Orologico Forum 3.0

Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti

Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« il: Novembre 15, 2018, 22:14:20 pm »
Due orologi che mi piacciono molto (probabilmente solo a me). Due orologi semi-sconosciuti.

Di inglese hanno ormai poco oltre al nome (essendo svizzeri), ma i brand riconducono a nomi tra i più antichi dell'orologeria (i britannici appunto).

Questi fanno parte della prima serie dei "British Masters" il nome con cui vennero riportati alla luce assieme Graham, Arnold e Tompion (fine anni 90).

Il primo, l'Arnold&Son Marine timekeeper, fondamentalmente, nelle linee, un cronometro da marina in versione polso.
Manuale, 38mm, 7 giorni di carica.
Il calibro, per quel poco che ho potuto trovare, dovrebbe essere stato prodotto da Jaquet in esclusiva per Arnold.

Il secondo, uno degli orologi che da sempre mi attraggono di più, il Chronograph Sprint, un Graham insolito, rispetto alle linee "idrauliche" cui la casa ci ha poi abituato (non vuol essere termine dispregiativo, "il rubinetto" è il modo in cui amichevolmente ho soprannominato il Chronofighter di un amico).
Movimento manuale, di cui non ho mai saputo l'origine e nemmeno la funzione precisa (credo sia un manuale con piastra  cronografo a ritorno sulla lancetta dei secondi).
La rete quasi sempre onnisciente, questa volta tace.
Muta anche la stessa Graham (a cui ho mandato una mail di richiesta info) che non mi ha degnato di risposta.

Voi avete qualche particolare in più? E quali sono le vostre impressioni su questi due pezzi da oblio mediatico?


Bertroo

  • *****
  • 31323
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #1 il: Novembre 15, 2018, 22:24:38 pm »
No no. Non piacciono solo a te. A me piacciono tanto. Sia i Graham che gli Arnold&Son. E ti dirò di più, che oltre ai modelli più classici o complicati, quelli che più mi piacciono sono i loro modelli più spinti e sportivi. Mi piacciono molto.
E ti ringrazio perché e’ forse il primo topic che vedo aperto in onore di questi due marchi.

Adesso partite con gli insulti...





« Ultima modifica: Novembre 15, 2018, 22:37:19 pm da Bertroo »

e.m.

  • ****
  • 256
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #2 il: Novembre 15, 2018, 23:02:58 pm »
Il primo,esteticamente,e' una copia malriuscita del Marine Chronometer di U.Nardin.
Il secondo un interessante stop-second;la sfera dei secondi e' sempre in movimento e si azzera e riparte con un'unica pressione del pulsante al 4.Non ricordo su quale rivista usci' all'epoca un lungo articolo.

Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #3 il: Novembre 15, 2018, 23:05:56 pm »
Bella discussione.
L'Arnold mi piace anche se confesso di non degnarli di alcuna attenzione nelle mie ricerche sul noto portale, ed è un errore perché hanno diversi pregi.
I Graham tipici sono eccessivi per i miei gusti, ma non brutti; mentre questo crono monopulsante mi incuriosisce molto.

e.m.

  • ****
  • 256
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #4 il: Novembre 15, 2018, 23:25:20 pm »
Il mago delle ricerche cartacee e' Gianluca,vero?
Una delle due:Orologi o L'Orologio.

Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #5 il: Novembre 15, 2018, 23:26:19 pm »
Ciao Ulisse....bel post!!...onestamente gli A&S che prenderei sono altri...il movimento di quest'orologio dovrebbe essere abbastanza povero nelle finiture cmq ...si, e' di Jaquet...da quello che ricordo questo calibro e' stato usato anche da De Bethune nei primi segnatempo 7 days degli inizi 2000...
Graham molto interessante...tasto al 4 per il reset allo zero..la base, viste le collaborazioni con La Joux-Perret,  dovrebbe essere il 736-3 con l'aggiunta del reset.
Alessandro

Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #6 il: Novembre 16, 2018, 09:03:56 am »
Ciao Ulisse....bel post!!...onestamente gli A&S che prenderei sono altri...il movimento di quest'orologio dovrebbe essere abbastanza povero nelle finiture cmq ...si, e' di Jaquet...da quello che ricordo questo calibro e' stato usato anche da De Bethune nei primi segnatempo 7 days degli inizi 2000...
Graham molto interessante...tasto al 4 per il reset allo zero..la base, viste le collaborazioni con La Joux-Perret,  dovrebbe essere il 736-3 con l'aggiunta del reset.

Grazie, intanto abbiamo qualche Info in più...
Già il fatto che seppur non eccelso monti un calibro di forma, mi piace.

Ovvio che questi sono due orologi "primordiali" (almeno dalla loro rinascita) per Arnold e Graham, che negli anni, hanno poi trovato le loro strade. Arnold verso l'alto, e Graham verso una particolare nicchia di sportivi (anche se è stata poi creata la linea GeoGraham per l'alto di gamma).
Tompion invece credo sia scomparsa nel frattempo.

Tra l'altro il gruppo "British Masters" aveva i diritti di altri marchi storici, che però non hanno mai visto la luce, che io sappia.

Non sarebbe male analizzare l'evoluzione (in chiave moderna) di queste case, visto che è argomento poco trattato).

Per quel che ricordo, uscirono nel 97, all'epoca c'era il cofanetto con 3 orologi insieme: il Marine Timekeeper di Arnold, il Foudroyante di Graham ed il GMT Alarm di Tompion.

Io mi innamorai di quel Graham, in versione nera, nel 2000 vedendolo su una rivista. Mi pare costasse 24 milioni. Mi vien male a pensare che son passati quasi 20 anni.

fansie

  • *****
  • 1538
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #7 il: Novembre 16, 2018, 20:10:39 pm »
Intanto offendo Roby per aver postato i Graham a forma di bomba. Dopodiché volevo offendere Roby perché gli piacciono i Graham.

Bello quell'Arnold & Son della prima ora. Arnold e Son di oggi fa tante cose carine. Un po' grossi, ma interessantissimi.  ;D
Federico

Bertroo

  • *****
  • 31323
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #8 il: Novembre 16, 2018, 21:46:47 pm »
Intanto offendo Roby per aver postato i Graham a forma di bomba. Dopodiché volevo offendere Roby perché gli piacciono i Graham.




Ahahahaha :D :D :D

Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #9 il: Novembre 17, 2018, 00:29:23 am »
Sicuro che non ti piacciono i Graham?  :P


fansie

  • *****
  • 1538
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #10 il: Novembre 17, 2018, 13:05:58 pm »
Sicuro che non ti piacciono i Graham?  :P

Aspetta, quello non vale.  ;) :D :D
Christophe Claret per Graham, mi pare di ricordare.
E Claret per me, tutto ció che fa, é bellissimo. Su Claret sono molto di parte, da quanto lo trovo geniale, gli passo pure qualche cassa "disumana". Figurarsi se non mi piace questo tourbillon. È spettacolare. Solo che lo attribuisco a Claret, anche se c'é scritto Graham. È un Claret.  8)
È bellissimo.
Federico

fansie

  • *****
  • 1538
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #11 il: Novembre 17, 2018, 18:34:39 pm »
Scrivo di nuovo per chiedervi una info su Graham.
Ho visto venti giorni fa su instagram, ma avevo da fare e ho guardato di sfuggita, un orologio e mi pare di ricordare Geo. Graham scritto di lato sul quadrante, ore del mondo con tourbillon. Oppure ore del mondo con bilanciere a vista, andavo di fretta. Credevo fosse una novità. poi i giorni successivi lo cercavo, scrivo "Graham worldtimer" su Google e non l'ho più trovato. Esistono Graham ore del mondo col mondo smaltato, che voi sappiate?!
Federico

Bertroo

  • *****
  • 31323
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #12 il: Novembre 17, 2018, 18:50:07 pm »
Geo Graham con ore del mondo, almeno io, non ne ricordo. Hanno altre indicazioni ma le ore del mondo non mi sembra di averne mai viste

Istaro

  • *****
  • 3161
    • Mostra profilo
Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #13 il: Novembre 17, 2018, 23:27:33 pm »
Non sarebbe male analizzare l'evoluzione (in chiave moderna) di queste case, visto che è argomento poco trattato).

Sì, un'analisi dell'orologeria inglese sarebbe interessante.  :)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:Arnold e Graham - Inglesi, questi sconosciuti
« Risposta #14 il: Novembre 28, 2018, 14:39:44 pm »
Sicuro che non ti piacciono i Graham?  :P
Questo Orrery mi è piaciuto fin da subito. Qualche anno fa la rivista L'orologio ne parlò nella rubrica tecnica.
Purtroppo oggi siamo abituati al caos, fretta e impazienza. Orologi di questo tipo sono lenti e non tutti hanno la pazienza di aspettare :D
A parte gli scherzi: mi è capitato di parlare con una persona di orologi come questo e gli venne una doppia curiosità; sapere come funziona il meccanismo e, studiarsi il moto degli astri. Direi che fanno solo del bene e invogliano alla conoscenza.