Orologico Forum 3.0

FP Journe Centigraphe sport

guagua72

  • *****
  • 2607
    • Mostra profilo
    • E-mail
FP Journe Centigraphe sport
« il: Agosto 31, 2015, 17:21:39 pm »
Hanno appena nominato una mia passione. Marco se ce l'hai o se conosci il pezzo parla, perchè per me è splendido.

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #1 il: Agosto 31, 2015, 17:48:35 pm »
Posso dire che è defunto, nel senso che ne hanno prodotti per almeno tre anni, non tanti, poi Journe è passato al titanio, e a mio modo di vedere non c'è paragone. Chi lo ha avuto e lo ha non ha avuto il minimo problema di graffi. Io lo considero, quello in alluminio, un capolavoro vero dell'orologeria contemporanea. Sul piano tecnico, con un movimento cronografico assolutamente inedito originale, qui addirittura con ponti e platine in alluminio, e scheletrate per risparmiare peso, un bracciale dal vero stupendo e comodissimo, una leggerezza pazzesca, da record assoluto. Costava nemmeno tanto, di listino sui 48K, considerato tutto quello che c'era non tanto.
La ragione ufficiale della disparita è che sembra che Journe ne avesse sottovalutato i costi e le difficoltà produttive, per cui tanti non ne hanno fatti, meno di quelli che lui intendeva fare. Questa della sottovalutazione di difficoltà e costi non è nuova per journe, è uno dei suoi limiti storici, e cioè che secondo me tende a fare troppo per i suoi mezzi che sono molto  ma molto scarsi. E ha una politica dei prezzi strana.
« Ultima modifica: Agosto 31, 2015, 17:51:10 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Errol

  • *****
  • 3472
    • Mostra profilo
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #2 il: Agosto 31, 2015, 17:59:21 pm »
come ho già scritto in un altro post, quello con il bracciale l'ho visto e provato da Hausmann in via del Babuino.

io credo che ne abbiano sospeso la produzione perchè non ne vendevano uno, era troppo brutto  :o :o, peccato perchè meccanicamente era molto molto interessante
        

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #3 il: Agosto 31, 2015, 18:01:18 pm »
come ho già scritto in un altro post, quello con il bracciale l'ho visto e provato da Hausmann in via del Babuino.

io credo che ne abbiano sospeso la produzione perchè non ne vendevano uno, era troppo brutto  :o :o, peccato perchè meccanicamente era molto molto interessante
Conosco chi ce l'ha, e comunque la versione in metallo prezioso è ancora in produzione, come la sport in titanio. Ma non è la stessa cosa.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

range

  • *****
  • 1066
    • Mostra profilo
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #4 il: Agosto 31, 2015, 18:12:50 pm »
La versione della foto centrale mi fa sbavare... dire solo bello è quasi offenderlo...

Quello con il bracciale con quegli inserti neri non lo digerisco, lo trovo davvero bruttarello.

Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #5 il: Agosto 31, 2015, 18:23:55 pm »
La versione della foto centrale mi fa sbavare... dire solo bello è quasi offenderlo...

Quello con il bracciale con quegli inserti neri non lo digerisco, lo trovo davvero bruttarello.

Sono in auto con il cell e fortunatamente  hai scritto ciò  che anch'io penso quindi: ti quoto!!

tick

  • *****
  • 1402
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #6 il: Agosto 31, 2015, 20:01:37 pm »
Proprio in questi giorni lo stavo guardando per interesse solamente tecnico, ho postato giusto qualche giorno fa altrove.
Qualcuno che vuole arricchire il thread con una sintesi delle particolarità della macchina?
The quieter you become, the more you can hear

Alessandrino Mercuri(alanford)

  • *****
  • 7125
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #7 il: Agosto 31, 2015, 20:23:06 pm »
Quando lo provai a Zermat quello in alluminio, mia moglie lo prese in mano e disse prendilo no?
Lo aveva scambiato per una specie di Swatch, quella leggerezza per me è il suo limite, quello in platino invece è semplicemente pazzesco!
C'è poi da valutare la durata degli inserti plastici che comunque per me su un orologio da quasi 50K sono intollerabili.

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #8 il: Agosto 31, 2015, 21:17:14 pm »
Anche per me i vari inserti in gomma sono il vero limite di quest'orologio. Anche la scelta dell'alluminio non mi entusiasma, troppo povero e anche tenero. Molto meglio, secondo me, il titanio che però poco si presta a particolari finiture.
Peccato perché la versione con bracciale integrato nel complesso é un orologio molto interessante.
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

fabri5.5

  • *****
  • 12236
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #9 il: Agosto 31, 2015, 21:59:47 pm »
il maestro ha creato un calibro cronografico diverso da tutti gli altri,
interessante che la prima ruota ingrana con il bariletto,mentre il cronografo è governato dal perno del bariletto,
in questo modo non c'è perdita di ampiezza a cronografo innestato.
mi è ancora ignoto quale sia il tipo di innesto,
innesta in laterale,ma lo stop è verticale.
un nome specifico ancra non gli è stato attribuito.
come per il Duometre di JLC è la ruota foudroyante che comanda la cronografia.
l'aspetto estetico e tattile della versione in alluminio è osceno,
necessita di leggere il nome sul quadrante per capire quello con cui si ha a che fare.
« Ultima modifica: Agosto 31, 2015, 22:03:04 pm da fabri5.5 »

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #10 il: Agosto 31, 2015, 23:53:05 pm »
il maestro ha creato un calibro cronografico diverso da tutti gli altri,
interessante che la prima ruota ingrana con il bariletto,mentre il cronografo è governato dal perno del bariletto,
in questo modo non c'è perdita di ampiezza a cronografo innestato.
mi è ancora ignoto quale sia il tipo di innesto,
innesta in laterale,ma lo stop è verticale.
un nome specifico ancra non gli è stato attribuito.
come per il Duometre di JLC è la ruota foudroyante che comanda la cronografia.
l'aspetto estetico e tattile della versione in alluminio è osceno,
necessita di leggere il nome sul quadrante per capire quello con cui si ha a che fare.
Non sono per nulla d'accordo con le affermazioni delle ultime tue righe. È una gomma che si fa fatica a considerare tale, e l'alluminio ha volutamente un aspetto povero, poi certo che se la leggerezza per alcuni è un difetto...per me è un pregio, molto più di qualche millimetro in meno di cassa.
Comunque, oltre alla soluzione brevettata riportata da Fabrizio, che è estremamente importante perché consente di avere come due fonti separate di energia, quindi senza che l'innesco del cronografo impatti sulla cronometria, come sul duometre ma con più semplicità, soluzione geniale sviluppata per la Grande Sonnerie, esiste un'altra chicca di questo  orologio  è la maniera in cui stima il centesimo di secondo pur con un bilanciere che oscilla ai consueti 21600 a/h. Infatti Journe mai avrebbe potuto creare sistemi ingombranti ed energivori come quelli di Tag Heuer con due bilancieri uno ad altissima frequenza per misurare effettivamente il centesimo di secondo. Journe voleva un orologio sottile, senza mille bariletti e senza doppi bilancieri, e quindi il colpo di genio è stato di utilizzare un inedito sistemo di freno assolutamente verticale che è veramente in grado di fermare in ogni istante la lancetta dei secondi discriminando il centesimo di secondo. Certo non è la misura più precisa, ma è per gli usi umani di un orologio meccanico molto ma molto più adeguata e comoda di altre citate perché tanto i nostri riflessi non sono idonei ad azionare io cronografo con velocità tale e precisione tale da rispettare i centesimi di secondo. In questo modo Journe ha un centigraphe che ha una autonomia in funzionamento con cronografo inserito di 24h, cosa impossibile con il sitemi di Tag Heuer. Poi le leve hanno un disegno tutto diverso. Insommaèun calibro veramente veramente innovativo e molto molto intelligente, che infatti gli ha valso la seconda lancetta d'oro della sua carriera  al Grand Prix dell'orologeria. La versione sport poi perme sublima tutto questo con la bellissima scheletratura a fini di riduzione del peso, i ponti e le platine in alluminio, ed una leggerezza con il bracciale integrato da record assoluto. Conosco chi ce lo ha e lo usa spesso ed è molto ma molto contento.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

guagua72

  • *****
  • 2607
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #11 il: Settembre 01, 2015, 00:36:49 am »
Approfondendo e leggendo comprendo l'eccezionalità del progetto

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #12 il: Settembre 01, 2015, 08:08:42 am »
Infatti lo sport é certamente il più fruibile.
però io quegli inserti in gomma continuo a vederli solo come una concessione alle mode nel tentativo di rendere esteticamente piu' commerciale un orologio che a mio avviso non ne aveva alcun bisogno. Scelte che su orologi di questo prezzo non mi piacciono, non mi piacciono su orologi tecnicamente modesti come gli off shore e a maggior ragione non mi piacciono su orologi di questo calibro.
posso capire l'alluminio benché come ho scritto il titanio si faccia ampiamente preferire come compromesso tra leggerezza e durezza, ma della gomma si poteva fare tranquillamente a meno senza che la sportività o l'estetica dell'orologio ne risentissero, anzi...
Il fatto che il modello abbia avuto vita breve forse anche per il maldestro tentativo di promozione tramite in imbolsito Alesi e la sua partecipazione alla 500 miglia di Indianapolis (sfortunata, mi pare che arrivò ultimo) e la grottesca edizione limitata che ne conseguì é per me sintomo di uno scarso interesse del mercato anche per la concorrenza dei modelli classici dello stesso centigraphe che a molti appaiono piu' centrati
« Ultima modifica: Settembre 01, 2015, 08:14:53 am da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Errol

  • *****
  • 3472
    • Mostra profilo
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #13 il: Settembre 01, 2015, 08:20:56 am »
come ho già scritto in un altro post, quello con il bracciale l'ho visto e provato da Hausmann in via del Babuino.

io credo che ne abbiano sospeso la produzione perchè non ne vendevano uno, era troppo brutto  :o :o, peccato perchè meccanicamente era molto molto interessante
Conosco chi ce l'ha, e comunque la versione in metallo prezioso è ancora in produzione, come la sport in titanio. Ma non è la stessa cosa.

meglio cosi, mi conferma il fatto che quello bello (in metallo prezioso e cinturino) è ancora in produzione, l'altro fortunatamente no.
che poi tanto a me che me ne importa? non potrò mai permettermelo, purtoppo :-[ :-[
        

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:FP Journe Centigraphe sport
« Risposta #14 il: Settembre 01, 2015, 08:35:04 am »
Infatti lo sport é certamente il più fruibile.
però io quegli inserti in gomma continuo a vederli solo come una concessione alle mode nel tentativo di rendere esteticamente piu' commerciale un orologio che a mio avviso non ne aveva alcun bisogno. Scelte che su orologi di questo prezzo non mi piacciono, non mi piacciono su orologi tecnicamente modesti come gli off shore e a maggior ragione non mi piacciono su orologi di questo calibro.
posso capire l'alluminio benché come ho scritto il titanio si faccia ampiamente preferire come compromesso tra leggerezza e durezza, ma della gomma si poteva fare tranquillamente a meno senza che la sportività o l'estetica dell'orologio ne risentissero, anzi...
Il fatto che il modello abbia avuto vita breve forse anche per il maldestro tentativo di promozione tramite in imbolsito Alesi e la sua partecipazione alla 500 miglia di Indianapolis (sfortunata, mi pare che arrivò ultimo) e la grottesca edizione limitata che ne conseguì é per me sintomo di uno scarso interesse del mercato anche per la concorrenza dei modelli classici dello stesso centigraphe che a molti appaiono piu' centrati
L'edizione limitata dedicata all'amico Alesi non era però del centi sport ma di un altro modello.Era veramente terribile, ma non credo che possa aver minimamente influito sul successo del Centigraph, il cui corrispettivo peraltro in parte viene devoluto alla ricerca medica per le malattie del midollo spinale. Peraltro gli inserti in gomma sono un elemento costitutivo del bracciale, ciò che contribuisce a fare la differenza rispetto ad ogni altra cosa fatta in quel settore sino a quel momento, per cui io non vi rinuncerei mai. L'alluminio era estremamente resistente, al punto che conosco chi da anni lo usa tutti i giorni e sostiene che non ha un graffio neppure nel punto in cui si chiude la deployante. Il titanio è ottimo, ma è più pesante della versione in alluminio che aveva un peso record battuto solo da qualche Richard Mille ultra costoso.
« Ultima modifica: Settembre 01, 2015, 08:38:46 am da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre