Orologico Forum 3.0

Il gregge

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Il gregge
« il: Aprile 07, 2016, 19:24:08 pm »
Come era prevedibile dopo la santificazione del Royal Oak 5402 ufficializzata nel 2012 con il modello 15202 del 40mo anniversario è iniziato il processo di beatificazione di tutti i Royal Oak "jumbo" prodotti fino ad oggi.

E con essa il gregge si muove compatto alla spasmodica ricerca di un orologio che fino a 4 anni fa nessuno comprava nemmeno col 30% di sconto sull'allora listino di circa 15.000 euro.

Ora il gregge che fino a ieri scambiava i 15202 alla pari coi Deep Sea corre a cercare i 15202 al doppio del prezzo e inizia la speculazione sui numeri e sulla rarità.

Ne hanno fatti pochi, solo 4000 di questo, solo 1000 di quell'altro, si ma chissà quanti con quel colore di quadrante, e chissà quanti con la deplo di un tipo piuttosto che di un'altro.

È ufficiale, per la prima volta il gregge dei rolexari cresciuti a pane e nomignoli, ha un nuovo oggetto di interesse. Da qui in poi toccherà vederne e sentirne di tutti i colori, e quante idiozie toccherà leggere?!

La storia, come sempre, si ripete. :)
« Ultima modifica: Aprile 07, 2016, 19:25:40 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Il gregge
« Risposta #1 il: Aprile 07, 2016, 19:48:01 pm »
 Gli orologi non mi interessano come merce di scambio, né come pretesto per fare speculazione...poi ognuno è libero di spendere i propri soldi come crede, anche stupidamente..e quanto tu affermi ne è la riprova. Quanto ai Rolex, in generale, il gregge di persone cui ti riferisci , da anni, non ha fatto altro che allontanare i veri appassionati di orologeria alla maison in questione. Il 90% degli acquirenti Rolex o è un esibizionista, o uno speculatore, almeno questa è la mia impressione. Personalmente non credo acquisterò mai un Rolex proprio per il mondo che lo stesso evoca e che, francamente, è molto lontano dal mio essere...quasi proverei imbarazzo a polsarlo!! Cos' facendo si finisce per svilire la nobile storia di un marchio estremamente prestigioso, nonostante il fatturato non ne risenta...ma il prestigio, quello vero, ormai non importa più a nessuno.

Re:Il gregge
« Risposta #2 il: Aprile 07, 2016, 20:32:45 pm »
Siamo senza speranza.

Peccato però che anche se dei vari Fat 4, Doppia Rossa, Bart Simpson, Porcelli, Mark 1/2/3/4 non me ne frega niente, a me il 5402 ed il 15202 40th piacciono!
"Dum differtur, vita transcurrit" (L. A. Seneca)

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il gregge
« Risposta #3 il: Aprile 07, 2016, 21:08:34 pm »
Hai ragione a dire "peccato" perché ormai a certi begli orologi non ci si può più avvicinare vuoi per i prezzi surreali e vuoi per gli accrocchi sempre più frequenti che si vedono saltar fuori.
Quando iniziano le speculazioni e il gregge accorre in massa iniziano le sostituzioni di quadranti sfere e corone, le garanzie e i corredi raffazzonati e le lucidature di fantasia. Da Bologna in particolar modo si stanno vedendo "opere d'arte" da rabbrividire...
« Ultima modifica: Aprile 07, 2016, 21:11:28 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Il gregge
« Risposta #4 il: Aprile 07, 2016, 21:11:39 pm »
E' già da un bel po(un anno e mezzo/due) che il RO in tutte le salse è stato beatificato a orologio simbolo, ora come il Nautilus, ricercatissimo dal circo dei burattini spesso a prezzi folli da alta ed altissima orologeria. Tra un po di tempo anche questa bolla si sgonfierà e avanti il prossimo.
A me è al polso che non piace, l'ho provato più volte e il risultato armonico finale non mi ha mai entusiasmato, anche la comodità e la rigidità del bracciale integrato non sono certo esemplari.
Mai dire mai, ma credo che difficilmente un 15202 troverà spazio sul mio polso, meno che mai ora che la bolla della speculazione è gonfia da far schifo e l'accrocco ben assortito è dietro ogni angolo.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Re:Il gregge
« Risposta #5 il: Aprile 07, 2016, 21:25:58 pm »
...per me invece è l'unico orologio "sportivo"/elegante che amerei indossare e proprio per quel che Leo ha appena sottolineato: per come sta al polso, per il bracciale ecc...
Ero indeciso sino a qualche tempo fa tra Nautilus e R.O. ma poi l'aspetto più sportivo di quest'ultimo, il bracciale che ha un disegno più armonico con il resto dell'orologio, abbinato il tutto ad una lunetta più definita, me lo fa preferire.
La cosa che mi dispiace è che non amando gli orologi sportivi braccialati o, meglio ancora, -altri- orologi sportivi, non saprei oggi su cos'altro optare....fortunatamente però non sono medicine, no?!  ;D

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il gregge
« Risposta #6 il: Aprile 07, 2016, 21:41:05 pm »
Ora cominciano a saltare fuori pure i primi nomignoli. Dopo il classico (e idiota) "jumbo" abbiamo anche il più idiota "jumbino"
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Il gregge
« Risposta #7 il: Aprile 07, 2016, 21:48:47 pm »
Come diceva il compianto Faletti in Drive in: un "Jumbotto"  :D
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il gregge
« Risposta #8 il: Aprile 07, 2016, 21:54:36 pm »
Arriveremo all'albino e al blackout anche per i Royal Oak? :D
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

range

  • *****
  • 1066
    • Mostra profilo
Re:Il gregge
« Risposta #9 il: Aprile 07, 2016, 21:57:16 pm »
Hahaha fortissima la presentazione di Angelo... :D

È tutto vero ma è anche vero che probabilmente  prima era troppo snobbato soprattutto rispetto al Nautilus.

Personalmente fino a 5/6 anni fa non mi piaceva molto poi mi  sono ricreduto e un paio di anni fa ho cercato e preso il 14802 salmone che forse è l'orologio sportivo che amo di più tra quelli che ho avuto.

Re:Il gregge
« Risposta #10 il: Aprile 07, 2016, 21:59:14 pm »
Come era prevedibile dopo la santificazione del Royal Oak 5402 ufficializzata nel 2012 con il modello 15202 del 40mo anniversario è iniziato il processo di beatificazione di tutti i Royal Oak "jumbo" prodotti fino ad oggi.

E con essa il gregge si muove compatto alla spasmodica ricerca di un orologio che fino a 4 anni fa nessuno comprava nemmeno col 30% di sconto sull'allora listino di circa 15.000 euro.

Ora il gregge che fino a ieri scambiava i 15202 alla pari coi Deep Sea corre a cercare i 15202 al doppio del prezzo e inizia la speculazione sui numeri e sulla rarità.

Ne hanno fatti pochi, solo 4000 di questo, solo 1000 di quell'altro, si ma chissà quanti con quel colore di quadrante, e chissà quanti con la deplo di un tipo piuttosto che di un'altro.

È ufficiale, per la prima volta il gregge dei rolexari cresciuti a pane e nomignoli, ha un nuovo oggetto di interesse. Da qui in poi toccherà vederne e sentirne di tutti i colori, e quante idiozie toccherà leggere?!

La storia, come sempre, si ripete. :)

come sai presi il mio 15202 a Maggio 2014 ...
dopo aver rinviato per anni ed anni l'acquisto (lo inseguivo dal 1995 ...) mi decisi a prenderlo in quanto il pezzo trovato era in condizioni di nuovo, completissimo e fresco (fine 2012) ...
ero convinto di averlo strapagato ... a distanza di 2 anni se decidessi di venderlo mi porterei a casa una plusvalenza incredibile ... il fatto che molti rolexari e patekkari si stiano avvicinando al "Jumbo" magari non è solo per speculazione e moda ma per "crescita dei gusti" ...

gidi_34

  • *****
  • 696
  • Bari
    • Mostra profilo
Re:Il gregge
« Risposta #11 il: Aprile 07, 2016, 22:07:49 pm »
Ma crescita de che! Sono i guru che muovono il mercato, aste monotematiche e tanto altro

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il gregge
« Risposta #12 il: Aprile 07, 2016, 22:20:47 pm »
Citazione
magari non è solo per speculazione e moda ma per "crescita dei gusti"

Sono convinto che non ci credi neanche tu che l'hai scritto :)

I gusti non maturano certo da un giorno all'altro, sono anni che si decantano pubblicamente i pregi del Royal oak, quando la massa a malapena distingueva un Royal oak da un off Shore. Alcuni amici ne parlano da molto più tempo e ne sanno pure più di AP.
Tutti apprezzavano ma nessuno comprava.

Il Royal Oak è sempre stato un orologio "per intenditori" (nel senso che chi si intende di orologeria non può non riconoscerne i tanti pregi) e apprezzato da una nicchia di conoscitori, poi improvvisamente si sono messi in fila e mossi in massa i commercianti che hanno fatto alzare i prezzi, e le pecore che gli vanno dietro appena hanno fiutato odore di rivalutazione sono accorse in massa.
Le stesse che prima apprezzavano (a parole, perché faceva molto intenditore) ma non compravano :)

Quando mi sono iscritto per la prima volta ad un forum quasi nessuno, se non i pochissimi, sapeva distinguere un 15002 da un 14802 e un 15202.
E ancora oggi quasi nessuno è in grado di farlo o ancora di riconoscere un  quadrante originale. Però ora sono tutti a caccia di questo o quello.

È l'ennesima prova che a muovere il mercato sono solo i commercianti e quelli che vorrebbero fare i commercianti, l'odore dei soldi tira più di qualunque "passione" (che esiste solo in un ristretto pugno di persone).
« Ultima modifica: Aprile 07, 2016, 22:26:54 pm da ciaca »
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"

Re:Il gregge
« Risposta #13 il: Aprile 07, 2016, 22:31:05 pm »
Citazione
magari non è solo per speculazione e moda ma per "crescita dei gusti"

Sono convinto che non ci credi neanche tu che l'hai scritto :)

 

in effetti ... ho il terrore su quale sarà prossimo pezzo soggetto a speculazione ... spero che non sia quello che ho messo nel mirino ...
« Ultima modifica: Aprile 07, 2016, 22:32:46 pm da Tudor 79180 »

ciaca

  • *****
  • 13194
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il gregge
« Risposta #14 il: Aprile 07, 2016, 22:36:51 pm »
Il prossimo non può che essere il Royal Oak perpetuo.
Perché le pecore sguinzagliate a caccia di Royal Oak non si sono ancora accorte che stanno pagando i 15202 più cari dei perpetui :D
"A megghiu parola è chidda ca un si dici"