Orologico Forum 3.0

consigli regalo orologio longines

Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #45 il: Dicembre 08, 2018, 12:06:01 pm »
Purtroppo il quadrante del Constellation e' ristampato (oltre alla vernice nuova guardate come le scritte al 12 non siano parallele).
Voto anch'io per il Longines.

Questo dettaglio peró mi fa un po’ riflettere. È vero che la mia attenzione quando ho visionato gli orologi era focalizzata sul longines, ma nel momento in cui abbiamo parlato anche dell’omega, il signore mi ha fatto presente il dettaglio dell’incisione, ma non mi ha assolutamente parlato del fatto che il quadrante fosse ristampato.
Da ignorante credevo che un “rivenditore” fosse tenuto a dichiarare questi elementi (questo il motivo principale perche ho scartato i privati)
A questo punto, chi mi assicura che anche il longines non abbia parti non originali?
« Ultima modifica: Dicembre 08, 2018, 12:09:01 pm da sabryc »

Istaro

  • *****
  • 3597
    • Mostra profilo
Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #46 il: Dicembre 08, 2018, 16:27:34 pm »
Purtroppo il quadrante del Constellation e' ristampato (oltre alla vernice nuova guardate come le scritte al 12 non siano parallele).
Voto anch'io per il Longines.
Questo dettaglio peró mi fa un po’ riflettere. È vero che la mia attenzione quando ho visionato gli orologi era focalizzata sul longines, ma nel momento in cui abbiamo parlato anche dell’omega, il signore mi ha fatto presente il dettaglio dell’incisione, ma non mi ha assolutamente parlato del fatto che il quadrante fosse ristampato.
Da ignorante credevo che un “rivenditore” fosse tenuto a dichiarare questi elementi (questo il motivo principale perche ho scartato i privati)

Qui sollevi due questioni distinte: l’affidabilità dei rivenditori e l’importanza che le parti dell’orologio siano originali.

Quanto alla prima questione, non sei certo “ignorante” ad aspettarti che un rivenditore rispetti le regole della correttezza commerciale.
Sono tenuti a farlo, legalmente e moralmente; e ci sono quelli che lo fanno, i quali non meritano di essere messi nel mucchio del “fan tutti così”.
Però non possiamo neanche dimenticare che la pratica di mascherare i difetti di un prodotto da vendere è abbastanza diffusa, in tutti i settori commerciali; e quello degli orologi non fa eccezione.
Spetta anche a noi acquirenti prestare attenzione; ancor maggiore se si tratta dell’acquisto di prodotti usati.

Nel caso specifico dei quadranti, bisogna dire che il venditore dell’Omega potrebbe non essersi neanche accorto che quel quadrante è ristampato.
I commercianti di orologi spesso non hanno grandissima competenza. Possiamo rammaricarcene, ma è così.
E anche quando se ne trova uno più ferrato, bisogna tener conto che non è facile essere esperti di tutte le migliaia di referenze che passano per le loro mani… Alla fine si concentrano a studiare un po’ soprattutto i Rolex (che trattano in quantitativi maggiori).
Bisogna poi aggiungere che accorgersi che il  quadrante dell’Omega è ristampato forse non è così facile: la presenza dei segni del tempo (si tratta di una ristampa… vintage!) può trarre in inganno.
(In ogni caso, anche se questo commerciante non si è accorto in buona fede della ristampa, il fatto che non abbia pubblicato nell’annuncio on line  la foto del fondello con la dedica, e non ne abbia fatto menzione nella descrizione delle caratteristiche dell’orologio, non depone certo a favore della sua limpidezza...).

La seconda questione riguarda l’importanza che le parti dell’orologio siano originali (ed originarie).
È importante, sì. Ma non è che se un orologio ha qualche ricambio, magari non originale, sia da buttar via…

Diciamo che c’è un ordine di preferenza.
L’optimum  è che sia integro e con tutte le parti “originarie” (cioè presenti sin dal momento dell’acquisto), per una serie di motivi facilmente intuibili: qualità, fedeltà storica, valore collezionistico, ecc.
In subordine, se una parte si è irrimediabilmente rotta o rovinata, è preferibile che il ricambio sia “originale” o “di fornitura” (cioè prodotto dalla stessa casa produttrice dell’orologio), nonché “coevo” (risalente allo stesso periodo del pezzo sostituito e con le medesime caratteristiche).
In ulteriore subordine, può andar bene un ricambio originale non perfettamente coevo (produzione successiva della casa, con leggerissime varianti).
Infine, è accettabile un ricambio non originale (come una ristampa indipendente) purché sia ben realizzato, quindi si avvicini quanto più possibile al pezzo originario.

Ovviamente, a mano a mano che si scende nell’ordine di preferenza, bisogna scendere col prezzo…
L’importanza che tutti i componenti siano originarî è maggiore negli orologi più antichi e di maggior pregio, perché è in ballo non solo una questione di qualità, ma anche di fedeltà storica.

In conclusione: se il prezzo è adeguato, e la presenza di parti non originarie è evidenziata con trasparenza, si può scegliere con serenità – soprattutto per fasce di prezzo più basse – basandosi sulle proprie preferenze.
L’amante del vintage, il collezionista più esigente, l’appassionato che non disdegna la patina del tempo,  privilegeranno l’originarietà, anche in presenza di segni del tempo visibili.
L’appassionato che guarda più al lato estetico e all’indossabilità preferirà un aspetto dell’orologio senza imperfezioni evidenti, anche se ripristinato con un ricambio non originario.

Diciamo che l’unica regola abbastanza condivisa è che i ricambi devono essere il più possibile fedeli (niente “orologi Frankenstein”) e il loro aspetto non deve stonare col resto dell’orologio (niente casse troppo lucidate o lancette nuove con quadranti vecchi; o, viceversa, niente quadranti “freschi” in un orologio che per il resto dimostra visibilmente la sua età).

Riconoscere componenti originarî, ricambi coevi e non, ecc. non è ovviamente facile, ed è il motivo per cui molti sono spaventati dal vintage.
Diciamo che se ci si vuole approcciare a orologi importanti, uno studio serio è fondamentale.
Se invece si guarda a esemplari dal prezzo contenuto, può essere sufficiente prestare attenzione alle cose più evidenti (ricorrendo magari ai consigli del forum), perché bisogna mettere in conto che inevitabilmente c'è qualche compromesso da accettare.

Per l’Omega di cui parliamo il problema maggiore lo vedo nel fondello.


A questo punto, chi mi assicura che anche il longines non abbia parti non originali?

Dalle foto disponibili sembrerebbe ok.
Ha subìto lucidature abbastanza importanti, ma non ne è stato snaturato.

Per maggiore scrupolo, sarebbe utile poter esaminare anche le foto del movimento e della parte interna del fondello.
« Ultima modifica: Dicembre 09, 2018, 08:38:06 am da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #47 il: Dicembre 10, 2018, 17:27:12 pm »
come sempre grazie per le tue risposte esaustive.

sono un po' dispiaciuta perché il signore mi aveva fatto una buona impressione, e perché mi era sembrato un appassionato (questo però non implica necessariamente che sia anche un esperto, ma secondo me di sicuro non può essere un totale ignorante in materia, considerata la quantità di orologi vintage all'interno del suo negozio.)

rispetto alla questione sulle parti originali dell'orologio, mi sono fatta un mio modestissimo parere personale. dovessi acquistare per me, un oggetto simile, che non sono una collezionista, in virtù di un orologio che mi piace e di un prezzo migliore probabilmente sarei cmq felice di indossare un orologio magari non con tutte le parti originali.
ma qui si tratta di un regalo, e per quanto la persona che lo riceverà non sia assolutamente né un esperto ne un collezionista, vorrei acquistare un orologio integro.

Per maggiore scrupolo, sarebbe utile poter esaminare anche le foto del movimento e della parte interna del fondello.

provo a fare un tentativo e chiedergli se è disponibile a mandarmi le foto.


Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #48 il: Dicembre 10, 2018, 19:01:16 pm »
Con le foto sei dieci passi avanti perché le puoi pubblicare qui e ricevere consigli utili.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a qualcun'altro.
La vera nobiltà consiste nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
(Ernest Hemingway)

Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #49 il: Dicembre 12, 2018, 10:07:11 am »
Buongiorno a tutti!
Ho appena ricevuto le foto. Spero siano complete e possano permettervi un giudizio.

Se riuscite a darci un occhio ve ne sarei davvero grata.
Spero tanto in un parere positivo, perche nel caso stasera passo a ritiralo! :-)



come sempre grazie in anticipo a tutti.

Istaro

  • *****
  • 3597
    • Mostra profilo
Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #50 il: Dicembre 13, 2018, 00:30:29 am »
Certi resellers  sembrano proprio negati per la fotografia!  ;D

Ad ogni modo, l'orologio sembra buono.
I punzoni all'interno del fondello ci confermano che è d'oro; il meccanismo in foto è effettivamente il Longines 431.

Quando lo ritiri (se il dado è tratto) chiedi conferma della regolarità di marcia e controlla se il datario scatta a mezzanotte.

Ma prima aspetta anche qualche parere ulteriore qui sul forum.  ;)

"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Errol

  • *****
  • 3397
    • Mostra profilo
Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #51 il: Dicembre 14, 2018, 17:12:52 pm »
forse è tardi, però guarda che bello questo

https://www.chrono24.it/omega/constellation--id9829559.htm

        

Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #52 il: Dicembre 23, 2018, 12:12:58 pm »
Buongiorno a tutti!
Ritorno qui per ringraziarvi per il vostro interessamento e per tutti i consigli ricevuti.
Alla fine ho acquistato l’ultrachron, il regalo è già stato dato e il ricevente ne è stato davvero felice.
Grazie per la pazienza che avete dimostrato con una schiappa come me in materia.
Spero di tornare presto, magari con qualche consiglio per un orologio per me!
Ultima cosa, vorrei con la dovuta calma mettermi alla ricerca di una fibbia originale per l’orologio comprato, e se ne avete voglia il vostro aiuto sarebbe prezioso.

ho letto qualcosa dell'argomento sui post della sezione vintage, ditemi se
ho centrato il modello adatto:
http://www.lacasadellorologio.it/prod/longines-fibbia-laminata-oro-giallo-ansa-16mm-anni-70/
fibbia unroc che dovrebbe essere montata su orologi dalla prima metà degli anni '60 ma non ho capito fino a quando. e capito che un dettaglio che mi può aiutare a capire se è originale o
meno, è la presenza,  nelle parti laterali interne, di alcune punzonature
(in quella che ho postato mi sembra di intravederle.)
Secondo voi è meglio se apro un nuovo argomento direttamente nella sezione vintage?
Una foto dell’orologio (come sempre non un granchè.)


Istaro

  • *****
  • 3597
    • Mostra profilo
Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #53 il: Dicembre 23, 2018, 17:17:02 pm »
Buongiorno a tutti!
Ritorno qui per ringraziarvi per il vostro interessamento e per tutti i consigli ricevuti.
Alla fine ho acquistato l’ultrachron, il regalo è già stato dato e il ricevente ne è stato davvero felice.
Grazie per la pazienza che avete dimostrato con una schiappa come me in materia.
Spero di tornare presto, magari con qualche consiglio per un orologio per me!
Ultima cosa, vorrei con la dovuta calma mettermi alla ricerca di una fibbia originale per l’orologio comprato, e se ne avete voglia il vostro aiuto sarebbe prezioso.

ho letto qualcosa dell'argomento sui post della sezione vintage, ditemi se
ho centrato il modello adatto:
http://www.lacasadellorologio.it/prod/longines-fibbia-laminata-oro-giallo-ansa-16mm-anni-70/
fibbia unroc che dovrebbe essere montata su orologi dalla prima metà degli anni '60 ma non ho capito fino a quando. e capito che un dettaglio che mi può aiutare a capire se è originale o
meno, è la presenza,  nelle parti laterali interne, di alcune punzonature
(in quella che ho postato mi sembra di intravederle.)
Secondo voi è meglio se apro un nuovo argomento direttamente nella sezione vintage?
Una foto dell’orologio (come sempre non un granchè.)



Innanzitutto, complimenti per l'acquisto!  :)

Per la fibbia, quella che hai individuato sembra senz'altro originale Longines (come attestano i punzoni).
Non è d'oro massiccio, ma acciaio laminato oro (come correttamente dichiarato dal venditore e come emergerebbe - a un'analisi attenta della fibbia - dall'assenza del punzone dell'oro, che è ovviamente diverso da quello che individua il produttore): non è un'anomalia, ma anzi un caso frequente nella produzione vintage. Il fatto che a una cassa d'oro massiccio debba corrispondere una fibbia dello stesso materiale è consuetudine della produzione più recente.

Ciò detto, siamo sicuri di essere di fronte a una fibbia Longines originale d'epoca; ma non a una fibbia "coeva", cioè realizzata da Longines per quello specifico modello di orologio.
Il fatto è che nelle produzioni delle case si sono succeduti diversi modelli di fibbia. E anche di Longines "Ultra-Chron" sono state realizzate diverse varianti.

Per avere ragionevole certezza di quale sia la fibbia "giusta", da abbinare a una referenza (modello) d'orologio, bisognerebbe disporre della foto di un esemplare completo di quella referenza.
Oppure conoscere l'anno preciso di produzione dell'orologio (in tal caso qualche vintagista esperto potrebbe sapere quali fibbie venivano montate usualmente in quel periodo).

Morale: cercare la fibbia "giusta" può essere anche un divertimento, per cui ti suggerisco di aprire un topic in sezione vintage.
Ma se non emergesse un verdetto sicuro, a parer mio quella che hai individuato va benissimo.

Due annotazioni a margine.

Cambia anche il cinturino! (che non mi sembra originale) ;D

Attenzione poi alle dimensioni della fibbia, cioè all'ampiezza interna (lo spazio in cui va inserita l'estremità del cinturino).
Quella della fibbia che hai puntato è di 16 mm, l'ideale per orologi che hanno una distanza interna tra le anse (dove va inserita l'altra estremità del cinturino) di 18 mm.
Misura "ideale" in relazione alla scelta del cinturino.
In linea di principio, considerato che il tuo Longines non monta un cinturino originale, puoi scegliere la fibbia della misura che preferisci, facendo poi realizzare un cinturino artigianale su misura.
Però, se resti nelle misure più "standard" (che per i cinturini classici sono 18/16 o 20/18: quindi richiedono una fibbia da 16 se la distanza interna delle anse è 18, o una fibbia da 18 se la distanza tra le anse è di 20), puoi avere maggior scelta nel caso tu ti voglia orientare verso cinturini commerciali.
« Ultima modifica: Dicembre 23, 2018, 17:19:16 pm da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #54 il: Dicembre 30, 2018, 11:52:31 am »
grazie mille come sempre per il tuo interessamento.
si si, diciamo che ora che il regalo è stato fatto, e non esistono problemi di tempo, vorrei con calma dilettarmi nella ricerca della fibbia giusta e del cinturino adatto, in modo da rendere l'acquisto più completo e in questo senso più interessante.
finite le feste (sto lavorando come una schiava ;-) seguirò il tuo consiglio e aprirò un topic nella sezione vintage.
grazie ancora, e spero di risentirvi presto, magari per un acquisto per la sottoscritta. ;-)
auguri a tutti!

Istaro

  • *****
  • 3597
    • Mostra profilo
Re:consigli regalo orologio longines
« Risposta #55 il: Dicembre 30, 2018, 23:21:05 pm »
grazie mille come sempre per il tuo interessamento.
si si, diciamo che ora che il regalo è stato fatto, e non esistono problemi di tempo, vorrei con calma dilettarmi nella ricerca della fibbia giusta e del cinturino adatto, in modo da rendere l'acquisto più completo e in questo senso più interessante.
finite le feste (sto lavorando come una schiava ;-) seguirò il tuo consiglio e aprirò un topic nella sezione vintage.
grazie ancora, e spero di risentirvi presto, magari per un acquisto per la sottoscritta. ;-)
auguri a tutti!

Auguri e a presto!
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)