Orologico Forum 3.0

GP e H.Winston triassiali

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #15 il: Aprile 14, 2018, 18:24:46 pm »
Ho detto una sciocchezza. Esisteva ripetizione con triassiale, i Jacob e Co.
Federico

Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #16 il: Aprile 14, 2018, 18:25:51 pm »
Per entrambi gli orologi si può dire che siano degli apripista. Magari tra 20 anni le maison industriali di lusso, li avranno a catalogo. Per i tourbillon triassiali mi pare di capire, che siamo in una fase inesplorata, come quando negli anni 80, Blancpain e Breguet realizzavano i loro tourbillon, e come quando negli anni 90 e 2000 poi, Roth e Dubuis realizzavano perpetui istantanei a finestra.
... Staremo a vedere...
Comunque GP ha alzato l'asticella dei pluricomplicati. Il prossimo passo della grande complicazione è riunire tourbillon multiassiale, una ripetizione minuti evoluta e un perpetuo istantaneo a finestra. Non so proprio chi potrebbe riuscirci, visto che a ognuna delle grandi maison, gli manca una delle tre, non c'è nessuna che le propone tutte e tre, nemmeno separatamente.

Ecco foto dell'Harry Winston.

Sul risultato estetico dell’orologio però avrei molto da dire...


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #17 il: Aprile 14, 2018, 18:27:47 pm »
Anzi, mi correggo nuovamente. Lo Jacob e Co non indica l'ora col suono come le ripetizioni minuti, suona solamente (quello che suona il padrino è forte!!) .. Quindi GP è il primo.
Federico

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #18 il: Aprile 14, 2018, 18:29:36 pm »
Per entrambi gli orologi si può dire che siano degli apripista. Magari tra 20 anni le maison industriali di lusso, li avranno a catalogo. Per i tourbillon triassiali mi pare di capire, che siamo in una fase inesplorata, come quando negli anni 80, Blancpain e Breguet realizzavano i loro tourbillon, e come quando negli anni 90 e 2000 poi, Roth e Dubuis realizzavano perpetui istantanei a finestra.
... Staremo a vedere...
Comunque GP ha alzato l'asticella dei pluricomplicati. Il prossimo passo della grande complicazione è riunire tourbillon multiassiale, una ripetizione minuti evoluta e un perpetuo istantaneo a finestra. Non so proprio chi potrebbe riuscirci, visto che a ognuna delle grandi maison, gli manca una delle tre, non c'è nessuna che le propone tutte e tre, nemmeno separatamente.

Ecco foto dell'Harry Winston.

Sul risultato estetico dell’orologio però avrei molto da dire...

Penso che avevano poco margine diametro/spessore/posizionamento minuti e ora...
Federico

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #19 il: Aprile 14, 2018, 19:04:14 pm »
Anzi, mi correggo nuovamente. Lo Jacob e Co non indica l'ora col suono come le ripetizioni minuti, suona solamente (quello che suona il padrino è forte!!) .. Quindi GP è il primo.
Fansie quando vedi un rullo con quelle punte sai subito che esegue una melodia. È il principio chiave delle classiche scatole musicali.
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #20 il: Aprile 14, 2018, 19:43:24 pm »
Anzi, mi correggo nuovamente. Lo Jacob e Co non indica l'ora col suono come le ripetizioni minuti, suona solamente (quello che suona il padrino è forte!!) .. Quindi GP è il primo.
Fansie quando vedi un rullo con quelle punte sai subito che esegue una melodia. È il principio chiave delle classiche scatole musicali.

Giusto. Pensavo era tipo una ripetizione con grande suoneria ... Ma non è niente di tutto ciò. Vero?! Suona solamente. Vedo su youtube che viene azionata, suona e ruota il quadrante. E basta. Che non è poco, ma insomma non ti indica che ora è suonando.
Federico

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #21 il: Aprile 14, 2018, 19:51:42 pm »
Anzi, mi correggo nuovamente. Lo Jacob e Co non indica l'ora col suono come le ripetizioni minuti, suona solamente (quello che suona il padrino è forte!!) .. Quindi GP è il primo.
Fansie quando vedi un rullo con quelle punte sai subito che esegue una melodia. È il principio chiave delle classiche scatole musicali.


Giusto. Pensavo era tipo una ripetizione con grande suoneria ... Ma non è niente di tutto ciò. Vero?! Suona solamente. Vedo su youtube che viene azionata, suona e ruota il quadrante. E basta. Che non è poco, ma insomma non ti indica che ora è suonando.
Ovviamente ogni punta è una nota quindi per suonare il tempo sarebbero troppe note. E poi il rullo indica una sequenza  precisa di tantissime note,  sempre la stessa, quindi è impossibile che indichi l'ora.
« Ultima modifica: Aprile 14, 2018, 19:53:14 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #22 il: Aprile 15, 2018, 14:39:10 pm »
Allora non ci diamo noia. Io prenderei il Vianney Halter col tourbillon enorme.

Ottimo io mi piglio il Prescher e siamo tutti contenti  :D

Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #23 il: Aprile 15, 2018, 19:44:09 pm »
Oggi mi rimiravo di nuovo il triassiale di Halter, devo dire magnifico oggetto. Un’oggetto splendido dal punto di vista tecnico ed architettonico. Una vera opera d’arte. Devo pensare inoltre che quella sua estetica senza anse lo renda anche discretamente portabile, certo lo spessore c’è ma è soprattutto la cupola che prende spazio, il resto dello spessore cassa sembrerebbe umano o comunque accettabile. Per un orologio di questo tipo credo sia un ottimo risultato. Elevata complessità, bellezza di un’opera ed indossabilità. Direi bravissimo Vianney!


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #24 il: Aprile 15, 2018, 19:58:45 pm »
Ero curioso di sapere quanto fosse spesso l'Halter. Perché la cassa già è molto spessa, ma poi si aggiunge un vetro veramente tanto alto visivamente. Secondo me è inindossabile proprio. Peraltro ho cercato sul suo sito e non è scritto. Se si guardano le foto però secondo me sono ritoccate in quanto sembra molto meno spesso.
L'orologio poi non ha "solo" il tourbillon multiasse. C'è pure dell'altro di interessante. E' un orologio geniale, ma veramente eccessivo.
« Ultima modifica: Aprile 15, 2018, 20:00:20 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #25 il: Aprile 15, 2018, 20:22:18 pm »
Questo è un fermoimmagine del filmato che gli avevo fatto (ne ho due, uno pwler parte e uno di lato)... Mi è piaciuto, eh!  :D ;)
Federico

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #26 il: Aprile 15, 2018, 20:32:08 pm »
Questo è un fermoimmagine del filmato che gli avevo fatto (ne ho due, uno pwler parte e uno di lato)... Mi è piaciuto, eh!  :D ;)
E' vero anche che per esperienza posso dire che quando c'è un vetro a cupola, a punta, come in questo caso, in realtà lo spessore massimo non è tanto indicativo per l'indossabilità. Perché di fatto il massimo è solo al centro, di lato è più basso, quindi bisogna vedere lo spessore medio, diciamo a metà altezza del vetro, ecco quello può essere indicativo. Il fatto che non abbia le anse aiuta rispetto al diametro. Che comunque non mi sembrava enorme, certo neppure piccolo. D'altronde il tipo di meccanica, e il design da astronave, non lasciano molte alternative. Se lo avesse fatto più piccolo di diametro sarebbe sembrato ancora più spesso, non avrebbe avuto senso.
« Ultima modifica: Aprile 15, 2018, 20:34:04 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #27 il: Aprile 15, 2018, 20:39:18 pm »
Comunque a volte si vedono orologioni enormi, senza nessuna motivazione tecnica. Quindi secondo me, un tourbillon triassiale giustifica ampiamente i millimetri in più.  :)

Poi mi viene in mente che oltre ai 13 triassiali, ce ne sarebbe un altro. Però lo scrivono sul loro sito, ma sul web non se ne trovano tracce, cioè un Cecil Purnell (mentre invece il loro worldtimer è biassiale).
Federico

fansie

  • *****
  • 1748
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #28 il: Aprile 15, 2018, 20:42:09 pm »
Comunque, a maggior ragione, visto l'esiguo numero di questo genere di tourbillon "evoluti" realizzati ad oggi, ancora un grande grazie a Claudio, che me lo ha fatto ammirare uno (tra l'altro per me, uno dei più belli).
Federico

mbelt

  • *****
  • 5542
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:GP e H.Winston triassiali
« Risposta #29 il: Aprile 15, 2018, 20:59:42 pm »
Comunque a volte si vedono orologioni enormi, senza nessuna motivazione tecnica. Quindi secondo me, un tourbillon triassiale giustifica ampiamente i millimetri in più.  :)

Poi mi viene in mente che oltre ai 13 triassiali, ce ne sarebbe un altro. Però lo scrivono sul loro sito, ma sul web non se ne trovano tracce, cioè un Cecil Purnell (mentre invece il loro worldtimer è biassiale).
Lascierei perdere il Purnell (chissà chi lo fa). Io da sempre dico che se ci sono ragioni tecniche, e se si esce dall'orologeria classica, le dimensioni hanno un altro valore, e sono tollerabili misure più grandi. Ma aggiungo che per me anche la bellezza di certe meccaniche o di certe finiture ha bisogno di un minimo di dimensione. A volte mi piace pensare a miei orologi non convenzionali più piccoli e più comodi e discreti al polso. Poi però quando provo ad immaginarmeli una parte del fascino viene meno, inutile negarlo. La tridimensionalità di certe meccaniche o quadranti, o calibri, ha bisogno di essere valorizzata e vista.
Ma qualcuno sa quanto costa questo Halter? Temo sia una cifra che "noi umani....o anche disumani amanti dell'orologeria di eccellenza non osiamo immaginare.
« Ultima modifica: Aprile 15, 2018, 21:13:47 pm da mbelt »
Contro ogni talebanismo, ora e sempre