Orologico Forum 3.0

parliamo di Movado

Re:parliamo di Movado
« Risposta #45 il: Febbraio 06, 2016, 14:59:32 pm »
parecchia acqua è passata sotto i ponti da quando ho pubblicato questo topic,nel forum si sono affacciati alcuni nuovi utenti ai quali spero possa essere utile questa riproposizione anche perché,volenti o nolenti,movado è una di quelle case che hanno fatto la storia dell'orolgeria

Re:parliamo di Movado
« Risposta #46 il: Febbraio 06, 2016, 15:21:09 pm »
qualcuno prima ,vedendo il mio modo di collezionare ,mi ha chiesto se riesco a separarmi da tali orologi, la risposta è che sono ormai giunto a una età nella quale posso dire, alla maniera del gande Vittorio Gassman ,di aver un magico futuro dietro le spalle. e mi rendo conto che nulla è eterno specie se  ai discendenti in linea diretta gli orologi interessano assai poco
naturalmente in questa ottica cerco di cedere prima quei modelli che magari non sono legati ad altri,infatti ho via via ceduto alcuni orologi di forma
quando arrivero' a dover necessariamente smembrare, spero di trovare qualche collezionista che li compri in blocco, rendendosi conto che l'insieme completo,vale più della somma dei singoli pezzi

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:parliamo di Movado
« Risposta #47 il: Febbraio 06, 2016, 16:04:24 pm »
Io ho molto apprezzato questa bella carrellata e le informazioni in essa contenute.
Una piacevolissima lettura, grazie :)
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Il New

  • ****
  • 296
  • Più so, più so di non sapere
    • Mostra profilo
Re:parliamo di Movado
« Risposta #48 il: Febbraio 06, 2016, 22:45:46 pm »
Maurizio, credo di potermi considerare una di quelle persone che tu chiami "nuove leve". Sono onorato di apprendere da te, grazie alla tua conoscenza. Bene, come hai potuto notare, io faccio molto sacrifici per coltivare questa mia passione, e piano piano mi arrivano soddisfazioni se more più grandi.
Credo che tu sia un importante riferimento e mentore per i giovani appassionati e collezionisti.

Re:parliamo di Movado
« Risposta #49 il: Febbraio 07, 2016, 06:30:45 am »
ti ringrazio ,sui forum ho sempre cercato di condividere la comune passione mostrando il mio modo di collezionare,non sempre questo mi ha reso simpatico ,e, su altri forum, sono stato tacciato di salire in cattedra e di voler imporre le mie strane idee

in realtà ho solo mostrato una strada come tante,poi ognuno è libero di seguire le sue inclinazioni e il suo istinto

Re:parliamo di Movado
« Risposta #50 il: Febbraio 07, 2016, 08:32:37 am »
Grazie Maurizio, istruttivo come sempre. :)


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

PESSOA67

  • *****
  • 1386
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:parliamo di Movado
« Risposta #51 il: Febbraio 07, 2016, 19:27:28 pm »
Grazie anche da parte mia, io ho avuto un calendomatic cifre breguet poi ceduto perchè ristampato, 34mm bellissimo...prima o poi... :)
Un caro saluto
Roberto

tick

  • *****
  • 1267
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:parliamo di Movado
« Risposta #52 il: Febbraio 07, 2016, 20:25:45 pm »
Grazie anche da parte mia. Quando cercavo un calendario sono passato anche attraverso Movado ed ho trovato spunti interessanti, tutti confermati in questa tua raccolta.
Per chi ama i bei tempi andati qui c'è parecchio materiale.
The quieter you become, the more you can hear

gidi_34

  • *****
  • 537
  • Bari
    • Mostra profilo
Re:parliamo di Movado
« Risposta #53 il: Febbraio 09, 2016, 22:34:44 pm »
Grazie di cuore per questa bella discussione. Grazie veramente

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:parliamo di Movado
« Risposta #54 il: Febbraio 10, 2016, 17:17:48 pm »
Movado degli anni d'oro, fino agli anni 60? Orologi splendidi, è una delle case storiche che apprezzo di più in assoluto. Stile, tecnica, originalità. C'era tutto.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Re:parliamo di Movado
« Risposta #55 il: Febbraio 09, 2019, 12:21:56 pm »
ho sempre avuto una predilezione per questa casa come dice anche il mio nickname,ma quasi sempre ho preferito non parlarne,quasi per una sorta di pudore e di reverenziale rispetto,Agli inizi degli anni 90,i suoi modelli,specie cronografi,erano ricercatissimi e difficilmente reperibili (internet non esisteva) e non se ne sapeva molto.Questo almeno fino alla comparsa del primo e forse unico libro monografico su di essa.Da allora ,grazie alla conoscenza così acquisita ,mi misi a caccia dei modelli che ritenevo maggiormente interessanti,tanto che in qualche anno,raggruppai oltre 20 modelli diversi,dai crono,agli automatici,ai calendari,ad alcuni modelli di forma e financo a qualche ermeto e un paio di modelli femminili



 l'idea di scrivere qualche cosa in proposito è riaffiorata grazie a un modello "calendolux" quasi del tutto sconosciuto ai più,ed è forse il primo esempio di day /date a doppia finestrella




in collezione io ho questi (ma ne fu realizzata anche una piacevole versione con cassa di forma)









a sinistra il modello solo tempo ,con cassa impermeabile in acciaio,a destra un elegante calendolux"gold-rolled" fuorimisura










visibile sulla carrure del calendolux il correttore della data (il giorno si corregge solo tramite la corona)









ambedue i fondelli riportano la classica "manina" simbolo di Movado,quello in acciaio a vite anche il marchio del cassaio(FB)

Si tratta infatti di una delle famose casse impermeabili brevettate da Frederik Borgel,largamente adottate da Movado (ma anche da Patek Philippe )










del tutto simili i due movimenti in quanto le parti aggiuntive del calendario si trovano sotto il quadrante

Interessante il sistema di ammortizzazione della massa oscillante,costituito da un gambo elastico a forma di serpentina

questa caratteristica è presente anche in altri movimenti automatici della stessa casa



vediamo ora qualche nota tecnica :il calibro base è il 115,diametro 26,50 ovvero 12 linee,spessore mm 4,45 . 15 rubini,18000BPH, antiurto sull'asse del bilancere ,rimase in produzione dal 1950 al 1959

da questo calibro derivò il 116 a 17 rubini e regolazione cronometrica


Nel 1952 infine fu introdotto il calibro 118 Calendolux day/date a 17 rubini






Che notizie si possono avere su questo cronometro Movado anni '30?

Re:parliamo di Movado
« Risposta #56 il: Febbraio 10, 2019, 19:07:30 pm »
da questa foto posso solo dire che il quadrante non è originale, e spero di sbagliare ma anche il resto potrebbe non esserlo

per fugare tutti i dubbi è necessario vedere il fondello interno ed esterno e il movimento

parrebbe in ogni caso un orologio molto piccolo  da donna il che ,gia da solo,lo rende non appetibile dal punto di vista collezionistico
« Ultima modifica: Febbraio 10, 2019, 19:09:23 pm da calendarmeto »

Re:parliamo di Movado
« Risposta #57 il: Febbraio 11, 2019, 23:35:19 pm »
Ora cerco di aggiungere altre notizie :
il diametro esterno della cassa è di 30 mm , con anse fisse ; il diametro del movimento è di 24,5 mm.
Allego una foto che mostri più dettagli

Re:parliamo di Movado
« Risposta #58 il: Febbraio 12, 2019, 08:37:17 am »
Non ne capisco di vintage, ne di Movado, ma da quello che vedo il tuo orologio potrebbe valere il peso dell’oro se è in oro.
Un orologio da 30mm è considerato da donna è come tale viene quotato poco, al di là che poi sia tutto originale o meno, ma credo che calendarmeto ti abbia già dato una parziale risposta in merito.


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

Re:parliamo di Movado
« Risposta #59 il: Febbraio 12, 2019, 13:20:40 pm »
orologio da donna,quadrante ristampato,cassa e movimento originali,nessun interesse collezionistico,valore uguale al peso  dell'oro ,questo è tutto quello che posso dirti

consiglio di tenerlo unicamente come ricordo di una persona cara