Orologico Forum 3.0

Produzione delle Maisons

ilcommesso

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #30 il: Maggio 27, 2015, 14:57:37 pm »
Parmigiani fattura tanto, a fronte di 6000 orologi.
 Saranno inciuci anche i calibri di vaucher per conto terzi?

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #31 il: Maggio 27, 2015, 16:25:09 pm »
Finito... aspettiamo foglio excel!  8)

Settimana prossima dopo il week end lungo ;D

Ecco un altro numero che fa impressione; i 10.000 addetti di Rolex (10 volte quelli di Omega) a fronte di una produzione che é "solo" una volta e mezza...segno tangibile di una manifattura industriale totalmente verticalizzata.
« Ultima modifica: Maggio 27, 2015, 16:28:07 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #32 il: Maggio 27, 2015, 16:32:22 pm »
Parmigiani fattura tanto, a fronte di 6000 orologi.
 Saranno inciuci anche i calibri di vaucher per conto terzi?
Non è possibile che sia inclusa, visto che Vaucher Fleurier ne fa circa 20.000 l'anno di calibri.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #33 il: Maggio 27, 2015, 16:54:44 pm »
Altri numeri che saltano agli occhi quelli di Tag Heuer, in linea con quelli di Omega....

In previsione della stesura di una tabella di analisi di questi dati avrei pensato ad almeno tre parametri che, per quanto grezzi e aggregati, credo possano dare almeno una vaga idea delle singole realtà aziendali.

Il primo parametro, il più ovvio, è il rapporto tra il volume della produzione e il numero di addetti, ossai gli orologi prodotti per ciascun addetto. Credo possa dare una vaga idea di quanto effettivamente l'azienda faccia sugli orologi che produce (e in misura minore di come lo faccia, nel senso di un processo produttivo più o meno automatizzato).
Valori elevati di tale parametro dovrebbero corrispondere a realtà aziendali in cui i processi di costruzione e trasformazione sono ridotti al minimo, e dove tali residuali processi sono fortemente automatizzati. Aziende che lavorano sostanzialmente come assemblatori e in cui si svolgono prevalentemente processi di montaggio e controllo in catena.
Di contro valori bassi dovrebbero corrispondere a realtà spiaccatamente manifatturiere, dove si esternalizza poco e si fa molto.
Ovviamente il dato è da prendere con le molle visto che non conosciamo quanti di questi addetti siano impiegati nel processo produttivo o in attività di altro genere (commerciale, amministrazione, logistica, ecc ecc), ma in assenza di dati disaggregati null'altro possiamo dire.

Un secondo parametro potrebbe essere il rapporto tra il volume d'affari e il numero d'addetti, ossia il ricavo medio da ciascuno di questi addetti.
Ed infine il terzo, il rapporto tra volume d'affari e volume della produzione, che misura il ricavo medio da ciascun pezzo realizzato.
Questi ultimi due, meno significativi sul piano industriale ma molto sul piano economico ed organizzativo.

Vediamo che salta fuori...
 
« Ultima modifica: Maggio 27, 2015, 17:12:15 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #34 il: Maggio 27, 2015, 17:27:59 pm »
Grazie davvero ad Antonio: per me sono dati accurati e molto molto significativi. Penso che questo forum debba essere orgoglioso di leggere questa tabella. Vedo già cose su cui nei prossimi giorni mi soffermerò.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

ilcommesso

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #35 il: Maggio 27, 2015, 23:17:48 pm »
I numeri non mentono.
ottima l' idea di Angelo  di inserire ulteriori parametri, fermo restando il plauso ad Antonio per avere caricato i dati.

Cartier è una bella macchina da soldi...

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #36 il: Giugno 02, 2015, 00:28:58 am »
In allegato invio il file in Excel con i dati base ed i parametri by Ciaca.

Ho dovuto fare qualche approssimazione (dove non erano indicati con precisione i valori) e spero di non aver fatto troppi errori.

Di seguito qualche classifica con l'indicazione dei primi tre e degli ultimi tre per ciascun dato e per ciascun parametro:

NOME    Addetti
Fossil Suisse    15.000
Rolex con Tudor     10.000
Festina-Candino     3.400
Reconvilier    2
Maurice de Mauriac    2
Evilard    2

NOME    n. orologi
Swatch     16.200.000
Tissot     4.200.000
Longines (compresi 270 collaboratori da Eta)    1.200.000
Antoine Martin    40
Badollet    30
Rudis Sylva    12

NOME    Fatturato Milioni fr.
Rolex con Tudor     5.400
Fossil Suisse    3.600
Omega     2.500
Antoine Martin    1
Maurice de Mauriac    1
Evilard    1


NOME   Orologi / Addetti
Tissot     14.000
Hanowa (con Roamer)     11.429
Swatch     10.800

Rudis Sylva    2
Christoph Claret     1
Greubel Forsey     1


NOME   Fatturato/Addetti
Raymond Weil 2    fr. 4.333.333
Tissot     fr. 4.166.667
Hamilton     fr. 3.333.333
De Grisogono     fr. 47.059
Louis Chevrolet     fr. 40.000
Julien Coudray     fr. 37.500


NOME   Fatturato/Orologi
Greubel Forsey     fr. 200.000
Christoph Claret     fr. 180.000
Rudis Sylva    fr. 100.000
Mondaine     fr. 53
Swatch     fr. 47
Roventa-Henex (qui siamo nel Privat Label)     fr. 46


Sep.

erm2833

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #37 il: Giugno 02, 2015, 08:36:51 am »
Ho visitato la FPJ,100 persone li' dentro non ci stanno fisicamente!
Io ne ho viste meno di 20.

Blancpain:nella casina coperta di neve c'erano 11 addetti,tutti gli altri nascosti nella F.Piguet?
Anche qui ho la sensazione che i numeri del personale siano esagerati.

Breguet:quando l'ho visitata conviveva con la Nouvelle Lemania;
essendo capitato in un momento di pausa in cui il personale usciva all'aperto ho visto veramente tante tante persone,in maggioranza donne.
Li' si producevano certamente i movimenti e le casse in acciaio dei Breguet Type XX,non quelle in oro che mi dissero essere prodotte altrove,senza specificare.

S.M.

  • *****
  • 3708
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #38 il: Giugno 02, 2015, 09:38:12 am »
Ma che bella discussione e che dati interessanti !!!!

Me l'ero completamente saltata :D

Grazie ad Antonio (Croix) ed a Sepulveda75 che li ha trasformati in tabella.
Me la sono subito salvata.

Ad una prima occhiata, impressonanti (in negativo) i dati di IWC, casa a me cara...sigh! :-[

Ed Omega???
Incredibbbbile !!!! :o
« Ultima modifica: Giugno 02, 2015, 09:44:03 am da S.M. »
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #39 il: Giugno 02, 2015, 16:49:24 pm »
Ho visitato la FPJ,100 persone li' dentro non ci stanno fisicamente!
Io ne ho viste meno di 20.

Blancpain:nella casina coperta di neve c'erano 11 addetti,tutti gli altri nascosti nella F.Piguet?
Anche qui ho la sensazione che i numeri del personale siano esagerati.

Breguet:quando l'ho visitata conviveva con la Nouvelle Lemania;
essendo capitato in un momento di pausa in cui il personale usciva all'aperto ho visto veramente tante tante persone,in maggioranza donne.
Li' si producevano certamente i movimenti e le casse in acciaio dei Breguet Type XX,non quelle in oro che mi dissero essere prodotte altrove,senza specificare.
Ermanno, anche io ho visitato FPJ. Erano in 60, poi hanno acquisito altri due piano dell'edificio, è ovvio che siano almeno un centinaio, il dato di 120 mi pare assolutamente credibile. Anche perché altrimenti non si capirebbe come fanno a fare tutto il lavoro che fanno, senza poi contare che loro non in quella sede, fanno pure i quadranti e fanno pure le casse, o meglio, l'azienda che li fa è di sua proprietà. Quella dei quadranti era un proprietà a tre, con Vacheron e Harry Winston, poi Journe ha comprato le parti degli altri...
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

erm2833

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #40 il: Giugno 02, 2015, 17:42:28 pm »
La mia visita risale a poco meno di 10 anni fa,per cio' che concerne Journe.
Blancpain e Breguet piu' di 15.

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #41 il: Giugno 02, 2015, 19:01:43 pm »
Montblanc , 130 addetti , 100.000 orologi , prezzo medio 2300 Fr....
Mi sa che di orologi con calibri Minerva ne fanno/vendono proprio pochi....
" Ho tirato avanti le lancette dell'orologio. Così , per ingannare il tempo " A. Bergonzoni

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #42 il: Giugno 02, 2015, 19:32:30 pm »
Montblanc , 130 addetti , 100.000 orologi , prezzo medio 2300 Fr....
Mi sa che di orologi con calibri Minerva ne fanno/vendono proprio pochi....
Un centinaio l'anno, non di più. Poi il nuovo CEO sta cancellando Minerva...
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #43 il: Giugno 02, 2015, 19:50:57 pm »
Un centinaio l'anno, non di più. Poi il nuovo CEO sta cancellando Minerva...
Di fatto è già " cancellata "....
0,1 % della produzione !

" Ho tirato avanti le lancette dell'orologio. Così , per ingannare il tempo " A. Bergonzoni

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Produzione delle Maisons
« Risposta #44 il: Giugno 02, 2015, 20:10:39 pm »
Un centinaio l'anno, non di più. Poi il nuovo CEO sta cancellando Minerva...
Di fatto è già " cancellata "....
0,1 % della produzione !
Erano orologi fatti con vecchie macchine e con moltissimo lavoro manuale in un piccolo stabilimento, penso che più di 200 l'anno non me potessero fare. Ma ora tutto ciò temo appartenga al passato.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre