Orologico Forum 3.0

F. P. Journe Chronomètre Souverain

F. P. Journe Chronomètre Souverain
« il: Dicembre 31, 2018, 06:25:47 am »
Mi piacerebbe dilungarmi nei topic di presentazione.
(Istaro)

Colgo l’invito di Gianni/Istaro (l’altro destinatario è Corrado per il bellissimo PP Gondolo) e premetto che userò foto prevalentemente d'archivio (a parte queste due scattate ieri), perchè sono per qualche giorno fuori casa.

Gli orologi di Journe mi piacciono molto, sia per la tecnica sopraffina, che per l’estetica molto personale, sin da quando li ho scoperti anche qui e visti e provati a Dubai e Milano.
Come tutti, credo, devo sottostare ad alcune regole autoimposte. Una delle quali prevede, per ragioni facilmente intuibili, ingressi con permuta, e questo limita molto le potenziali occasioni. Fino a quando, lo scorso maggio, un amico di Verona è diventato rivenditore ufficiale di FPJ e mi ha “promesso” il Chronomètre Bleu non appena disponibile.
Il 28 dicembre ero a Verona, con la potenziale permuta casualmente al polso. Il CB non c’era, ma questo sì. Provato, rapida trattativa ...

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #1 il: Dicembre 31, 2018, 06:50:00 am »
Brevi Cenni Storici:

François-Paul Journe nasce a nel 1957 a Marsiglia, dove frequenta la scuola per orologiai e si fa notare, non solo per le grandi doti potenziali, ma per l’indisciplina. Anche per questo si trasferisce a Parigi, dove si diploma alla
École d’Horlogerie de Paris e lavora per otto anni nel laboratorio di restauro di orologi antichi dello zio.
In questo periodo costruisce uno splendido tasca, che ne fa intravvedere le grandi doti.
Nel 1985 apre il proprio laboratorio a Rue Verneil, sempre a Parigi, e nel 1986 aderisce alla AHCI, la prestigiosa Accademia degli Orologiai Indipendenti.
Nei primi anni novanta collabora, con Daniel Flageollet (ora De Bethune) e Vianney Halter, al progetto Techniques Horlogiere Appliquées (THA) con sede a Saint-Croix (THA è stata assorbita nel 2007 da Carl Bucherer).
Infine nel 1999 apre la manifattura Montres Journe con sede in centro a Ginevra, in Rue de l’Arquebuse.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #2 il: Dicembre 31, 2018, 07:21:32 am »
La produzione FPJ segue due filoni:
1) La Collezione Souverain: con movimentimi manuali di grande precisione (“il mio obiettivo è quello di ottenere in un orologio meccanico un’accuratezza pari a quella di un orologio al quarzo”), costruiti in numeri limitati con casse da 38 e 40 mm.
2) La Collezione Octa: con movimenti automatici, a bariletto singolo, con riserva di carica di 120 ore.

L’Invenit et Fecit, diventato l'identificativo di FPJ, significa la produzione verticale ed integrata di ciò che porta il suo marchio, compresi i quadranti (Cadraniers de Genève) e le casse (Boitiers).

Tralascio la citazione degli innumerevoli successi di FPJ e delle straordinarie creazioni con le principali complicazioni declinate in modo molto personale, alcune anche presenti nel nostro Forum; nonchè le polemiche sulla piega “commerciale” presa da FPJ soprattutto con la decisione nel 2016 di abbandonare le casse da 38mm, la misura perfetta (vedasi il topic ad hoc).

Segnalo invece l’interessante opzione di acquistate direttamente in boutique (Ginevra) orologi di secondo polso rigenerati da FPJ con garanzia di tre anni. Certified Pre-Owned (CPO) progetto Patrimoine.

Ricordo infine che in ottobre 2018, Chanel è diventato socio di capitale al 20%, ma le redini sono (dovrebbero essere) saldamente in mano a Journe.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #3 il: Dicembre 31, 2018, 08:01:27 am »
Il Chronomètre Souverain, prodotto a partire dal 2005, è assieme al CB (senza riserva di carica e con cassa da 39mm), il modello di ingresso nel mondo FOJ ed al contempo un orologio iconico, premiato nel 2005 al Grand Prix d’Horlogerie de Genève (GPHG) nella categoria “Montre Homme” e nel 2012 come “Best Man Watch” all’European Watch of the Year Award.

Viene offerto dal 2016 solo nella misura da 40mm, con cassa in platino o in oro rosa, con cinturino in alligatore (da ambo i lati) o bracciale. Cinque varianti di quadrante: bianco, new gold, Havana, madreperla e black lavel (le ultime due solo in Boutique).

Dimensioni: diametro 40 mm x spessore 8,6 mm racchiudono un movimento di 13 linee (30,4mm x 3,75mm). Peso 79 grammi.

Cassa: in oro rosa, veste bene al polso (il mio è 19 cm) grazie alle anse leggermente arcuate.

Movimento: FPJ 1304 (prodotto dal 2002) con ponti e platine in oro 18k rifinito e decorato con maestria. Carica manuale, con riserva di 56 ore con due bariletti, 21,600 vph, 22 rubini, 162 componenti.

Quadrante: variante tradizionale bianco-argentè, con riserva di carica “invertita” a ore 3 (massima carica allo 0, segna le ore di utilizzo, fino a 56) e sub-compax secondi continui tra ore 7 e 8. Guillochè e rifiniture semplici e raffinate. Lancette brunite a fiamma tipiche di FPJ.

Inutile dire che mi piace molto, anche se avrei scelto (se disponibile) la misura da 38 mm di diametro. Ma nessuno è perfetto ...

Posto immagini di repertorio con qualche variante.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #4 il: Dicembre 31, 2018, 09:11:27 am »
che belli...complimenti per la condivisione

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #5 il: Dicembre 31, 2018, 09:22:49 am »
che belli...complimenti per la condivisione

Grazie.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #6 il: Dicembre 31, 2018, 10:12:43 am »
Ribadisco anche qui, quel che ho scritto in altro topic: la declinazione scelta da Enrico è davvero raffinata, l'ho veduta e provata più volte e mi ha impressionato più delle foto qui pubblicate (sceglierei dal web foto che rendono meglio la bellezza dell"orologio).
Enrico ci ha abituato a scelte di classe.
Trovo una similitudine divertente che mi accomuna con l'opener: lo studio da nerd attorno agli orologi che ci attraggono  :D ;D
 T'inviterei Enrico a scrivere di più sul movimento che è eccezionale sia dal punto di vista estetico e dell"architettura, sia dal punto di vista tecnico, dal momento che è uno dei movimenti più precisi al mondo (il mio CB dopo 7 anni viaggiava ancora a +\- 1)  :o

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #7 il: Dicembre 31, 2018, 10:23:08 am »
Molto bello l'orologio e completa la presentazione, complimenti di nuovo.
Tra l'altro non conoscevo la versione con dial nero, che trovo ugualmente interessante.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #8 il: Dicembre 31, 2018, 12:24:47 pm »
Tra l'altro non conoscevo la versione con dial nero, che trovo ugualmente interessante.
[/quote]

Anche io trovo la versione Black Label in platino, Boutique Edition, molto raffinata.
Qualche altra immagine.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #9 il: Dicembre 31, 2018, 12:37:06 pm »
Sceglierei dal web foto che rendono meglio la bellezza dell"orologio.

In attesa di un piccolo approndimento sul calibro 1304, punto di forza del CS, come giustamente evidenziato.


tonio5

  • ****
  • 311
    • Mostra profilo
Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #10 il: Dicembre 31, 2018, 14:10:52 pm »
Complimenti per la fantastica scelta!!
Il calibro è veramente un’opera d’arte!
Grande colpo

Patrizio

  • *****
  • 15501
  • Homo sapiens non urinat in ventum
    • MSN Messenger - patmonfa@hotmail.com
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #11 il: Dicembre 31, 2018, 17:01:30 pm »
gran pezzo e gran calibro. quello che il Maestro considera il più stabile no?
- Homo sapiens non urinat in ventum -


Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #12 il: Dicembre 31, 2018, 18:29:25 pm »
T'inviterei a scrivere di più sul movimento che è eccezionale sia dal punto di vista estetico e dell"architettura, sia dal punto di vista tecnico, dal momento che è uno dei movimenti più precisi al mondo (il mio CB dopo 7 anni viaggiava ancora a +\- 1)  :o

Obbedisco e farò del mio meglio ...
Dicevamo del calibro 1304, presentato nel 2002 e incassato nel CS prodotto a partire dal 2005.
È caratterizzato dai due bariletti (mainspring barrels) che migliorano la continuità della forza (consistency of the rate).
Ha sei posizioni di aggiustamento, invece delle usuali cinque dei calibri di alta orologeria, per una regolazione più accurata.
Guardando il movimento dalla parte dell’oblò, si vedono i due bariletti e la ruota di scappamento/spirale che sembrano staccati “misteriosamente” dal resto del movimento. Il treno del tempo è posto dalla parte del quadrante.
Il movimento è d’oro rosa a 18 k, batte a 21,600 vph, ha il classico scappamento ad ancora svizzera con 15 denti, e si carica manualmente con 38 giri della corona.
Riserva di carica di 56 ore (più o meno due), spirale in lega trattata termicamente Nivarox & Anachron.
La qualità delle finiture è di prim'ordine: Cotes de Genève, anglage, perlage 22 rubini e viti pulite a specchio.
La precisione e l’accuratezza, come dicevamo sono l’obiettivo primario (ed un pò la fissazione) di JP Journe. La precisione di marcia è molto stabike, soprattutto se la ricarica avviene ogni giorno.

Riporto di seguito la prova eseguita nel 2012 dalla rivista WatchTime sulla Electronic Timing Machine. I risultati sono espressi in secondi/giorno di deviazione con movimento completamente carico e dopo 26 ore di funzionamento:
Dial Up +2/-2
Dial Down +6/+7
Crown Up +6/+4
Crown Down +4/+3
Crown Left +2/+1
Crown Right +7/+7
Greatest Deviation 5/6
Average Deviation +4.5/+3.8
Mean Amplitude in the Flat Position: 319/305 degrees; in the Hanging Position:294/280 degrees.
I risultati migliori sono al polso, rispetto alla electronic timing machine, con buon aggiustamento nel range più in tutte le posizioni.

Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #13 il: Dicembre 31, 2018, 19:47:01 pm »
Un gran bel modo per concludere il 2018 !
Complimenti !
"Flectere si nequeo Superos , Acheronta movebo " Virgilio

e.m.

  • *****
  • 813
    • Mostra profilo
Re:F. P. Journe Chronomètre Souverain
« Risposta #14 il: Dicembre 31, 2018, 21:44:10 pm »
Ti ho già fatto i complimenti?
Se si te li rinnovo.