Orologico Forum 3.0

Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)

Istaro

  • *****
  • 3585
    • Mostra profilo
Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« il: Marzo 20, 2018, 22:55:52 pm »
Cercando nell’archivio del forum non ho trovato una presentazione dettagliata del mio nuovo acquisto, per cui vorrei condividere le informazioni che nel tempo ho raccolto.

La prima generazione dell’Overseas fu introdotta nel 1996, per essere la risposta stabile di Vacheron alla nuova tipologia dei braccialati eleganti (sottili, con un disegno sofisticato, destinati ad essere indossati anche con l’abito), introdotta da Genta con le sue creazioni per AP (Royal Oak) e PP (Nautilus). Vent’anni prima c’era stato il Vacheron 222, che era però un’edizione celebrativa per l’anniversario della maison.

Il nuovo Overseas utilizzava l’ébauche  del GP 3100, modificata, rifinita e ribattezzata calibro VC 1310, certificato COSC.

La referenza principale solo tempo (e data) era la 42042, con diametro di 37 mm (corona esclusa) e spessore di 8,5 mm, che in seguito fu sostituita dalla 42040, che aveva l'unica variazione nel nuovo calibro 1311 (basato sempre sul GP 3100, ma con qualche miglioria). Rimane la stranezza per cui la nuova referenza è indicata con un numero inferiore a quello della precedente (mentre la numerazione del nuovo calibro, com’è più intuitivo, va in crescendo).
In seguito fu adottata – senza modificare la referenza – anche una diversa chiusura del bracciale: bi-fold, a doppia piegatura, anziché con fermo a sagoma di mezza croce di Malta.

Furono prodotte anche le corrispondenti versioni da 35 mm (42052 e 42050), caratterizzate dall’assenza dell’indice delle ore 3 all'esterno della finestrella della data.
C'era anche una versione al quarzo, con relativa indicazione sul quadrante, nonché un modello da donna (da 24 mm).

Esistono numerose varianti di quadrante: nero (anche con numeri arabi stile militare), blu, bianco-argento con lavorazione guillochée, grigio, salmone.
È stata realizzata anche un'edizione limitata di 60 esemplari con quadrante azzurro e numeri arabi, anche se pare non se ne trovino in Italia.

Il mio orologio è un 42040 (la versione più recente) con quadrante bianco-argento:




Il modello fu progettato per avere, oltre a ottime prestazioni cronometriche (certificazione COSC), una buona impermeabilizzazione (15 atm, con fondello avvitato e corona a vite a tripla guarnizione).

Un difetto del bracciale è che i collegamenti delle maglie sono molto stretti e possono incastrarsi se il bracciale non è manipolato con attenzione quando non è al polso. Niente di grave, basta un po' di accortezza per sbloccarli, ma effettivamente è un po' seccante.

La prima serie dell’Overseas fu sostituita a sua volta nel 2004 dalla seconda generazione, di dimensioni più grandi, bracciale con maglie a mezza croce di Malta, quadrante dal disegno più marcatamente sportivo (e decisamente meno equilibrato e gradevole...).
« Ultima modifica: Marzo 25, 2018, 13:09:37 pm da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Bertroo

  • *****
  • 32229
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #1 il: Marzo 20, 2018, 22:58:54 pm »
Grazie delle info Gianni. Questa foto rende più giustizia al quadrante.

Istaro

  • *****
  • 3585
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #2 il: Marzo 20, 2018, 23:30:33 pm »
Inizialmente ero proiettato sul quadrante scuro, perché suggestionato da Royal Oak e Nautilus (che danno il meglio di sé in quella declinazione).

Poi, però, guardando con più attenzione e provando alcuni Overseas con quadranti di diversa colorazione, mi sono orientato sul bianco-argento: rende l'orologio più elegante, grazie anche al bel guillochage;  inoltre, fa sembrare il quadrante più spazioso, e questo è importante in un orologio con una lunetta non propriamente sottile, che rischia di soffocare un po' il quadrante.
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Istaro

  • *****
  • 3585
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #3 il: Marzo 20, 2018, 23:32:09 pm »
Due parole anche sul calibro, il Girard Perregaux 3100, ribattezzato da Vacheron, nel mio orologio, VC 1311 (versione successiva al 1310):
11,5 linee per 2,98 mm di spessore, rotore a carica unidirezionale in senso antiorario montato su cuscinetto a sfere (9 sfere invece delle tradizionali 5 di Eta e similari) con parte periferica in oro 21 carati e decorato a côtes de Genève, ponti decorati a côtes de Genève, platina decorata a perlage, riserva di carica 46 h, bilanciere monometallico con corona in glucydur, spirale in nivarox 1, 27 rubini, 28.800 a/h, antiurto kif, sistema di regolazione della racchetta a vite micrometrica, scatto rapido della data, all’origine regolato e testato per temperatura e in cinque posizioni, certificazione COSC di cronometro.



Il GP 3100 fu presentato nel 1994 insieme con il suo fratello (di diametro leggermente inferiore) GP 3000. E' stato utilizzato da molte maisons - Daniel Roth, Ebel, VC, Cartier, Piaget, B&M, Bulgari, Genta, MB&F -, in quanto apprezzato per la robustezza e la sottigliezza (che lo rese adatto anche a divenire la base tempo di complicati).
In seguito fu aggiornato alla versione GP 3300 (il GP 3000 fu sostituito dal 3200), con spessore aumentato a 3,28 mm.


Un’annotazione tecnica.
Alcune ruote di rinvio sono fissate ai ponti attraverso la ribattitura dei perni e questo ne impedisce lo smontaggio, ma – contrariamente a quanto talora si legge - non la manutenzione: hanno un incavo per poter lubrificare e oggi si lavano con lavatrici a ultrasuoni.
« Ultima modifica: Marzo 25, 2018, 13:04:25 pm da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #4 il: Marzo 21, 2018, 07:08:43 am »
ancora felicitazioni,bello

Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #5 il: Marzo 21, 2018, 08:04:35 am »
Complimenti, ottima scelta il quadrante chiaro, mi è sempre piaciuto....molto più della versione cronografo!
Credo che nel suo genere, oggi, sia tra le scelte migliori in termini di rapporto qualità/prezzo 👍🏻
Ignazio

corrado71

Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #6 il: Marzo 21, 2018, 10:14:59 am »
Ottimo orologio, senz'altro, e tra le tante referenze Overseas, quello che preferisco, anche come dial. Però, purtroppo, non sono mai riuscito ad apprezzarlo fino in fondo, pur se diverse volte ho pensato di prenderlo. Credo sia un condizionamento psicologico derivante dal 222, che trovo superiore in tutto.
Complimenti comunque, è uno sportivo-informale-elegante che, per caratteristiche tecniche, supera altri più famosi orologi  ;).

Errol

  • *****
  • 3388
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #7 il: Marzo 21, 2018, 10:20:07 am »
sto Gianni zitto zitto tira fuori un acquisto ogni due mesi.....complimenti.

mi associo alle considerazioni di Corrado (tranne la superiorità del 222 che trovo orrendo), anch'io più volte sono stato vicino all'acquisto poi un po' per la misura, un po' per le maglie del bracciale che ogni tanto si incastrano, un po' non so perchè ma alla fine non mi sono mai deciso
        

PESSOA67

  • *****
  • 1390
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #8 il: Marzo 21, 2018, 11:10:04 am »
Sempre visto solo in foto, cmq una scelta di nicchia direi, i miei complimenti.
Roberto

Istaro

  • *****
  • 3585
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #9 il: Marzo 21, 2018, 16:22:40 pm »
Grazie anche qui per i complimenti: senza falsi snobismi, fanno sempre piacere!  :D

P.S.: ringrazio anche Ermanno per i complimenti in privato e per un'utile informazione riguardo alle varianti di quadrante di questa referenza, che mi consente di arricchire il post di apertura.  :)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Istaro

  • *****
  • 3585
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #10 il: Marzo 21, 2018, 16:32:22 pm »
Ottimo orologio, senz'altro, e tra le tante referenze Overseas, quello che preferisco, anche come dial. Però, purtroppo, non sono mai riuscito ad apprezzarlo fino in fondo, pur se diverse volte ho pensato di prenderlo. Credo sia un condizionamento psicologico derivante dal 222, che trovo superiore in tutto.
Complimenti comunque, è uno sportivo-informale-elegante che, per caratteristiche tecniche, supera altri più famosi orologi  ;).

Beh, il 222 è un termine di paragone abbastanza impegnativo: al di là dei pregi tecnici, in acciaio è introvabile; e anche trovandolo avrebbe un costo che certo non mi indurrebbe ad acquistarlo per un uso quotidiano (come è quello cui intendo destinare l’Overseas nel periodo estivo).  :P

Peraltro, esteticamente preferisco l’Overseas, la cui linea ha un tratto un po’ più sportivo, più dinamico.

Il bracciale non è eccezionale, se lo paragono a quello delle serie successive.

Ma, anche qui, dopo un’iniziale perplessità, ho cercato di valutare l’orologio senza metterlo a paragone con un modello-Frankenstein, in cui siano fuse le caratteristiche migliori di diversi modelli…  ;D

Mi sono chiesto: preso in sé, questo Overseas mi piace (nelle sue diverse componenti, alcune certo più riuscite di altre)? Come lo giudico a paragone di altri modelli realmente esistenti e disponibili?

Beh, nel mio giudizio ha superato una lunga serie di concorrenti (vedi il chilometrico ed interessantissimo topic sui braccialati informali eleganti...), pagando un leggero dazio solo a Nautilus e Royal Oak. Rispetto ai quali, però, stravince come qualità/prezzo…  ;)
« Ultima modifica: Marzo 21, 2018, 16:33:58 pm da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

corrado71

Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #11 il: Marzo 21, 2018, 17:41:53 pm »
Grazie anche qui per i complimenti: senza falsi snobismi, fanno sempre piacere!  :D

P.S.: ringrazio anche Ermanno per i complimenti in privato e per un'utile informazione riguardo alle varianti di quadrante di questa referenza, che mi consente di arricchire il post di apertura.  :)

E' bello anche il quadrante che dice Ermanno (ma non torna proprio?), però continuo a preferire questo tuo. Ma in generale preferisco i quadranti chiari. Ed infatti i due Royal Oak che ho avuto in passato erano entrambi con dial bianco e l'unica volta che sono stato vicino a prendere un Nautilus 5711, era ugualmente quello bianco.

fansie

  • *****
  • 1973
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #12 il: Marzo 21, 2018, 18:12:58 pm »
Di nuovo supercomplimenti!!
Federico

Bertroo

  • *****
  • 32229
    • Mostra profilo
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #13 il: Marzo 21, 2018, 18:20:07 pm »
Le dimensioni mi hanno sempre frenato. Per me troppo piccolo per essere uno sportivo.
Peccato perché è indubbiamente un bell’orologio in tutto. A me non dispiace neanche il bracciale.

S.M.

  • *****
  • 3708
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Vacheron Overseas I serie (ref. 42040)
« Risposta #14 il: Marzo 21, 2018, 19:35:37 pm »
Ahhhh.....

Bello!!

Complimenti, zitto e chiotto ti sei accattato pure questo, ma bravo.

Bell'orologio, al giusto prezzo e delle giuste dimensioni.
Globalmente meglio dei successivi dei quali apprezzo però gli splendidi bracciali con la mezza croce di Malta che nel 42040 purtroppo manca.

Acquisto oculato, approvo !!
 :) :) :)
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.