Orologico Forum 3.0

L'ultima di Voutilainen

Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #30 il: Aprile 13, 2018, 19:52:16 pm »
Ma quali fili che nel video ripete più e più volte magnetismo, sfere magnetiche, etc.
Ma davvero stiamo scherzando?!
Un giorno si sveglia e dice che l'orologio e le sfere funzionano con magneti, un altro dice scherzavo ci sono i fili... l'orologio costa solo come un bilocale in Roma centro, che volete che sia prendere un pò per i fondelli chi lo comprerà...
Rendiamoci conto... :o


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #31 il: Aprile 13, 2018, 19:58:39 pm »
Scusate ma da dove proviene questa boutade dei fili?!
Lo spiegò Cristophe Claret in una intervista a non mi ricordo quale delle tante riviste. Cosa che mi lascio incredulo perché anche avrei pensato al magnetismo. Quindi è l’autore che lo ha dichiarato e se non lo sa lui non so chi lo dovrebbe sapere. Ricordo che rimasi deluso a sapere che aveva usato i cavi.

Ovunque, sul web, ci sono spiegazioni di questo tipo:

Nell'X Trem, ai lati della cassa, si trovano due tubi di vetro zaffiro sotto vuoto. In essi, due piccole sfere d’acciaio, vuote internamente per maggiore leggerezza, vengono mosse dall'azione di due campi magnetici prodotti da due calamite, le quali generano il movimento delle ore e dei minuti.

Non vorrei mettere in dubbio quello che dici, ma è possibile che magari ti ricordi male...
Federico

Bertroo

  • *****
  • 32023
    • Mostra profilo
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #32 il: Aprile 13, 2018, 20:04:33 pm »
Io per ora leggo solamente: “alcuni forumisti” “alcuni esperti” “lo disse dove non ricordo dove”.....voglio leggere nomi cognomi e vedere link delle interviste!
Altrimenti sono frasi senza senso e basta

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #33 il: Aprile 13, 2018, 20:06:34 pm »
Scusate ma da dove proviene questa boutade dei fili?!
Lo spiegò Cristophe Claret in una intervista a non mi ricordo quale delle tante riviste. Cosa che mi lascio incredulo perché anche avrei pensato al magnetismo. Quindi è l’autore che lo ha dichiarato e se non lo sa lui non so chi lo dovrebbe sapere. Ricordo che rimasi deluso a sapere che aveva usato i cavi.

Ovunque, sul web, ci sono spiegazioni di questo tipo:

Nell'X Trem, ai lati della cassa, si trovano due tubi di vetro zaffiro sotto vuoto. In essi, due piccole sfere d’acciaio, vuote internamente per maggiore leggerezza, vengono mosse dall'azione di due campi magnetici prodotti da due calamite, le quali generano il movimento delle ore e dei minuti.

Non vorrei mettere in dubbio quello che dici, ma è possibile che magari ti ricordi male...
Sono andato anche io a vedere sul sito di Claret ed effettivamente parla solo ed unicamente di magnetismo. Allora i casi possono essere:1) ricordo male io ( ma è difficile, perché la cosa mi aveva sorpreso negativamente ed al tempo stesso incuriosito, e non esistono altri orologi simili); 2) poiché questa cosa la lessi quando fu presentato l’oorlogio, non vorrei che prima l’abbia realizzato con i cavi poi sia riuscito a farlo più semplicemente con i magneti. Oppure che abbia visto che con i cavi non andava tanto bene, cosa possibile . Tant’ è che fra la presentazione del prototipo e la commercializzazione passò parecchio tempo, segno che l’orlogio aveva qualche problema. Non sarebbe la prima volta che accade; 3) mi rimane un ulteriore dubbio, ma non lo ritengo probabile: se i cavi ci fossero a tenere in posizione le palle e il magnetismo le facesse muovere? In questo caso potrei aver confuso il ricordo, ma sul suo sito non c’è traccia ( non è comunque detto che lo dichiarerebbe nella scheda tecnica, non è obbligatorio). Una di queste tre penso sia quella giusta, propendo per la 2 senza escludere la tre e in minore misura la 1. Mi fa piacere che comunque ci siano i magneti a muovere le palline, come logico,  non maggiormente logico. Peccato solo che sembra - ho letto sul sito - ne abbia fatti solo otto, e quindi le possibilità di averlo dopo tanti anni sono zero. O quasi.
« Ultima modifica: Aprile 13, 2018, 20:18:50 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

S.M.

  • *****
  • 3708
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #34 il: Aprile 13, 2018, 20:15:55 pm »
Credo che ci sia stato un quiproquò :)

I fili ci sono ma muovono longitudinalmente lungo i binari le piastre magnetiche che poi tengono sospese le sfere. Nel video si vedono bene.
Quindi i fili ci sono, ma non sulle sfere.

Forse qualcuno (non sò chi) ha interpretato in modo errato la spiegazione di Claret, magari per una incomprensione linguistica.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #35 il: Aprile 13, 2018, 20:16:48 pm »






scusate, avevo detto non avrei più partecipato ma quella dei cavi sottilissimi e invisibili.... non ho resistito !!!  :D :D :D

Bertroo

  • *****
  • 32023
    • Mostra profilo
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #36 il: Aprile 13, 2018, 20:18:36 pm »
Mamma mia ragazzi...............

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #37 il: Aprile 13, 2018, 20:19:54 pm »
Credo che ci sia stato un quiproquò :)

I fili ci sono ma muovono longitudinalmente lungo i binari le piastre magnetiche che poi tengono sospese le sfere. Nel video si vedono bene.
Quindi i fili ci sono, ma non sulle sfere.

Forse qualcuno (non sò chi) ha interpretato in modo errato la spiegazione di Claret, magari per una incomprensione linguistica.
Grazie, sapevo che una spiegazione c’era. Quindi alla fine non avevo neppure del tutto torto ma neppure del tutto ragione: le palline si muovono per magnetismo ma i magneti si muovono con i cavi quasi invisibili, quindi il calibro muove le palle tramite i cavi e il magnetismo.
« Ultima modifica: Aprile 13, 2018, 20:21:38 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Bertroo

  • *****
  • 32023
    • Mostra profilo
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #38 il: Aprile 13, 2018, 21:02:00 pm »
L’uomo ha le corna perché:
cammina sulla terra, nella terra scorre il ruscello, i ruscelli arrivano ai pascoli, nei pascoli cresce l’erba, l’erba la mangiano le mucche, le mucche trombano coi tori, i tori hanno le corna...per cui anche l’uomo ha le corna!

Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #39 il: Aprile 13, 2018, 21:09:47 pm »
 :D :D :D
Perché nel dubbio e senza alcuna certezza, si è attribuito un comportamento equivoco a Claret? Non sarebbe stato più prudente partire dal dubbio e cercare la spiegazione? Sembra che ci sia un gusto particolare a propalare informazioni ambigue. Brutta piega, peccato.
« Ultima modifica: Aprile 13, 2018, 21:14:41 pm da corrado71 »

Istaro

  • *****
  • 3467
    • Mostra profilo
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #40 il: Aprile 13, 2018, 23:05:07 pm »
Allora i casi possono essere: 1) ricordo male io (ma è difficile, perché la cosa mi aveva sorpreso negativamente ed al tempo stesso incuriosito, e non esistono altri orologi simili); 2) poiché questa cosa la lessi quando fu presentato l’oorlogio, non vorrei che prima l’abbia realizzato con i cavi poi sia riuscito a farlo più semplicemente con i magneti. Oppure che abbia visto che con i cavi non andava tanto bene, cosa possibile . Tant’ è che fra la presentazione del prototipo e la commercializzazione passò parecchio tempo, segno che l’orlogio aveva qualche problema. Non sarebbe la prima volta che accade; 3) mi rimane un ulteriore dubbio, ma non lo ritengo probabile: se i cavi ci fossero a tenere in posizione le palle e il magnetismo le facesse muovere? In questo caso potrei aver confuso il ricordo, ma sul suo sito non c’è traccia ( non è comunque detto che lo dichiarerebbe nella scheda tecnica, non è obbligatorio). Una di queste tre penso sia quella giusta, propendo per la 2 senza escludere la tre e in minore misura la 1.

Direi che l'ipotesi giusta era proprio la 1...


Perché nel dubbio e senza alcuna certezza, si è attribuito un comportamento equivoco a Claret? Non sarebbe stato più prudente partire dal dubbio e cercare la spiegazione? Sembra che ci sia un gusto particolare a propalare informazioni ambigue.

Esatto.
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #41 il: Aprile 14, 2018, 07:28:27 am »
Allora i casi possono essere: 1) ricordo male io (ma è difficile, perché la cosa mi aveva sorpreso negativamente ed al tempo stesso incuriosito, e non esistono altri orologi simili); 2) poiché questa cosa la lessi quando fu presentato l’oorlogio, non vorrei che prima l’abbia realizzato con i cavi poi sia riuscito a farlo più semplicemente con i magneti. Oppure che abbia visto che con i cavi non andava tanto bene, cosa possibile . Tant’ è che fra la presentazione del prototipo e la commercializzazione passò parecchio tempo, segno che l’orlogio aveva qualche problema. Non sarebbe la prima volta che accade; 3) mi rimane un ulteriore dubbio, ma non lo ritengo probabile: se i cavi ci fossero a tenere in posizione le palle e il magnetismo le facesse muovere? In questo caso potrei aver confuso il ricordo, ma sul suo sito non c’è traccia ( non è comunque detto che lo dichiarerebbe nella scheda tecnica, non è obbligatorio). Una di queste tre penso sia quella giusta, propendo per la 2 senza escludere la tre e in minore misura la 1.

Direi che l'ipotesi giusta era proprio la 1...


Perché nel dubbio e senza alcuna certezza, si è attribuito un comportamento equivoco a Claret? Non sarebbe stato più prudente partire dal dubbio e cercare la spiegazione? Sembra che ci sia un gusto particolare a propalare informazioni ambigue.

Esatto.
Ed invece come è lampante l’ipotesi giusta era assai simile a quella iniziale che avevo avanzato, perché i cavi ci sono tutti e avevano un ruolo decisivo, fondamentale , nel muovere le palle nei tubi, e perché il Calibro muove direttamente i cavi. Sono i cavi a far muovere le palle mentre il magnetismo ha solo il compito di tenere fermo le palline legate tramite il magnetismo ai rispettivi magneti e a dare una illusione ottica del movimento nel vuoto. Quindi in quella intervista Claret aveva ragione piena.  Tra l’altro anche non ci fosse stato il movimento magnetico nessun intento di criticare Claret ( non si sa il perché poi) perché tra l’altro la soluzione tutta e solo cavi sarebbe stata più complessa. A me sembrava solo meno logica. Il resto solo tentativi inutili e direi persino sbracati di cercare di far polemica dove non esiste neppure il più minimo motivo. Prima di urlare ai quattro venti che c’era solo il magnetismo  E CHE NON C’ERANO I CAVI con intenti polemici qualcuno avrebbe potuto appprofondire di più come ha fatto Stefano.Polemica che il sottoscritto non accoglie come altre, dalla finalità più che ovvia.
« Ultima modifica: Aprile 14, 2018, 08:50:48 am da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #42 il: Aprile 14, 2018, 08:03:28 am »
Si si certo, ti crediamo. Le tue finalità sono sempre limpide, siamo noi maliziosi. Non volevi dire niente di negativo sui cavi di Claret, ci mancherebbe altro.

Errol

  • *****
  • 3343
    • Mostra profilo
Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #43 il: Aprile 14, 2018, 08:10:41 am »
Il problema non è avere ragione o no, il problema è che come spesso capita idee o convinzioni personali vengono fatte passare per verità assolute, a volte tali dichiarazioni non sono verificabili e ognuno resta della propria idea, ma in questo caso specifico le prove ci sono eccome.

Hai scritto che le palle sono mosse da fili invisibili e robustissimi, è falso, sono trattenute e mosse da magneti a loro volta mossi da fili, se non si comprende la differenza concettuale e tecnica è inutile discutere.

        

Re:L'ultima di Voutilainen
« Risposta #44 il: Aprile 14, 2018, 10:00:07 am »


Hai scritto che le palle sono mosse da fili invisibili e robustissimi, è falso, sono trattenute e mosse da magneti a loro volta mossi da fili, se non si comprende la differenza concettuale e tecnica è inutile discutere.

Esatto. Queste le parole:

"Piuttosto, per quanto possa sembrare strano, Christophe NON USA IL MAGNETISMO sull’X - terme. Anche io lo pensavo, ma in realtà le biglie che indicano le ore e i minuti sono mosse da fili invisibili e robustissimi"

 
Quindi presumeva, anzi dice che "in realtà"... NON USA IL MAGNETISMO (e le biglie sarebbero mosse da invisibili fili robustissimi).
Sbagliato su tutta la linea, altro che "un pò avevo ragione e un pò torto..."
Ma dov'è la ragione?!


When you do 30 you could do 50, instead you did 11