Orologico Forum 3.0

Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #30 il: Dicembre 10, 2015, 21:37:46 pm »
Ottimo :)
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

erm2833

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #31 il: Dicembre 11, 2015, 00:17:21 am »
Grazie Leandro.

S.M.

  • *****
  • 3708
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #32 il: Dicembre 11, 2015, 13:32:24 pm »
Leggo sempre con molto interesse opinioni e prove sugli oli applicati a scopo di lubrificare e non solo per gli orologi.
(non ho detto una scemenza poichè gli oli possono venir utilizzati anche per altro, tipo isolare, raffreddare, prevenire ossidazioni, ecc.).
Non esiste meccanica in movimento senza attriti (e quindi lubrificanti).

Ringrazio Leandro per il lavoro svolto e mi accodo ad Ermanno (mi ha preceduto, l'avrei chiesto io) per chiderti di andare avanti con le prove utilizzando un solo olio per tutte le parti. Magari il più economico o il più comune.

Sospetto anche io che molti orologiai (con la o minuscola) non abbiano l'accortezza di usare lubrificanti diversi.

Grazie nuovamente per la tua pazienza e manualità, ti invidio......
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #33 il: Dicembre 11, 2015, 15:05:17 pm »
Grazie anche a te dell'attenzione Stefano, alla prossima prova che però rimando a quando avrò possibilità temporali di full immersion... :)
Se si fa 30 si poteva fare 31, invece s’è fatto 11.
Se vedo un altro Bacheron Costantin divento ignorante!

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #34 il: Dicembre 11, 2015, 16:43:27 pm »
Una piccola curiosità che fa capire quanto siano accurati questi meccanismi.
Ora l'errore medio prodotto da un calibro come questo si attesta su circa 0/+2 s/d.
Il che se il calcolo che ho fatto è esatto vuol dire che in percentuale l'errore medio dell'accuratezza cronometrica del calibro in scarto temporale è più o meno pari allo 0,002% in 24 ore.
A me sapendo che trattasi di organi meccanici, con tutti i loro limiti, è un risultato numerico che impressiona e molto. :)
Se si fa 30 si poteva fare 31, invece s’è fatto 11.
Se vedo un altro Bacheron Costantin divento ignorante!

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #35 il: Dicembre 11, 2015, 16:49:25 pm »
Ai fini pratici la cronometria ha smesso di essere un problema da ben oltre mezzo secolo, ossia da quando hanno fatto la loro comparsa i bilancieri monometallici auto compensati e le spirali in nivarox.

Oggi una cronometria di eccezionale accuratezza, ben al di la delle pratiche esigenze, resta solo come indicatore di un calibro particolarmente accurato e quindi di fattura eccezionale, che in un mondo industrializzato, serializzato e massificato come quello delle produzioni orologiere é una delle poche cose che può ancora distinguere l'alta orologeria da tutto il resto, oltre alle finiture e alle ardite soluzioni meccaniche che, come la cronometria, hanno anche loro perso la loro funzione pratica ma trovano la loro ragion d'essere appunto nel definire prodotti eccezionali e fuori dal comune.
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #36 il: Dicembre 11, 2015, 17:03:17 pm »
Giusto, anche se credo che il colpo di grazia glielo abbiano dato i quarzi, di fatto irraggiungibili da qualunque organo meccanico ancora oggi, la guerra a chi fa la meccanica più accurata non porta più i frutti dovuti alla ricerca e così restano risultati migliori di altri ma fini a se stessi che non stupiscono più nessuno se non gli addetti ai lavori e gli appassionati.
Per questo anche lo standard di 28800 a/h è oramai accettato da tutti come il risultato ultimo oltre il quale non interessa andare, i tourbillon e i carrousel non servono più a niente da oltre mezzo secolo. :)
Se si fa 30 si poteva fare 31, invece s’è fatto 11.
Se vedo un altro Bacheron Costantin divento ignorante!

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #37 il: Dicembre 11, 2015, 17:20:14 pm »
Ho il sospetto che i tourbillon non siano mai serviti, nemmeno ai tempi dei tasca.
Per certo so che i primi tourbillon da polso degli anni 80 non servivano, visto che ne ho uno il cui certificato cosc mostra prestazioni inferiori a quelle di un el primero :)
Restano solo macchine belle da vedere e, almeno una volta, difficili da costruire e far funzionare.
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #38 il: Dicembre 11, 2015, 17:28:59 pm »
Io l'El Primero ce l'ho avuto nuovo(il 38 original) e ricordo di averlo testato al cronocomparatore con risultati non esaltanti, anzi.
La cronometria a gli scarti soffrivano alcune posizioni(non ricordo quali ma presumo quelle di taglio).
Almeno nel mio caso le 36.000 a/h hanno deluso un pò...
Se si fa 30 si poteva fare 31, invece s’è fatto 11.
Se vedo un altro Bacheron Costantin divento ignorante!

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #39 il: Dicembre 11, 2015, 18:17:13 pm »
Io mi riferisco ad un chronomaster e ai dati riportati sul suo certificato COSC, che sono di tutto rilievo e nettamente superiori a quelli riportati sul certificato COSC del DR tourbillon :)
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #40 il: Dicembre 11, 2015, 19:50:54 pm »
Proprio perché si deve lavorare molto per migliorare un po' , io continuo a ritenere la cronometria su un meccanico un fattore importante. Il MaitresDuTemps anche su questo piano non delude: è regolarissimo nelle diverse posizioni, varia pure molto poco, e siamo un po' sotto il secondo al giorno, senza dover fare recuperi di alcun tipo. Li le cose interessanti sono due:1 la spirale non è la solita Nivaorx ma è una Straumann come sui Moser, quindi sembra di quasi manifattura . La seconda curiosità sono i due bariletti unito ad una riserva di carica bassa, solo 36 ore: probabilmente i rulli per quanto leggerti consumano, mentre per fortuna il meccanismo di apertura del quadrante è del tutto autonomo dai bariletti.
Con meno di un secondo al giorno per i miei standard posso regolare l'orologio una volta ogni due mesi circa, non male.
« Ultima modifica: Dicembre 11, 2015, 19:52:33 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #41 il: Dicembre 11, 2015, 20:59:06 pm »
Grazie Leandro.


Di nulla, passione da condividere con gli amici, tutto qua. :)
Se si fa 30 si poteva fare 31, invece s’è fatto 11.
Se vedo un altro Bacheron Costantin divento ignorante!

Istaro

  • *****
  • 3549
    • Mostra profilo
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #42 il: Dicembre 13, 2015, 19:36:52 pm »
Lavoro davvero encomiabile, complimenti!   :)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

erm2833

Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #43 il: Dicembre 15, 2015, 00:18:12 am »
Io l'El Primero ce l'ho avuto nuovo(il 38 original) e ricordo di averlo testato al cronocomparatore con risultati non esaltanti, anzi.
La cronometria a gli scarti soffrivano alcune posizioni(non ricordo quali ma presumo quelle di taglio).
Almeno nel mio caso le 36.000 a/h hanno deluso un pò...
Sono convinto che se lo avessi montato e regolato personalmente avresti ottenuto risultati migliori.
Regolare al meglio un calibro richiede,oltre la capacita',tempo.
Ed il tempo costa.

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Curiosità tecnica: andamento di calibro con e senza lubrificazione
« Risposta #44 il: Dicembre 15, 2015, 01:08:42 am »
Altri tempi
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"