Orologico Forum 3.0

Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.

fansie

  • *****
  • 2496
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #135 il: Maggio 20, 2020, 22:13:29 pm »
Dopo un tagliando di Severo, è tornato il Christophorus Columbus World Timer.
Qualche foto.


Bello anche dentro.
Federico

diemmeo

  • *****
  • 1127
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #136 il: Maggio 20, 2020, 22:31:13 pm »
Severo è il n.1. Un grande appassionato del suo lavoro e dell'orologeria.I miei orologi sono passati per le sue mani e continueranno a passarci.
Con questo posto abbiamo definitivamente e insindacabilmente svelato anche l'arcano del calibro  ;D
Sono anni che ho scritto sul calibro del Columbus...

È vero, ed io ho il Verdone dell’epoca che non lascia dubbi in merito (pagina pubblicata).

Bertroo

  • *****
  • 32903
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #137 il: Maggio 20, 2020, 22:36:02 pm »
Dopo un tagliando di Severo, è tornato il Christophorus Columbus World Timer.
Qualche foto.


Bello anche dentro.

Beh oddio non me ne vorrà Enrico, ma bello dentro è un parolone  :D

diemmeo

  • *****
  • 1127
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #138 il: Maggio 20, 2020, 23:03:12 pm »
L’FP 951 è un calibro “onesto” ed affidabile, usato, tra gli altri, da Blancpain, Chopard, Ebel e Ulysse Nardin.
Lo spessore, attorno ai 3 mm, è maggiore di quello dell’FP 71 (2,45mm), ma ampiamente compensato, nell’equilibrio generale dell’orologio, dalla piastra Worldtimer di 0,9 mm.
La cassa ha uno spessore di 6,85 mm, il che lo fa essere un orologio sottile, di ottima portabilità e leggerezza (60 g) e per me elegante.
Fosse anche stato l’FP71, come nel Corum Admiral’s Cup, non è che sarebbe stato particolarmente bello come estetica e rifiniture, anche se lo avrei di certo preferito.

Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #139 il: Maggio 20, 2020, 23:47:31 pm »
Severo è il n.1. Un grande appassionato del suo lavoro e dell'orologeria.I miei orologi sono passati per le sue mani e continueranno a passarci.
Con questo posto abbiamo definitivamente e insindacabilmente svelato anche l'arcano del calibro  ;D
Sono anni che ho scritto sul calibro del Columbus...

È vero, ed io ho il Verdone dell’epoca che non lascia dubbi in merito (pagina pubblicata).

Si il Verdone conferma..3 anni fa mandai anche una email ad Andersen per un chiarimento....951 fu la risposta!!!
Alessandro

fansie

  • *****
  • 2496
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #140 il: Maggio 21, 2020, 15:34:08 pm »
Dopo un tagliando di Severo, è tornato il Christophorus Columbus World Timer.
Qualche foto.


Bello anche dentro.

Beh oddio non me ne vorrà Enrico, ma bello dentro è un parolone  :D

Un tipo... :-)
Federico

fansie

  • *****
  • 2496
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #141 il: Maggio 21, 2020, 15:38:56 pm »
L’FP 951 è un calibro “onesto” ed affidabile, usato, tra gli altri, da Blancpain, Chopard, Ebel e Ulysse Nardin.
Lo spessore, attorno ai 3 mm, è maggiore di quello dell’FP 71 (2,45mm), ma ampiamente compensato, nell’equilibrio generale dell’orologio, dalla piastra Worldtimer di 0,9 mm.
La cassa ha uno spessore di 6,85 mm, il che lo fa essere un orologio sottile, di ottima portabilità e leggerezza (60 g) e per me elegante.
Fosse anche stato l’FP71, come nel Corum Admiral’s Cup, non è che sarebbe stato particolarmente bello come estetica e rifiniture, anche se lo avrei di certo preferito.

Analisi veramente centrata.
L'orologio è proprio bello. Rimane ad oggi, uno degli orologi con funzione Ore del Mondo più bello, che io abbia visto dal vero. Sinceramente, per qualità dovrebbe giocarsela coi Patek e Breguet, mentre invece sta più vicino alla fascia di prezzo dei Montblanc e degli altri ore del Mondo con quadrante realizzato per stampaggio e non smaltatura.
E' uno dei miei obiettivi futuri.
Federico

diemmeo

  • *****
  • 1127
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #142 il: Maggio 21, 2020, 16:17:41 pm »
L’FP 951 è un calibro “onesto” ed affidabile, usato, tra gli altri, da Blancpain, Chopard, Ebel e Ulysse Nardin.
Lo spessore, attorno ai 3 mm, è maggiore di quello dell’FP 71 (2,45mm), ma ampiamente compensato, nell’equilibrio generale dell’orologio, dalla piastra Worldtimer di 0,9 mm.
La cassa ha uno spessore di 6,85 mm, il che lo fa essere un orologio sottile, di ottima portabilità e leggerezza (60 g) e per me elegante.
Fosse anche stato l’FP71, come nel Corum Admiral’s Cup, non è che sarebbe stato particolarmente bello come estetica e rifiniture, anche se lo avrei di certo preferito.

Analisi veramente centrata.
L'orologio è proprio bello. Rimane ad oggi, uno degli orologi con funzione Ore del Mondo più bello, che io abbia visto dal vero. Sinceramente, per qualità dovrebbe giocarsela coi Patek e Breguet, mentre invece sta più vicino alla fascia di prezzo dei Montblanc e degli altri ore del Mondo con quadrante realizzato per stampaggio e non smaltatura.
E' uno dei miei obiettivi futuri.

Mi verrebbe da dire: Ipse dixit, amen!
Comunque, il Patek Philippe ref. 5110, quello con cassa da 37 mm per intenderci, ed il Breguet Hora Mundi, ref. 3700, con cassa da 38 mm, erano i miei preferiti, assieme allo Svend Andersen.
Ciao e grazie, mai dire mai ...

Bertroo

  • *****
  • 32903
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #143 il: Maggio 21, 2020, 20:22:04 pm »
Dopo un tagliando di Severo, è tornato il Christophorus Columbus World Timer.
Qualche foto.


Bello anche dentro.

Beh oddio non me ne vorrà Enrico, ma bello dentro è un parolone  :D

Un tipo... :-)

È simpatico  :D

Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #144 il: Maggio 21, 2020, 21:35:45 pm »
Ha ragione Enrico per me.
Se guardiamo l'orologio nella sua interezza, anche il 951 ci sta bene, d'accordo, non è il suo punto di forza, ma il calibro è comunque di buon pregio e montato anche in orologi di livello.

I suoi veri punti di forza sono l'equilibrio e il disegno estetico, la bella cassa ed il magnifico quadrante, quello si da primo della classe. :)
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #145 il: Maggio 21, 2020, 21:40:42 pm »
Il quadrante poi e' da lode!!
Alessandro

Bertroo

  • *****
  • 32903
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #146 il: Maggio 22, 2020, 15:41:18 pm »
Quadrante bellissimo

Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #147 il: Maggio 23, 2020, 08:47:10 am »
Quadrante bellissimo


Eravamo in tre quel giorno, e tra l'altro quando ci siamo visti(e conosciuti) per la compravendita, Enrico aveva un arsenale di orologi tra Patek e Journe da svariate decine di k da mostrarci. Tutti pezzi da 90
Ebbene dopo averlo fatto, credevo che l'Andersen, che Enrico non aveva ancora visto, potesse sfigurare, invece no... e mi sono sorpreso anch'io di nuovo, non solo in prima persona rivedendolo bene, ma soprattutto quando ho letto la soddisfazione e l'entusiasmo negli occhi di Enrico...
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Bertroo

  • *****
  • 32903
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #148 il: Maggio 23, 2020, 09:09:05 am »
Vero. Concordo. Ma quando ha tirato fuori IL journe...ciao a tutti! :D

diemmeo

  • *****
  • 1127
    • Mostra profilo
Re:Presentazione Svend Andersen Christophorus Columbus L.E.
« Risposta #149 il: Maggio 23, 2020, 13:07:17 pm »
Troppo buoni ...
È un piacere condividere le proprie scelte con veri appassionati. Peraltro Roby e l’anfitrione sfoggiavano pezzi da novanta!
Comunque lo Svend Andersen è stata una scelta molto ponderata, che ho fatto scartando sia il Patek Philippe World Timer che il Breguet Hora Mundi (possibili alternative), perchè il rapporto qualità/prezzo del Christophorus Columbus, a parità di piacere estetico e di valore intrinseco (giudizio del tutto personale), era imbattibile.
A distanza di otto mesi, non ho cambiato idea.