Orologico Forum 3.0

Universal Compur Oro 1938

Universal Compur Oro 1938
« il: Settembre 12, 2017, 20:59:07 pm »
Buonasera a tutti, di recente mi sono appassionato di orologi vintage, ho trovato un vecchio orologio di mio papà e volevo capire quanto potrebbe valere e se qualcuno conosce un maestro orologiaio per un eventuale restauro in zona Carugate-Milano. Grazie in anticipo. Il modello è Universal Geneve Compur in oro e dovrebbe essere del 1938.

GEKKO

  • *****
  • 1085
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #1 il: Settembre 12, 2017, 21:57:47 pm »
Ciao, anticipo gli esperti dicendoti che occorerebbe una foto del movimento e una del fondello (sia dentro che fuori) per poter dare un giudizio sull'orologio. Se non ti senti sicuro, non provare ad aprirlo.
Non so fare una valutazione, ma posso dire che il valore é molto ridotto dalla pessima ristampa che ha subito il quadrante

Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #2 il: Settembre 13, 2017, 14:54:29 pm »
se la cassa è riferibile al 1938,non così la grafica del quadrante ,certamente ristampato,sul disegno degli anni 50

naturalmente a questo punto bisogna esaminare attentamente fondo cassa interno /esterno e movimento per accertarsi che sia realmente un UG e non altro

allo stato attuale nessuna valutazione può avere un minimo di attendibiltà

Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #3 il: Settembre 13, 2017, 22:52:37 pm »
Ciao, innanzitutto grazie per i suggerimenti/indicazioni. Alla prima occasione cercherò di postare le nuove foto con i dettagli necessari. A presto.

Uru

  • ****
  • 293
    • Mostra profilo
Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #4 il: Ottobre 08, 2017, 17:43:03 pm »
Ciao, anticipo gli esperti dicendoti che occorerebbe una foto del movimento e una del fondello (sia dentro che fuori) per poter dare un giudizio sull'orologio. Se non ti senti sicuro, non provare ad aprirlo.
Non so fare una valutazione, ma posso dire che il valore é molto ridotto dalla pessima ristampa che ha subito il quadrante

Non ho mai capito a cosa serva la foto del fondello, dentro e fuori. Vi sarei grato se me lo spiegaste.
Grazie
Angelo

Istaro

  • *****
  • 2572
    • Mostra profilo
Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #5 il: Ottobre 08, 2017, 23:54:46 pm »
Non ho mai capito a cosa serva la foto del fondello, dentro e fuori. Vi sarei grato se me lo spiegaste.
Grazie
Angelo

Sul fondello, innanzitutto, se l'orologio è d'oro, ci sono quasi sempre i punzoni (a volte all'interno, a volte all'esterno), che consentono di distinguere gli orologi in metallo nobile da quelli semplicemente laminati.

Spesso sono presenti scritte (nome del modello, seriale della cassa, timbro del cassaio, ecc.) che consentono di associare la cassa al movimento e/o al quadrante.
Se si tratta di edizioni limitate, ci sarà anche il numero dell'esemplare.
Oppure può essere rivelatrice la mancanza di scritte che dovrebbero esser presenti...

A volte, poi, nell'interno del fondello è scritta/incisa la data della revisione effettuata da un orologiaio privato.

Senza contare che il fondello può essere indicatore della fattura (perlage all'interno, ecc.) e delle condizioni dell'orologio: l'esterno può rivelare eventuali lucidature, l'interno può presentare i segni lasciati da un rotore che ha giochi anomali, ecc.
« Ultima modifica: Ottobre 09, 2017, 11:18:37 am da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:Universal Compur Oro 1938
« Risposta #6 il: Novembre 09, 2017, 11:52:43 am »
Se è per motivi affettivi che vuoi ripristinare il buono stato del pezzo, fallo! Altrimenti temo che aprendolo, l’orologiaio potrebbe trovare guai grossi; il papà, difficilmente avrebbe abbandonato in un cassetto un pezzo che a quei tempi, poteva sicuramente essere un bel pezzo. Ma non è detto, potrebbe semplicemente essere sporco e non marciare più per quel motivo, anche se la botta subita, certificata dall’incrinatura del vetroplastica sulla sinistra del quadrante, potrebbe aver lasciato il segno. A quei tempi, le dorature delle casse, erano 10 o 20 micron, quella cassa è sicuramente in oro pieno, altrimenti la doratura sarebbe certamente consumata, perlomeno nei punti di maggior usura, (anse e spigoli vari); il fatto che la struttura della cassa sia piuttosto esile, certifica anche come in quel periodo non fosse usuale abbondare con l’oro, la stessa struttura delle anse, all’apparenza massiccia, dovrebbe essere in realtà di lamierino modellato. Il quadrante è sicuramente ristampato, da cosa si nota? Non tanto dalla grafica, che potrebbe essere abbastanza coerente col periodo, quanto da alcune sbavature, minime ma presenti, in special modo nello scudo dorato che racchiude la “U”, non mi stupirei se fosse stato dipinto a mano, una volta li facevano quei lavori...altro particolare macroscopico da verificare sempre in questi casi, è la centratura della stampa all’interno dei piccoli contatori della cronometria, decisamente scentrata. Non cercherei di rilevare, all’interno del fondello, segni di usura dovuti ad uno sfregamento anomalo del rotore di carica “ballerino”, dal momento che stiamo parlando di un orologio a carica manuale, non di un automatico, ancora di là dal venire.
« Ultima modifica: Novembre 09, 2017, 11:55:51 am da mariol4749 »