Orologico Forum 3.0

Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto

Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« il: Gennaio 10, 2019, 15:17:20 pm »
È vero, dal titolo sembrerebbe un film di Harry Potter.
Tutto inizia in una notte buia e tempestosa, surgelata nel freddo ed avvolta nella misteriosa nebbia padana...
Specchio specchio delle mie brame (o forse stavo solo guardando Ch24 sul telefono).
Mi imbatto in un annuncio per un GP Laureato Evo3 fasi luna, che sicuramente non è il più bello del reame.
Sulle prime lo bollo come un esemplare rimaneggiato.
È evidente che i due dischi della gran data abbiano caratteri diversi. Ne avranno sostituito uno.
Ma qual'è quello corretto? Quello sottile o quello in grassetto?
Guardo altri esemplari, anche quelli con lo stesso problema.
Foto dello stesso orologio, magari scaricate da internet (si sa, spesso i venditori vi ricorrono, magari non avendo in casa l'orologio)?
Mi accorgo però che anche altri modelli di GP con gran data si presentano uguali.
Cerco una foto del modulo e mi svelo l'arcano.
I due dischi sono tra loro diversi: uno bianco ed uno trasparente. In più sono sovrapposti. Quello in vetro passa ovviamente sopra al bianco.
La spiegazione che mi sono dato è che oltre alla prospettiva dovuta alla millimetrica sovrapposizione il disco trasparente faccia anche da schermo (o meglio, da lente inversa rendendo piu sottile il numero.
È corretto il ragionamento?


Errol

  • *****
  • 3390
    • Mostra profilo
Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #1 il: Gennaio 10, 2019, 15:28:06 pm »
è una differenza che dal vivo sparisce o quasi, evidentemente i riflessi delle luci durante lo scatto enfatizzano la cosa
        

e.m.

  • *****
  • 1396
    • Mostra profilo
Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #2 il: Gennaio 10, 2019, 15:47:48 pm »
Esatto Gianluca.
Se interessa la "trovata" e' opera di Roth ed e',dopo quella a dischi complanari,certamente la meglio riuscita.

corrado71

Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #3 il: Gennaio 10, 2019, 16:16:57 pm »
è una differenza che dal vivo sparisce o quasi, evidentemente i riflessi delle luci durante lo scatto enfatizzano la cosa

Giusto, al disco sottostante arriva meno luce e risulta così più chiaro. Dal vero è un bel sistema, ma i dischi complanari, stile Glashutte, restano i miei preferiti.
Comunque il Laureato Evo fasi luna è molto bello, sono stato ad un passo dal prenderlo ad un'asta, tempo fa.

Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #4 il: Gennaio 10, 2019, 18:08:19 pm »
Grazie per gli approfondimenti.
Effettivamente sospettavo anch'io che dal vivo non fosse una cosa così macroscopica. Non male questo fasi luna, anche se le dimensioni, a mio gusto son già eccessive, su quel tipo di orologio.
Ha un pregio, per me, come gran data: ha la cifra 0, in luogo della cifra vuota (es quella di Lange), che a me non è mai piaciuta

Patrizio

  • *****
  • 15552
  • Homo sapiens non urinat in ventum
    • MSN Messenger - patmonfa@hotmail.com
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #5 il: Gennaio 11, 2019, 09:21:42 am »
senz'altro la foto accentua la differenza, ma la differenza c'è e non mi piace.
la soluzione complanare a la GO per intenderci è superiore come avete detto..
- Homo sapiens non urinat in ventum -


Re:Girard Perregaux e il mistero dei numeri in grassetto
« Risposta #6 il: Gennaio 11, 2019, 20:20:57 pm »
È vero, dal titolo sembrerebbe un film di Harry Potter.
Tutto inizia in una notte buia e tempestosa, surgelata nel freddo ed avvolta nella misteriosa nebbia padana...
Specchio specchio delle mie brame (o forse stavo solo guardando Ch24 sul telefono).
Mi imbatto in un annuncio per un GP Laureato Evo3 fasi luna, che sicuramente non è il più bello del reame.
Sulle prime lo bollo come un esemplare rimaneggiato.
È evidente che i due dischi della gran data abbiano caratteri diversi. Ne avranno sostituito uno.
Ma qual'è quello corretto? Quello sottile o quello in grassetto?
Guardo altri esemplari, anche quelli con lo stesso problema.
Foto dello stesso orologio, magari scaricate da internet (si sa, spesso i venditori vi ricorrono, magari non avendo in casa l'orologio)?
Mi accorgo però che anche altri modelli di GP con gran data si presentano uguali.
Cerco una foto del modulo e mi svelo l'arcano.
I due dischi sono tra loro diversi: uno bianco ed uno trasparente. In più sono sovrapposti. Quello in vetro passa ovviamente sopra al bianco.
La spiegazione che mi sono dato è che oltre alla prospettiva dovuta alla millimetrica sovrapposizione il disco trasparente faccia anche da schermo (o meglio, da lente inversa rendendo piu sottile il numero.
È corretto il ragionamento?

Anche per me è solo un problema di foto...