Orologico Forum 3.0

Post recenti

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10
21
Orologi ... Vintage / Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Ultimo post da e.m. il Aprile 07, 2020, 18:00:05 pm »
Aumenta il numero di restauratori che pialla le lunette e di conseguenza le teste dei bulloncini sporgono.
E che imitando i R.O. moderni usa abrasivi di grana troppo grossa per satinare.
22
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da leolunetta il Aprile 07, 2020, 17:51:52 pm »
Il Coronavirus ha un R0 tra 2 e 3, forse più alto della spagnola che era circa 2 mentre la normale influenza si aggira intorno a 1,3.
Solo che il tasso di mortalità del Coronavirus è ben superiore rispetto alla classica influenza.

Sul tasso di mortalità c'è da fare delle precisazioni.
Il Covid19 è particolarmente contagioso (non ci sono difese perché è nuovo ed il nostro organismo non ancora sviluppato anticorpi) ed è li la sua vera arma.
Il tasso di mortalità invece credo si attesti ai livelli di altre polmoniti atipiche che aggrediscono più facilmente il sistema immunitario dei soggetti più fragili(anziani e soggetti a rischio per n patologie già presenti), mentre l'80/90% dei contagiati(persone giovani/sane) risulta addirittura asintomatico o con debole tosse o raffreddore.
Amici a Bruxelles ci dicono che li si gira in mascherina, ma che non è realmente precluso nulla, ci sono alcune limitazioni ed obbligo delle distanze, per il resto tutto girerebbe...
Ho visto su internet ed a me non risulta, ma mi fido più di loro che delle info sull'etere.
23
Il 42040 ha il bracciale troppo largo e fa sembrare il quadrante molto piu' piccolo, è una questione secondo me di proporzione, sarebbe stato da 39mm era perfetto. Ad esempio il Laureato da 38 o 42 hanno 2 bracciali differenti, piu' piccolo nel 38, e piu' grande nel 42, proprio per rispettare le proporzioni....
Vorrei rimanere sui braccialati eleganti con bracciale integrato, e purtroppo lo Chopard Alpine Eagles lo fanno solo blu e grigio, mentre il Piaget Polo S non ha il bracciale integrato alla cassa...
Ho un Laureato vecchia serie 8010 da 36mm che prossimamente prendera' anche lui il volo...piccino per il mio polso.
Sarebbe questo in foto?
24
Il Caffè di Orologico / Re:Buongiorno a tutti.
« Ultimo post da S.M. il Aprile 07, 2020, 15:48:39 pm »
Buongiorno Mauro, è un piacere leggerti. Ricordavo la tua dialettica.

Volevo solo fare un inciso che se vogliamo potrebbe essere anche una domanda (aperta a tutti naturalmente).

Ma perchè si parla sempre di dover competere con colossi economici quando si ipotizza di uscire dall'Europa?
Secondo: in che modo il restare in Europa ci proteggerebbe da questa competizione?

Lo dico perchè penso che l'Italia ha delle peculiarità ed è un paese così piccolo, in ottica planetaria, che potrebbe vivere senza "competere" con alcun colosso.
Fuori o comunque ai margini del mercato, un pò come, nella nostra comune passione, sono gli indipendenti a confronto dei grandi gruppi dell'orologeria.

Ipotizziamo di essere fuori da tutto.
Il nostro è un paese di "trasformatori" avendo ben poche materie prime, quindi per acquistarle dovremmo sottostare alle leggi del mercato, ed ok, qui perdiamo se siamo piccoli......

Però se riusciamo a mantenere o creare produzioni di qualità/esclusive come solo noi con la nostra fantasia siamo capaci, potremmo vendere a prezzi elevati tanto nella vastità del mondo e con l'abbondanza di nuovi ricchi/benestanti, non avremmo problemi a trovare acquirenti.
Un esempio: La Ferrari, il vino, l'alta moda, il cibo, alcune tecnologie, ecc.
Pensate ci siano difficoltà a vendere quantità limitate (in ottica mondiale) di "pasta di grano duro xxxxx" che costa il quadruplo di quella prodotta in corea?
Oppure di avere invendute 10.000 Maserati?

Per non parlare del patrimonio culturale e del turismo.
Pagare signori stranieri se volete venire a vedere le opere d'arte che sono a Firenze, Roma, Venezia o se volete trascorrere vacanze eno-gastronomiche in Toscana, Umbria, Puglia.
L'Italia deve essere una meta esclusiva.

Suvvia, siamo "solo" 58 milioni su un territorio dove è concentrato il 70% dei beni artistici mondiali, abbiamo una fantasia ed una duttilità mentale sconosciuta a qualunque "mangiacrauti", "musogiallo" o "bevitore di vodka".
Possibile che non sarebbe possibile ricavarci la nostra nicchia di mercato?

Secondo me è un grandissimo bluff che da decenni stanno raccontandoci.
Se non sei grande o non ti aggreghi sei morto........ ma de che?

25
Il Caffè di Orologico / Re:Buongiorno a tutti.
« Ultimo post da MauroDS il Aprile 07, 2020, 15:07:18 pm »
Un bentornato a Mauro.
Sulla questione corinavirus io ho l'opinione che se purtroppo al governo abbiamo dei burattini filoeuropeisti non ci sarà nulla da fare e soccomberemo.
In pochi tra (miei) amici e conoscenti si stanno preoccupando seriamente per ciò che ci riserverà il futuro sul lato economico. Certo ci si preoccupa di non prendere il virus, si sente la tv e si sta a casa, ma vedo poca propensione in genere alla reazione da parte della gente, si subisce passivi un male che, nonostante ne dicano molti(media in primis), non è né il colera, ne la peste, ne il vaiolo.
Forse x che in parte ci stanno annichilendo e rincoglionendo a mestiere.
Io penso che popoli antichi si sarebbero messi a ridere con quest'influenza e l'avrebbero scambiata subito con una qualsiasi delle loro epidemie, eppure noi nel 2020 siamo qui a demolire il mondo e chiuderci in casa con le mascherine e le tv accese.
Ho sentito di recente le parole del presidente di El Salvador, stato del terzo mondo, parlare molto, ma molto meglio dei nostri governanti, decretando un piano salva stato molto più corposo e sostanziale del nostro, con aiuti alla popolazione in ogni donde, altro che manovretta alla Conte, il mes etc.
Ad uscire dall'Europa faremmo la fame?
Se dovessi scegliere se fare la fame per altri 5 o 10 anni ed avere però la possibilità di un futuro con una Italia che avesse il modo, slegata dalle regole europee, di risorgere e ridiventare la potenza mondiale che era 30 anni fa, firmerei subito, perché se invece come credo resteremo incollati al carretto oramai inesistente "dell'Europa unita", non andremo da nessuna parte, se non nella direzione di una povertà maggiore, maggior disoccupazione, maggiori disordini sociali, maggior delinquenza e gente allo stremo con pressioni fiscali insostenibili per le PMI.
Ciao Leo e un caro  saluto a tutti.
Avevo scritto,credo,una bella risposta ma.... non c’è più!
Provo a sintetizzare.
Poni una domanda: ad uscire dall’Europa faremmo la fame?
Credo che la costruzione europea sia una delle operazioni politiche e giuridiche peggio concepite della storia.
Sulla artificiosità di tale costruzione proprio oggi c’è un bellissimo articolo di Limes tratto come sempre dall’ottimo Blondet. 
https://www.limesonline.com/unione-europea-italia-germania-bce-euro-usa/117379
Tale articolo non tratta solo del fallimento dell’Europa ma anche del fallimento dell’Italia come stato-nazione e per chi conosce come è avventura tale unificazione questo non costituisce certo una novità.
L’unico mastice allora capace di svolgere tale operazione era il pensiero cattolico ma L’Unità d’Italia fu svolta contro.
Nessuna possibilità che tale radice venga riassorbita dalla retorica patriottarda ne monarchica ne repubblicana.
Chi provo a fare pace con il passato fu Mussolini col Concordato.
Altro giro altra storia.
Venendo all’oggi io credo questo.
Il primo dovere di un governo in questo stato di cose è assicurare un minimo di circolazione monetaria al paese e siccome non ci sono piani B nè il nostro sistema politico è in grado di concepirli l’unica è prendere ciò che siamo in grado di strappare a Bruxelles e poi cercare di modificare dall’interno sia le norme che lo spirito.
La Bce ha il solo mandato di assicurare la stabilità dei prezzi.
Già una cosa enorme sarebbe modificarne il mandato con il mettere al centro l’occupazione ma questo sarebbe un salto paradigmatico.
Perché così come è artificiosa la costruzione europea ancora di più lo è l’euro.
In pratica,con l’euro è come se avessero messo lo stesso paio di scarpe e della stessa misura a piedi e gambe differenti.
La conseguenza ovvia e logica è che a questo corrispondano sia passi che endature cge distanze coperte differenti.
Se uscissimo dall’euro soffriremmo per un paio d’anni per poi stare meglio nel medio periodo.
Ma,in prospettiva non saremmo comunque in grado di competere con cinesi indiani vietnamiti ecc.
Ma c’è anche la possibilità che la Germania decida di andare per conto proprio approfittando della propria zona d’influenza ossia,nord Europa e Balcani.
Ci attendono comunque tempi interessanti.
Drammatici sicuramente ma interessanti.
26
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da fansie il Aprile 07, 2020, 15:01:22 pm »
Siamo fatti bravi, Mod.
27
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da Patrizio il Aprile 07, 2020, 14:49:54 pm »
noto con piacere che riuscite a discutere di questi temi anche spinosi senza insulti e senza eccesso di partigianeria come nel topic analogo che ho dovuto chiudere.
28
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da S.M. il Aprile 07, 2020, 12:26:57 pm »
E comunque il virus arriverà pure in India, Africa, sudamerica.
Solo che difficilmente avremo dati realistici sulla diffusione in quelle aree e su quanti morti farà....
29
Il Caffè di Orologico / Re:Coronavirus
« Ultimo post da S.M. il Aprile 07, 2020, 12:24:46 pm »
Però l’epidemia e esplosa nell’unico paese che ha affrontato in maniera radicale il controllo delle nascite imponendo per legge un solo figlio per coppia ed a chi facevano il secondo veniva ucciso alla nascita e buttato nella spazzatura senza tanti preamboli.
Ma hai visto il mercato della carne di Wang?
E che livello di sovraffollamento e di "inciviltà" hanno alcune aree suburbane?

E certamente non è una delle peggiori aree del mondo. E' solo un caso o fortuna che sia scoppiato in Cina che tra i paesi popolosi è quello che è più evoluto od in via di evoluzione.
Pensa tu se scoppiava a Mumbai, Karachi, Delhi, Lagos..... dove dubito che i governi siano rapidi e risoluti come quello Cinese.

Quanto al controllo delle nascite dovrebbe essere (purtroppo) finito da molti anni, però gran parte dei cinesi con l'aumentare del livello di istruzione sembra si stiano orientando verso una "autoregolazione" un pò come tutti gli stati più evoluti.
Certo è che se Deng Xiaopig a suo tempo non avesse attuato la politica del figlio unico, la Cina non sarebbe quella che conosciamo ora.
30
Orologi e Co... / Re:Il Chronoswiss Delphis
« Ultimo post da leolunetta il Aprile 07, 2020, 12:16:51 pm »
A me questo quadrante non sembra lavorato a pantografo, direi quasi certamente uno stampato, ben fatto, ma nulla di più.
Se ci si vuole togliere il dubbio basta affiancare delle macro di guillochage di un quadrante Breguet o Roth per togliersi l'eventuale dubbio.


 :P :P

Se lo dice il sommo mi appecorono al suo giudizio... 🙇🏻‍♂️
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10