Orologico Forum 3.0

Post recenti

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10
11
Orologi ... Vintage / Re:Quadranti Nautilus 3700
« Ultimo post da e.m. il Aprile 08, 2020, 10:14:10 am »
Ciao Ste.
Le foto che ho potuto analizzare su Ch24 erano veramente pessime e non salvabili pero' dal poco che ho visto c'e' stato un salto di qualita' notevole:accento,sigma...resta da testare il font delle lettere ma servono foto almeno buone per emettere un giudizio.
Vedremo nei prossimi mesi.

Chi era salito troppo (5402 e 3700) sta scendendo,chi era rimasto indietro (1832) in leggero rialzo ma sempre sotto i 20;
i passaggi di mano dei 222 sono talmente pochi da sfuggire al controllo,comunque direi tra i 35 ed i 40.
12
Orologi e Co... / Re:Cosa indossiamo oggi?
« Ultimo post da mauridoom il Aprile 08, 2020, 08:35:24 am »
Sperando che stiate tutti bene e con orologi sufficienti a farvi compagnia, partecipo con una foto live

complimenti...molto bello
13
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da Bug04 il Aprile 07, 2020, 20:24:51 pm »
Sul preciso tasso di letalità del Covid19 certamente occorrerà maggiore conoscenza in merito al reale numero dei contagiati (la base del calcolo) che però ad oggi non è disponibile in forma scientifica e verificata.
Il numero di contagiati Covid 19 è a tutti gli effetti ancora un'incognita, tuttavia il numero di decessi, cioè la risultante dell'equazione contagiati x tasso di letalità, è disarmante e già tristemente misurabile:
oggi il Coronavirus, nonostante le azioni estreme di contenimento attuate, in meno di due mesi ha già superato in Italia i 17 mila decessi e purtroppo ogni giorno il bollettino continua a crescere di diverse centinaia;
per quanto riguarda l'influenza invece, secondo dati ISS, il numero medio di decessi in Italia si è attestato negli scorsi anni intorno ai 10 mila casi per intero anno (in questo numero includendo anche i decessi legati a complicanze da influenza, quali polmoniti o arresti cardiaci), con un tasso di letalità indicativo dell'1-1,5 per mille.

Qualcuno può sostenere che il reale numero delle persone già contagiate Covid19 sia ben superiore a quello "emerso" e che quindi, alla fine di questo incubo, il totale morti da Covid 19 che si sarebbe raggiunto in assenza delle misure restrittive attuate non sarebbe risultato largamente superiore a quanto stiamo registrando.
Tuttavia, io ritengo che questa tesi sia ancora un'ipotesi non sostenuta da riscontro scientifico, e che perciò un governo, di fronte a una pandemia, non avrebbe potuto affidarsi a questa "scommessa" per scelte tanto importanti quali il tipo di misure contenitive da adottarsi. Qualsiasi fosse stata la scelta del governo.

Io sono favorevole alle misure adottate ma, essendo una scelta di compromesso su aspetti quali sistema sociale, vite, impatti economici, inevitabilmente è soggetta a opinioni diverse.



Sul tasso di mortalità c'è da fare delle precisazioni.
Il Covid19 è particolarmente contagioso (non ci sono difese perché è nuovo ed il nostro organismo non ancora sviluppato anticorpi) ed è li la sua vera arma.
Il tasso di mortalità invece credo si attesti ai livelli di altre polmoniti atipiche che aggrediscono più facilmente il sistema immunitario dei soggetti più fragili(anziani e soggetti a rischio per n patologie già presenti), mentre l'80/90% dei contagiati(persone giovani/sane) risulta addirittura asintomatico o con debole tosse o raffreddore.
Amici a Bruxelles ci dicono che li si gira in mascherina, ma che non è realmente precluso nulla, ci sono alcune limitazioni ed obbligo delle distanze, per il resto tutto girerebbe...
Ho visto su internet ed a me non risulta, ma mi fido più di loro che delle info sull'etere.
14
Orologi e Co... / Re:Cosa indossiamo oggi?
« Ultimo post da Jakkaben il Aprile 07, 2020, 20:14:52 pm »
Sperando che stiate tutti bene e con orologi sufficienti a farvi compagnia, partecipo con una foto live
15
Orologi e Co... / Re:Il Chronoswiss Delphis
« Ultimo post da Jakkaben il Aprile 07, 2020, 20:00:36 pm »
Nel mio San Marco e' evidente che non ci sia lavoro di tornio ma di pressa
Non sminuire i miei Orologi ! 😆
16
Orologi e Co... / Re:Il Chronoswiss Delphis
« Ultimo post da tick il Aprile 07, 2020, 19:56:14 pm »
A me questo quadrante non sembra lavorato a pantografo, direi quasi certamente uno stampato, ben fatto, ma nulla di più.
Se ci si vuole togliere il dubbio basta affiancare delle macro di guillochage di un quadrante Breguet o Roth per togliersi l'eventuale dubbio.


 :P :P

Se lo dice il sommo mi appecorono al suo giudizio... 🙇🏻‍♂️

Anche io come te ho pensato di prendere un insospettabile per confronto , infatti quello che ho messo su è un 3137.
Direi che le fotografie possono ingannare.
17
Il Caffè di Orologico / Re:Buongiorno a tutti.
« Ultimo post da MauroDS il Aprile 07, 2020, 19:47:54 pm »
Buongiorno Mauro, è un piacere leggerti. Ricordavo la tua dialettica.

Volevo solo fare un inciso che se vogliamo potrebbe essere anche una domanda (aperta a tutti naturalmente).

Ma perchè si parla sempre di dover competere con colossi economici quando si ipotizza di uscire dall'Europa?
Secondo: in che modo il restare in Europa ci proteggerebbe da questa competizione?

Lo dico perchè penso che l'Italia ha delle peculiarità ed è un paese così piccolo, in ottica planetaria, che potrebbe vivere senza "competere" con alcun colosso.
Fuori o comunque ai margini del mercato, un pò come, nella nostra comune passione, sono gli indipendenti a confronto dei grandi gruppi dell'orologeria.

Ipotizziamo di essere fuori da tutto.
Il nostro è un paese di "trasformatori" avendo ben poche materie prime, quindi per acquistarle dovremmo sottostare alle leggi del mercato, ed ok, qui perdiamo se siamo piccoli......

Però se riusciamo a mantenere o creare produzioni di qualità/esclusive come solo noi con la nostra fantasia siamo capaci, potremmo vendere a prezzi elevati tanto nella vastità del mondo e con l'abbondanza di nuovi ricchi/benestanti, non avremmo problemi a trovare acquirenti.
Un esempio: La Ferrari, il vino, l'alta moda, il cibo, alcune tecnologie, ecc.
Pensate ci siano difficoltà a vendere quantità limitate (in ottica mondiale) di "pasta di grano duro xxxxx" che costa il quadruplo di quella prodotta in corea?
Oppure di avere invendute 10.000 Maserati?

Per non parlare del patrimonio culturale e del turismo.
Pagare signori stranieri se volete venire a vedere le opere d'arte che sono a Firenze, Roma, Venezia o se volete trascorrere vacanze eno-gastronomiche in Toscana, Umbria, Puglia.
L'Italia deve essere una meta esclusiva.

Suvvia, siamo "solo" 58 milioni su un territorio dove è concentrato il 70% dei beni artistici mondiali, abbiamo una fantasia ed una duttilità mentale sconosciuta a qualunque "mangiacrauti", "musogiallo" o "bevitore di vodka".
Possibile che non sarebbe possibile ricavarci la nostra nicchia di mercato?

Secondo me è un grandissimo bluff che da decenni stanno raccontandoci.
Se non sei grande o non ti aggreghi sei morto........ ma de che?
Ciao Stefano e ben ritrovato!
A proposito di quanto dici tu pensa cge io farei pagare un biglietto per il sol fatto di poter entrare in Italia!
Ma a questo aggiungerei un servizio di prim’ordine in tutti i sensi,dal,’accoglienza al cibo ai trasporti ecc.,cosa questa che altre nazioni europee fanno molto meglio di noi.
Ti faccio un esempio: la Francia ha città la cui bellezza è imparagonabile cin la bellezza delle nostre città.
Eppure viaggiare in Francia, autostrade a parte è un piacere.
Stessa Cisa Austria Germania ecc.
Le  cause di queste differenze  sono molteplici.
In un contesto come questo da soli non possiamo fare,in nessun senso ed in nessun modo.
Tu pensa semplicemente alle esigenze di una difesa per cui spendiamo lo 0.95% del pil mentre la Svizzera che è una nazione neutrale ne spende il 6!
Potremmo decidere di farlo ma se volessimo partire nel 2035 dovremmo cominciare a cambiare oggi stesso.
Ma comunque non con questa politica e sopratutto con questi politici.
18
Orologi ... Vintage / Re:Quadranti Nautilus 3700
« Ultimo post da S.M. il Aprile 07, 2020, 19:37:45 pm »
Buona o cattiva notizia,dipende dai gusti:i nuovi quadranti di fornitura Patek per i 3700 sono pressoche' indistinguibili dagli originari.
Scrivo pressoche' per via delle foto scadenti che tutti potete esaminare su Ch24.
Allo stato attuale,cioe' finche' non sara' possibile esaminare foto decenti di questi nuovi quadranti, bisogna affidarsi al colore del materiale luminescente.
E così i collezionisti de "lo voglio come nuovo" sono accontentati......

Non nascondo che anche io sono un malato della perfezione, con la differenza che sono altrettanto fissato per l'originarietà, quindi alla fine tra il prendere un "catorcetto" tutto originale od un "orologio di fornitura" scelgo la terza via...... rinunciare. :)

Oh, intendiamoci, non parlo del 3700, il mio discorso era generico.
Il Patek non lo avrei comprato neanche per un terzo del prezzo.

A proposito, essendo fuori dal giro da un pò, dimmi Erm, quanto è attualmente il valore a cui passano di mano i quattro moschettieri Gentiani?
Sbaglio o le quotazioni si sono un pò stabilizzate?
19
Orologi ... Vintage / Re:Quadranti Nautilus 3700
« Ultimo post da e.m. il Aprile 07, 2020, 18:30:09 pm »
Buona o cattiva notizia,dipende dai gusti:i nuovi quadranti di fornitura Patek per i 3700 sono pressoche' indistinguibili dagli originari.
Scrivo pressoche' per via delle foto scadenti che tutti potete esaminare su Ch24.
Allo stato attuale,cioe' finche' non sara' possibile esaminare foto decenti di questi nuovi quadranti,bisogna affidarsi al colore del materiale luminescente.
20
Si, è quello in foto....
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10