Orologico Forum 3.0

L'IWC automatico del mio papÓ

L'IWC automatico del mio papÓ
« il: Aprile 05, 2019, 15:39:46 pm »
Alle volte la passione per gli orologi si trasmette dal padre ai figli.... ed Ŕ stato cosý anche per me! Se oggi sono un appassionato (grande) ed un collezionista (piccolo) di orologi lo devo all'esempio del mio papÓ! Nel suo caso, oltre agli orologi subacquei (contrariamente al figlio praticava le discese in apnea) era interessato anche a modelli pi¨ eleganti e/o formali, con un particolare menzione per quelli della International Watch*
Nelle foto che allego un IWC da lui acquistato in Libia (quando ancora era italiana) dove si era recato per lavoro, indossato per decenni e da me recentemente riesumato da un cassetto per l'obbligatoria revisione.
Prima:






Durante la lavorazione:








Il risultato finale:




Desidero puntualizzare che non desideravo un restauro cosmetico: le rughe di questo orologio sono altrettanti ricordi per me.Lunedý lo ritiro ed approfitter˛ dell'occasione per regalargli un cinturino nero.Grazie a "Tarlociaru di Christian Ferrari", valente orologiaio in Lecce.
« Ultima modifica: Aprile 08, 2019, 19:58:56 pm da SoloMeccanico »

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #1 il: Aprile 05, 2019, 15:41:26 pm »
P.S. sar˛ grato a chiunque di voi possa darmi qualche notizia tecnica sul modello (di cui ignoro quasi tutto) e sul calibro che incassa!

Errol

  • *****
  • 3366
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #2 il: Aprile 05, 2019, 16:38:30 pm »
veramente un bell'orologio.
il calibro IWC 8541 Ŕ stato progettato a mia memoria intorno alla fine degli anni '60 e presenta il sistema di ricarica Pellaton che adesso IWC Ŕ tornata ad utilizzare nei sui calibri.
altri dati tecnici non li ricordo e dovrei cercarli su internet
complimenti, peccato solo che il bracciale mi sembra molto allentato
        

e.m.

  • *****
  • 1265
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #3 il: Aprile 05, 2019, 18:32:10 pm »
Dopo pi¨ di 50 anni come dovrebbe essere un bracciale?
Una volta gli orologi si indossavano sempre non solo per fare le foto e pubblicarle su Instagram.

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #4 il: Aprile 05, 2019, 21:28:49 pm »
« Ultima modifica: Aprile 05, 2019, 21:31:08 pm da mauridoom »

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #5 il: Aprile 06, 2019, 13:18:49 pm »
Grazie per l'apprezzamento!
Non sono sicuro che il bracciale sia allentato... non potrebbe essere che nasca proprio cosý, largo? Anche perchŔ il resto dell'orologio, cioŔ cassa, fondello ecc., per quanto mostri qualche ruganon mi sembra poi consumato, anche se in effetti mio padre ha indossato questo orologio ininterrottamente per almeno una ventina di anni (in seguito lo ha alternato con un IWC crono Porsche Design e con altri orologi).

So bene che la IWC Ŕ tornata, finalmente, a produrre calibri degni del suo passato (ora le manca solo di recuperare un design decente per l'Ingenieur...), ma quello attuale Ŕ paragonabile al mio? Voglio dire: Ŕ una riedizione con materiali pi¨ moderni o Ŕ solo ispirato?

Istaro

  • *****
  • 3529
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #6 il: Aprile 06, 2019, 16:23:01 pm »
Davvero bello, complimenti.

Molto gradevole anche il disegno del bracciale, con quelle maglie strette che lo rendono pi¨ elegante.

Bracciale che Ŕ evidentemente allentato: i perni cedono inevitabilmente con l'uso intenso.
Ma fa parte di quelle "righe" che si accettano e si apprezzano in un orologio di famiglia.

Quanto alla "storia" degli Ingenieur, possiamo distinguere soprattutto l'era pre-Genta e dopo-Genta.
Fino al 1976 l'Ingenieur era un orologio con una sua identitÓ che ammiccava allo sportivo nei contenuti, grazie soprattutto alle caratteristiche antimagnetiche, ma in una cassa dal disegno pienamente classico.
La ref. 1832 introdusse una decisa svolta sportiveggiante anche sotto l'aspetto stilistico: l'orologio divenne pi¨ grosso, col bracciale integrato (sulla falsariga dei modelli giÓ creati da Genta per AP e PP), con una cassa di concezione pi¨ complessa.
Da allora abbiamo conosciuto una serie di evoluzioni (casse prima rimpicciolite, negli anni '80-'90, poi di nuovo ingrandite), ma sempre in chiave sportiva.
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

e.m.

  • *****
  • 1265
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #7 il: Aprile 06, 2019, 17:29:10 pm »
Perdonami Gianni ma l'809 non e' un Ingenieur,non ha caratteristiche antimagnetiche.
Il primo Ingenieur e' stato il 666,esteticamente molto simile all'orologio del nostro amico.

Istaro

  • *****
  • 3529
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #8 il: Aprile 06, 2019, 17:59:12 pm »
Perdonami Gianni ma l'809 non e' un Ingenieur,non ha caratteristiche antimagnetiche.
Il primo Ingenieur e' stato il 666,esteticamente molto simile all'orologio del nostro amico.

Ero convinto di aver letto nella discussione che si trattava di un Ingenieur.

Invece non lo aveva scritto nessuno e non c'Ŕ neanche la scritta "Ingenieur" sul quadrante!  :P

Lettura troppo frettolosa...  :-[
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

e.m.

  • *****
  • 1265
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #9 il: Aprile 06, 2019, 18:08:14 pm »
Perdonami Gianni ma l'809 non e' un Ingenieur,non ha caratteristiche antimagnetiche.
Il primo Ingenieur e' stato il 666,esteticamente molto simile all'orologio del nostro amico.

Ero convinto di aver letto nella discussione che si trattava di un Ingenieur.

Invece non lo aveva scritto nessuno e non c'Ŕ neanche la scritta "Ingenieur" sul quadrante!  :P

Lettura troppo frettolosa...  :-[
Scusami ancora per la correzione.

Forzasasol

  • ***
  • 175
  • Tic tac tic tac
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #10 il: Aprile 06, 2019, 18:53:56 pm »
Complimenti che bello!! :)
Gi˛

Istaro

  • *****
  • 3529
    • Mostra profilo
Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #11 il: Aprile 06, 2019, 23:24:45 pm »
Lettura troppo frettolosa...  :-[
Scusami ancora per la correzione.

No, anzi, ti ringrazio!  :)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #12 il: Aprile 07, 2019, 12:23:49 pm »
Grazie ancoraa tutti.
No, non Ŕ un Ingenieur, anche se il pesciolino sulla corona di carica dovrebbe indicare una buona tenuta all'acqua (e non ho memoria di allagamenti, anche se mio padre, per mera pigrizia nel cambiare orologio, lo indossava talvolta anche quando si andava in barca).

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #13 il: Aprile 08, 2019, 19:45:43 pm »
Questa mattina ho ritirato l'orologio, ecco l'elenco degli interventi effettuati:
  - Revisione completa (smontaggio, lavaggio e rimontaggio con lubrificazione) del movimento   - Sostituzione vite della massa.   - Ripristino del rocchetto minuti (causa consumo)   - Sostituzione o-ring fondo.   - Regolazione dello scappamento.   - Lucidatura del vetro plex.   - Eliminazione tracce di ruggine   - Lavaggio cassa e bracciale.

Direi non male per un orologio di questa etÓ, indossato ininterrottamente per decenni e poi, per pi¨ di dieci anni, lasciato a riposare in un cassetto!
 

Re:L'IWC automatico del mio papÓ
« Risposta #14 il: Aprile 08, 2019, 19:47:16 pm »
Alcune foto, con un cinturino nero fatto montare questa mattina: