultra-Thin Skeleton Blue[/size]


[size=0pt][/size]


[size=0pt][/size]


 [size=0pt]H. Moser & Cie Pioneer Cylindrical Tourbillon Skeleton[/size]




 [size=0pt]Bvlgari Octo Finissimo Tourbillon Chronograph Skeleton Platinum[/size]





 
 

10
Orologi e Co... / Gli orologi di Nikolas Hayek
« il: Maggio 14, 2022, 12:58:47 pm »
Divertiamoci un pò! Proviamo ad indovinare quali orologi indossava quel geniaccio di Nikolas Hayek in queste foto!

Foto 1


Foto 2



Foto 3




Foto 4



11
Orologi e Co... / Orologio per l'estate 2022
« il: Maggio 08, 2022, 13:23:44 pm »
Oggi dalle mie parti il tempo è incerto, ha piovuto e fa freschino, ma prima o poi l'estate arriverà!
Quale potrebbe essere secondo voi l'orologio giusto per l'estate 2022? E guardate che non deve per forza essere un subacqueo!

12
Parliamo di R9olex, senza parlare di prezzi o di marketing, perchè sono argomenti per i forum di appassionati.
Parliamo di quelli che abbiamo avuto, di quelli che possediamo oggi e di quelli che vorremmo, vecchi e nuovi.


Io ho acquistato nel 1990 questo, un Air-King (foto tratta dalla rete):



Lo presi perchè in quel momento era l'unico orologio di pregio che ricordasse in qualche modo il paracadutismo  ;D terminato il servizio militare finì in un cassetto, perchè i miei gusti si allontanavano sempre di più dai quadranti chiari ed alla fine l'ho venduto, perchè semplicemente lo trovavo noioso (e no, senza alcun ricarico....).






Il Rolex che ptreferisco in assoluto è l'Explorer, il freccione o anche un semplice 16570. Mi piace per vari motivi, soprattutto estetici ed evocativi di un certo modo di intendere gli orologi sportivi. Ho provato le ultime versioni a sie cifre e le trovo orribili...
Infine il Daytona, ma solo quello con calibro Zenith. Quello attuale si trova anche con quadrante blu, è vero, ma i sei cifre li reputo sgraziati.

13
Orologi ... Vintage / Il quadrante di un cronografo Universal
« il: Aprile 11, 2022, 19:31:10 pm »
Cosa mi dite di questo quadrante? Non sono un esperto, ma credo sia la prima volta che vedo il logo in rilievo su un cronografo come questo:







Non ho trovato foto migliori di queste.

14
Ci sono due tipi di orologi Montblanc: quelli belli e.... tutti gli altri! Questo fa parte della serie dei belli!


L'ultimo modello emerso dalle profondità della manifattura Minerva è un omaggio all'orologio Red Arrow, un Montblanc 1858 Minerva, cronografo monopulsante.





Con il design tipico dei primi cronografi da pilota della prima metà del 20° secolo, questo Montblanc 1858 Minerva Monopusher Chronograph Red Arrow LE88 è caratterizzato dalla presenza di una lunetta girevole scanalata esterna in oro bianco 18 carati. Associato a un indicatore di freccia rossa attorno al quadrante, consente di tracciare i tempi trascorsi e può anche essere utilizzato come timer per il conto alla rovescia ruotando la lunetta in modo che la freccia rossa sia posizionata in un momento specifico in futuro.





Come accennato, il quadrante del Minerva Monopusher Chronograph Red Arrow LE88 si rifà ai primi orologi da pilota. Realizzato in nero corvino, presenta grandi numeri e lancette ricoperte in SLN beige. Troverai anche un telemetro alla periferia e un tachimetro (base 1000) al centro del quadrante a forma di chiocciola colimaçon. Il display è classico, con disposizione bicompax con piccoli secondi a ore 9 e contatore dei 30 minuti a ore 3. E, ovviamente, nessuna data.
Questa nuova edizione limitata è alloggiata in una cassa in acciaio inossidabile relativamente grande di 42 mm con superfici spazzolate e accenti lucidi sulla lunetta e sui lati delle anse. Si indossa su un cinturino in alligatore nero con cuciture beige e chiuso da una fibbia pieghevole.
Punto forte di questo cronografo monopulsante Red Arrow, il calibro di manifattura MB M13.21. Progettato e costruito attorno all'architettura di un vecchio movimento Minerva degli anni '20, è un classico cronografo monopulsante a carica manuale con ruota a colonne e innesto orizzontale. Le specifiche sono volutamente obsolete, con una frequenza di 2,5 Hz e un grande bilanciamento avvitato, ma questo fa parte del fascino di questo movimento. La vista attraverso il fondello in zaffiro è piacevole, poiché sappiamo quanto bene sia rifinito questo movimento. Presenta il caratteristico ponte a V e la "coda del diavolo" a forma di freccia tipici di Minerva e tutte le parti sono decorate con grande cura.




Il Montblanc 1858 Minerva Monopusher Chronograph Red Arrow LE88 sarà un'edizione limitata di 88 pezzi. Il prezzo deve ancora essere confermato ma dovrebbe superare i 30.000 euro.


Specifiche tecniche – Montblanc 1858 Minerva Cronografo Monopulsante Red Arrow LE88    Cassa: 42 mm di diametro - cassa in acciaio, spazzolata e lucidata - lunetta scanalata bidirezionale in oro bianco collegata a una freccia rossa interna - vetro zaffiro bombato a forma di scatola con rivestimento AR - fondello in vetro zaffiro - resistente all'acqua 30 m      Quadrante: quadrante nero opalino con indici a numeri arabi - lancette in ottone argentato - Super-LumiNova beige con emissione verde su indici e lancette - telemetro e scala tachimetrica      Movimento: calibro MB M13.21 (base Minerva, di manifattura) - cronografo monopulsante a carica manuale, ruota a colonne e aggancio orizzontale - 29,5 mm x 6,40 mm - 22 rubini - 18.000 alternanze/ora - 60 ore di riserva di carica - rifinito ad alto - specifiche finali - certificato dal Montblanc Laboratory Test 500H - ore, minuti, piccoli secondi, cronografo con contatore dei 30 minuti      Cinturino: cinturino in alligatore nero semi opaco con cuciture beige - fibbia doppia deployante in acciaio      Riferimento: 129614      Disponibilità: limitata a 88 pezzi 









m

15
Orologi e Co... / Quale futuro per Longines?
« il: Aprile 01, 2022, 11:44:05 am »
Chi conosce la storia dell'orologeria sa bene che Longines è uno dei marchi più importanti e prolifici, non solo in termini di modelli (intesi come varianti di casse e quadranti), ma anche se non soprattutto di calibri, caratterizzati da ottima costruzione, importanti finiture e, in più di qualche caso, anche concreta innovazione tecnica.

Mortificata dalla rivoluzione del quarzo, è risorta, dal punto di vista commerciale, grazie alle attenzioni del gruppo Swatch:modelli come ilLegend Diver e l'Hydroconquest sono ormai bestseller mondiali! peraltro i suoi orologi sono caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo e spesso, a parità di prestazioni, sono molto più convenienti dei diretti concorrenti.


Mah.....se Longines oggi è la regina della fascia 1000/2000, ieri era la regina dei calibri (seconda probabilmente solo all'irraggiungibile JLC), dei cronografi (13ZN, 30Ch...), dell'affidabilità, dei record ecc. ed oggi vederla così, per un appasionato di vintage è abbastanza triste.
Anche dal punto di vista più pragmaticamente ed asetticamente commerciale però, ci sono delle perplessità: se il gruppo Swatch ha deciso di posizionare Omega nella fascia di Rolex, perchè Longines non viene destinata a combattere Tudor?

Ed in questo caso, perchè non decidersi a produrre dei calibri dedicati alla Clessidra? Calibri che possano riproporre i fasti del 30Ch, ma anche del L.990 (padre del salvifico, per tanti marchi di lusso, Lemania 8810)?

Pagine: [1] 2 3 ... 8