Orologico Forum 3.0

Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #30 il: Giugno 23, 2015, 16:29:18 pm »
Che le casse con scritta fuori centro sono casse di fornitura.
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #31 il: Giugno 23, 2015, 16:46:28 pm »
Io ritengo siano semplicemente casse sbagliate e siccome l'utenza accetta tutto, in AP hanno ritenuto fosse un peccato buttarle!
E' una differenza talmente marchiana che se facessi rifare una cassa al mio stampista, di sicuro non verrebbe un gran chè ma di certo la scritta la farebbe centrata al centesimo!
Scusami Ale ma sei proprio fuori strada.
L'abc di chi si avvicina a questo mondo recita alla pagina 1:in un orologio stato della cassa,del bracciale e del quadrante DEVONO coincidere.
Guarda bene le foto e pensaci.
Ancora...sull'orologio nel suo genere piu' curato e costoso del mondo si sbaglia nel fare un'incisione!
Come se una Rolls uscisse di fabbrica con la statuetta montata all'incontrario!

Sicuramente lo sono essendo impreparato nel vintage, però visto che si brancola ho detto la mia.
E quindi la vera verità alla fine della giostra qualè?
Brancolano nel buio dall'altra parte dove si e' espresso chi in vita sua il 5402 l'ha visto solo in foto...
Questa sera foto del ...prima e dopo la cura,paziente A 1516... ;D

S.M.

  • *****
  • 3708
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #32 il: Giugno 23, 2015, 16:58:00 pm »
Io non escluderei neanche che siano  casse Laserate.

Molte volte capita che le case stesse affidino a laboratori esterni di comprovata fiducia lavori in caso di ingolfamento dei propri servizi assistenza interni.

potrebbe essere  un'altra ipotesi che comunque  nulla cambia sulla tesi che in ogni caso sono orologi da evitare perché  non corretti .
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

alanford

  • *****
  • 6195
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #33 il: Giugno 23, 2015, 17:24:52 pm »
Che le casse con scritta fuori centro sono casse di fornitura.

Quindi volutamente fuori centro?
 

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #34 il: Giugno 23, 2015, 17:32:12 pm »
Si, per distinguerle da quelle "originali" come accade per i quadranti e tutti gli altri elementi di fornitura postumi che di solito le case sostituiscono a distanza di anni dalla cessata produzione del modello.
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

alanford

  • *****
  • 6195
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #35 il: Giugno 23, 2015, 17:34:13 pm »
Si, per distinguerle da quelle "originali" come accade per i quadranti e tutti gli altri elementi di fornitura postumi che di solito le case sostituiscono a distanza di anni dalla cessata produzione del modello.

Ossia per far riconoscere una cassa di fornitura non hanno trovato di meglio che fare quella porcata?
E questo comunque sulla base di cosa?
Siamo sul teorico immagino.
Avrebbero potuto farla un decimo più piccola che con un micrometro un esperto lo avrebbe riscontrato e non fare quella schifezza.
Boh...
« Ultima modifica: Giugno 23, 2015, 17:36:21 pm da alanford »
 

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #36 il: Giugno 23, 2015, 19:59:52 pm »
Qui andiamo sul processo alle intenzioni :)
Tante cose di questo mondo non hanno un senso logico, tante cose si potrebbero fare diversamente, tante altre si potrebbero evitare. Eppure vengono fatte lo stesso.

Quello su cui possiamo essere ragionevolmente certi é che una scritta con quel palese e macroscopico errato allineamento non possa in alcun modo essere il frutto di un errore di produzione ma una scelta voluta. Lo esclude la logica e lo confermano indirettamente gli indizi che Ermanno ha già illustrato e che credo continuerà ad illustrare prossimamente con il "paziente A 15xx" ;D
Allo stesso modo di come possiamo escludere che la casa abbia adottato 6 diverse configurazioni di quadranti (diconsi SEI, tanti ne ho catalogati in una settantina di esemplari studiati) su modelli prodotti in 3 anni e in solo 1000 esemplari (jubilee ref. 14802) e di come in passato altri hanno potuto escludere i tanti quadranti di fornitura visti sui 5402 discernendoli dagli originali, ecc ecc ecc :)
L'ormai celebre (anche a Le Brassus) guida di Marco mstanga sul 5402 in fin dei conti é la summa di molte di queste esclusioni.
« Ultima modifica: Giugno 23, 2015, 20:07:12 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #37 il: Giugno 23, 2015, 22:54:58 pm »
Si, per distinguerle da quelle "originali" come accade per i quadranti e tutti gli altri elementi di fornitura postumi che di solito le case sostituiscono a distanza di anni dalla cessata produzione del modello.

Ossia per far riconoscere una cassa di fornitura non hanno trovato di meglio che fare quella porcata?
E questo comunque sulla base di cosa?
Siamo sul teorico immagino.
Avrebbero potuto farla un decimo più piccola che con un micrometro un esperto lo avrebbe riscontrato e non fare quella schifezza.
Boh...
Porcata?????????
Pare che piaccia a molti,e pure tanto!!! :'(
Ale perdonami ma sbagli l'approccio;seguendo la tua strada tutto diventa buono.
Potrei dire,per esempio,che la lunetta del tuo 3710 era nata stondata e che tu stoltamente hai voluto degli spigoli che in origine non c'erano;o ancora che un quadrante palesemente di fornitura o ristampato e' invece originario;che i bracciali in metallo nascevano allentati perche' al polso fossero piu' comodi e che qualcuno per non vedere luce tra le maglie li rinsaldava rovinandoli...

Il paziente A 1516 e' pronto per la visita,iniziamo.
Con una foto reperita sul web qualche anno fa,direi 5 o 6.

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #38 il: Giugno 23, 2015, 22:59:22 pm »
La cassa,di fornitura, e' messa maluccio,il bracciale peggio,la corona e' anche lei postuma.
Poi...succede un miracolo...le molecole d'acciaio si rimescolano,il bracciale diventa talmente serrato che tra una maglia e l'altra neanche i peli di ciaca riescono a passare...peccato non sia piu' un bracciale per 5402.
« Ultima modifica: Giugno 23, 2015, 23:21:04 pm da erm2833 »

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #39 il: Giugno 23, 2015, 23:19:35 pm »
E gli spigoli?
sulle istruzioni che accompagnano l'orologio troviamo scritto:
"Maneggiare con cura,la casa declina ogni responsabilita' da eventuali tagli che l'utilizzatore potrebbe subire al contatto con gli spigoli."
Bella la lunetta nuova?Peccato sia quella di un 15202...
E le incisioni della corona,che era anch'essa di fornitura,che fine hanno fatto?
Hanno festeggiato San Laser,il 12 Maggio.

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #40 il: Giugno 23, 2015, 23:31:19 pm »
Che conclusioni possiamo trarre?
Colui che si dedica al vintage,e cui evidentemente le cose vecchie piacciono,deve accettare lo stato in cui trova l'orologio.Se troppo rovinato non ha che da scartarlo e cercarne un altro.
La rimessa a nuovo,che poi di solito e' ripetitiva,non fa che peggiorare le cose rendendoci un orologio
diverso da come era nato.Un altro orologio.

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #41 il: Giugno 24, 2015, 00:11:51 am »
Qui andiamo sul processo alle intenzioni :)
Tante cose di questo mondo non hanno un senso logico, tante cose si potrebbero fare diversamente, tante altre si potrebbero evitare. Eppure vengono fatte lo stesso.

Quello su cui possiamo essere ragionevolmente certi é che una scritta con quel palese e macroscopico errato allineamento non possa in alcun modo essere il frutto di un errore di produzione ma una scelta voluta. Lo esclude la logica e lo confermano indirettamente gli indizi che Ermanno ha già illustrato e che credo continuerà ad illustrare prossimamente con il "paziente A 15xx" ;D
Allo stesso modo di come possiamo escludere che la casa abbia adottato 6 diverse configurazioni di quadranti (diconsi SEI, tanti ne ho catalogati in una settantina di esemplari studiati) su modelli prodotti in 3 anni e in solo 1000 esemplari (jubilee ref. 14802) e di come in passato altri hanno potuto escludere i tanti quadranti di fornitura visti sui 5402 discernendoli dagli originali, ecc ecc ecc :)
L'ormai celebre (anche a Le Brassus) guida di Marco mstanga sul 5402 in fin dei conti é la summa di molte di queste esclusioni.
Bravo Angelo.
Vogliamo stabilire un vincitore tra tutti gli orologi,cioe' l'orologio che ha presentato piu' varianti nella storia di una sola referenza?
And the winner is...Nautilus 3700,una trentina di varianti nelle scritte sul quadrante!
Tutti,i quadranti,naturalmente originari!

PS
Se per caso doveste imbattervi,come e' successo al sottoscritto,in qualche fattura Patek ove sia indicata la sostituzione,GRATUITA,del quadrante,salvate l'immagine.
Non sono pubblicabili senza il consenso dei rispettivi proprietari ma costituiscono comunque un documento importante.
Personalmente ho fatto Bingo:ho i documenti che attestano la sostituzione del quadrante di un 3700
per ben due (2) volte,sempre agggratis. ;D

alanford

  • *****
  • 6195
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #42 il: Giugno 24, 2015, 06:00:04 am »
Si, per distinguerle da quelle "originali" come accade per i quadranti e tutti gli altri elementi di fornitura postumi che di solito le case sostituiscono a distanza di anni dalla cessata produzione del modello.

Ossia per far riconoscere una cassa di fornitura non hanno trovato di meglio che fare quella porcata?
E questo comunque sulla base di cosa?
Siamo sul teorico immagino.
Avrebbero potuto farla un decimo più piccola che con un micrometro un esperto lo avrebbe riscontrato e non fare quella schifezza.
Boh...
Porcata?????????
Pare che piaccia a molti,e pure tanto!!! :'(
Ale perdonami ma sbagli l'approccio;seguendo la tua strada tutto diventa buono.
Potrei dire,per esempio,che la lunetta del tuo 3710 era nata stondata e che tu stoltamente hai voluto degli spigoli che in origine non c'erano;o ancora che un quadrante palesemente di fornitura o ristampato e' invece originario;che i bracciali in metallo nascevano allentati perche' al polso fossero piu' comodi e che qualcuno per non vedere luce tra le maglie li rinsaldava rovinandoli...

Il paziente A 1516 e' pronto per la visita,iniziamo.
Con una foto reperita sul web qualche anno fa,direi 5 o 6.

Ermanno il mio  punto di vista è un altro.
Che ci siano varianti sui quadranti di questo del 3700 o di altri nessuno lo mette in dubbio ed invidio la tua maestria nel riconoscerli al primo sguardo, però nessuno ha il 12 spostato da una parte o il marchio spostato dall'altra o altre balordaggini simili, ossia i quadranti un esperto li riconosce come di fornitura ma non sono sbagliati.
La scritta da una parte non trova giustificazioni logiche e non mi sembra di capire che sia certificato il motivo,
cassa falsa?
cassa di fornitura?
cassa bagliata e riciclata?
insomma vale tutto ma questa cosa mi sembra una esagerazione a parte che piaccia o no. 
« Ultima modifica: Giugno 24, 2015, 09:52:33 am da alanford »
 

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #43 il: Giugno 24, 2015, 11:31:21 am »
Sui quadranti le differenze sono altrettanto evidenti, se ne sono viste di tutti i tipi, quello che cambia é la scala dell'anomalia che le fa apparire meno eclatanti.
anche la scritta fuori centro sul fondello, che dall'esame fotografico sembra macroscopica, dal vivo é meno evidente di quanto non sembri (stiamo comunque parlando di uno spostamento di pochi mm, forse neanche due).
Gli indizi, il piú importante dei quali sta nel fatto che gli esemplari che presentano l'anomalia sono passati dalle mani della casa madre e hanno particolari chiaramente ritoccati/sostituiti (bracciali, lunette, corone), alcuni anche attestati dalle fatture della stessa casa (e in parte rese pubbliche dai venditori), portano ad escludere che possa trattarsi di "errori" o pastrocchi di dubbia origine. Le casse di fornitura esistono e vengono sostituite con tanto di ricevuta nero su bianco, prima o poi salterà fuori pure pagina 1 ;D
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

erm2833

Re:Il "mistero" dei Royal Oak 5402 con scritta decentrata.
« Risposta #44 il: Giugno 24, 2015, 13:57:56 pm »
Si, per distinguerle da quelle "originali" come accade per i quadranti e tutti gli altri elementi di fornitura postumi che di solito le case sostituiscono a distanza di anni dalla cessata produzione del modello.

Ossia per far riconoscere una cassa di fornitura non hanno trovato di meglio che fare quella porcata?
E questo comunque sulla base di cosa?
Siamo sul teorico immagino.
Avrebbero potuto farla un decimo più piccola che con un micrometro un esperto lo avrebbe riscontrato e non fare quella schifezza.
Boh...
Porcata?????????
Pare che piaccia a molti,e pure tanto!!! :'(
Ale perdonami ma sbagli l'approccio;seguendo la tua strada tutto diventa buono.
Potrei dire,per esempio,che la lunetta del tuo 3710 era nata stondata e che tu stoltamente hai voluto degli spigoli che in origine non c'erano;o ancora che un quadrante palesemente di fornitura o ristampato e' invece originario;che i bracciali in metallo nascevano allentati perche' al polso fossero piu' comodi e che qualcuno per non vedere luce tra le maglie li rinsaldava rovinandoli...

Il paziente A 1516 e' pronto per la visita,iniziamo.
Con una foto reperita sul web qualche anno fa,direi 5 o 6.

Ermanno il mio  punto di vista è un altro.
Che ci siano varianti sui quadranti di questo del 3700 o di altri nessuno lo mette in dubbio ed invidio la tua maestria nel riconoscerli al primo sguardo, però nessuno ha il 12 spostato da una parte o il marchio spostato dall'altra o altre balordaggini simili, ossia i quadranti un esperto li riconosce come di fornitura ma non sono sbagliati.
La scritta da una parte non trova giustificazioni logiche e non mi sembra di capire che sia certificato il motivo,
cassa falsa?
cassa di fornitura?
cassa bagliata e riciclata?
insomma vale tutto ma questa cosa mi sembra una esagerazione a parte che piaccia o no.
Ciao Ale,
ho fatto l'esempio dei quadranti del Nautilus 3700 perche' battono ogni record.
Devi pero' entrare nell'ottica del collezionismo (e non del mi piace,non mi piace) per comprendere determinati meccanismi.
I 3700 si pagano oggi minimo 30k.
30k giustificabili,in parte,perche' icona Patek degli anni 70;in altre parole si paga la storia molto piu' dell'orologio stesso.
La storia vuole che i 3700 nascessero con una certa cassa,un certo bracciale,un certo movimento ed un certo quadrante.
La sostituzione di una delle componenti,qualunque essa sia,comporta la perdita dell'interesse storico
per l'orologio che la subisce.Di conseguenza,pur rimanendo un bell'orologio,decadra' anche la componente venale dello stesso,e' inevitabile.
Qual'e' il punto debole dei 3700?Il quadrante,che tende a fiorire.
E che per tale motivo viene sostituito,nel 95% dei casi,da quadranti di fornitura,che sono si originali
ma non sono i quadranti che all'epoca venivano montati in origine (il 5% circa viene ristampato).
Il Collezionista che apprezza il Nautilus soprattutto per la sua storia se ne frega delle fioriture e va avanti per la propria strada,chi invece usa il Nautilus "come biglietto da visita" fa sostituire il quadrante.
Se non si riesce ad entrare in quest'ottica non si puo' comprendere il meccanismo che sta alla base del collezionismo vintage.

Perche' sostituire una cassa?
Perche' puo' essere affetta dal cancro dell'acciaio,o aver subito un danno irreparabile in seguito ad un urto.
perche' sostituire un bracciale?
Perche' i bracciali,se gli orologi si indossano,finiscono con lo "sbrindellarsi".
Perche' creare spigoli che in origine l'orologio non aveva?
Perche' c'e' una massa di persone che giudica gli orologi dall'acutezza degli stessi!

Quanto alla scritta fuori centro dei quadranti di fornitura dei Royal Oak...come mai prima che intervenissi io nessuno se ne era accorto?
Perche',come giustamente ha spiegato Angelo,lo spostamento e' minimo,sta in una parte dell'orologio che normalmente non si vede e perche' neanche i possessori stessi dei 5402 sanno come le incisioni devono essere posizionate.

Io da piccolo collezionista lodo le case che mi permettono di distinguere una cassa,un quadrante,un bracciale o una corona postuma.
Ti diro' di piu':nessun elemento di fornitura ha l'armonia del pezzo originario;i grandi orologi (non mi riferisco al prezzo) nascono perfetti e come tutte le cose perfette non sono migliorabili.