Orologico Forum 3.0

Abbinamenti

alanford

  • *****
  • 6592
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Abbinamenti
« il: Luglio 18, 2019, 09:21:20 am »
Topic frivolo ma giusto per chiacchierare.
L'abbinamento orologio vestiario conta qualcosa?
Non so tipo le scarpe  con la cinta...
 

Re:Abbinamenti
« Risposta #1 il: Luglio 18, 2019, 10:03:29 am »
Argomento apparentemente leggero, ma complesso.
Difficile rispondere con certezza ed ogni abbinata andrebbe contestualizzata e giudicata da una pluralità di individui.
Ci sono poi orologi di facile abbinata, basta uno sportivo in acciaio braccialato in jeans e polo ed è fatta, ma non diventa oggetto di discussione... :)


When you do 30 you could do 50, instead you did 11

PESSOA67

  • *****
  • 1386
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Abbinamenti
« Risposta #2 il: Luglio 18, 2019, 17:22:25 pm »
Beh...io se sono vestito di blu non metto cinturini marroni se posso.....

Istaro

  • *****
  • 3530
    • Mostra profilo
Re:Abbinamenti
« Risposta #3 il: Luglio 18, 2019, 17:43:56 pm »
Argomento per me interessante, poiché io sono uno di quelli che sta attento, in una certa misura, agli abbinamenti.

Però è anche argomento fonte di facili polemiche (e mi sa che Alessandro lo ha tirato fuori apposta, per vivacizzare il forum  ;D), perché quelli che non hanno la stessa attenzione – e sono la stragrande maggioranza di chi indossa un orologio - spesso sembrano quasi infastiditi a leggere considerazioni al riguardo…

Per cui arriva immancabile il fuoco di sbarramento: “Ognuno deve poter indossare quello che gli pare senza studi cervellotici”, “Bisogna farsi guidare dal gusto personale”, “Non esistono regole”, “Agli abbinamenti stanno attente le donne”, “Gli orologi sono strumenti meccanici, non braccialetti”, ecc.

Non so se anche in questo forum ci sono amici forumisti che hanno già “in canna” queste obiezioni; mi permetto di osservare – mi perdoneranno – che sono piuttosto generiche e scontate.  :P

È ovvio  che ognuno indossa quello che gli pare; è ovvio che non bisogna fare studi “cervellotici” per scegliere un abbinamento (in realtà, per chi è attento a queste cose, diventa una cosa quasi istintiva); è ovvio che il “Gusto Personale” – con le maiuscole, mi raccomando!  ;D – è sovrano (anche quando sconfina nel cattivo gusto); è ovvio che non esistono “regole” obbliganti (piuttosto sono regole intese come principî, criterî, che ognuno deve saper interpretare e personalizzare); è ovvio che le donne hanno una maggiore attenzione a questi aspetti (ma non significa che gli uomini debbano autoconfinarsi nella sciatteria, o che non debbano avere criterî di scelta, seppur diversi); è ovvio che gli orologi sono strumenti meccanici, da considerare innanzitutto per il loro pregio (però sono strumenti che si indossano, e quindi sono anche  accessorî di abbigliamento).

Perché su quest’argomento è più facile leggere obiezioni generiche, anziché osservazioni nel merito?

Perché la maggior parte degli appassionati non è interessata alla questione. Un po’ come quando sentiamo il tifoso di calcio che non si interessa di tattica e sentenzia che “nel calcio contano i campioni” (verissimo; ma non significa che la tattica sia irrilevante).
A dire il vero, io quando non mi interesso a un argomento evito di avventurarmi in giudizi troppo netti… Ma sono strano io.  :P

Forse a volte c’è il timore che i ragionamenti sulle “regole” per gli abbinamenti (e in generale su appropriatezza, eleganza, ecc.) abbiano come sottinteso un giudizio negativo su chi non le rispetta. Preoccupazione a mio avviso esagerata, perché non si può fare il processo alle intenzioni e contestare la legittimità di una riflessione solo per il giudizio che potrebbe derivarne…

Per parte mia, posso solo ribadire che ognuno è libero di disinteressarsi di questi aspetti. Però altri (seppur pochissimi: non mi sembra che ci sia un quorum  minimo da raggiungere…) sono altrettanto liberi di interessarsene.  :)

C’è un ulteriore motivo per cui il discorso sugli abbinamenti interessa marginalmente gli appassionati di orologi, soprattutto i possessori di orologi di grande valore: la difficoltà ad applicare concretamente le “regole”, quand’anche fossero condivise.

In effetti, molti hanno i loro orologi in cassetta di scurezza. E quindi non possono scegliere liberamente, giorno per giorno, l’orologio intonato al proprio look. Si fa una rotazione di orologi, e quelli che sono “di turno” si adattano anche ad abbinamenti un po’ forzati.

Tutto ciò premesso, non riesco a fare a meno di cadere nella “trappola” di Alessandro. Per cui anch'io dirò la mia.  8)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:Abbinamenti
« Risposta #4 il: Luglio 18, 2019, 17:44:43 pm »
Beh...io se sono vestito di blu non metto cinturini marroni se posso.....

+ 1

Io ho preso l’abitudine di alternare un orologio con cinturino durante il giorno (giacca e cravatta) con uno con bracciale la sera ed il week-end.
Per moltissimi anni, con il Rolex GMT, non mi sono posto il problema, anche perchè era l’unico.
Ora che ho qualche alternativa, cerco di indossarli tutti a rotazione.
Gianni/Istaro ha le idee molto chiare su stile ed eleganza e potrebbe dare un interessante contributo sugli abbinamenti.

Re:Abbinamenti
« Risposta #5 il: Luglio 18, 2019, 17:55:26 pm »
Gianni mi ha preceduto, e considero le sue semplici riflessioni del tutto condivisibili.
Personalmente, distinguo tra estate (prevalentemente bracciale per comodità) e inverno (più spazio ai cinturini in pelle).
Tengo, comunque, sempre qualche alternativa a disposizione, invece di usare sempre lo stesso orologio al polso.
Ricordo che “Criterio” deriva dal greco “Krinos”, discriminare, distinguere.
Quindi, bando alla pigrizia, ed adottiamo i nostri personali criteri di scelta, tenendo ovviamente conto di canoni e caposaldi di buon gusto ben consolidati.

fansie

  • *****
  • 1820
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Abbinamenti
« Risposta #6 il: Luglio 18, 2019, 18:51:59 pm »
Ci sono delle regole di buon gusto, ma Rolex va su tutto  :D.
Federico

alanford

  • *****
  • 6592
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Abbinamenti
« Risposta #7 il: Luglio 18, 2019, 18:59:55 pm »
Non volevo fare un topic polemico, il fatto è che da un paio di giorni avevo ricambiato il cinturino al Roth, quello verde che piace solo a me! :D
E così 'stamattina ho visto la Fred Perry verde che non indossavo da una vita e ho detto:
"perché non intonarla al cinturino"?
Capito?
Adattare l'abbigliamento al cinturino e non il contrario! 8)
 

Re:Abbinamenti
« Risposta #8 il: Luglio 18, 2019, 19:11:21 pm »
Non volevo fare un topic polemico, il fatto è che da un paio di giorni avevo ricambiato il cinturino al Roth, quello verde che piace solo a me! :D
E così 'stamattina ho visto la Fred Perry verde che non indossavo da una vita e ho detto:
"perché non intonarla al cinturino"?
Capito?
Adattare l'abbigliamento al cinturino e non il contrario! 8)

Giusto! Ribaltare la prospettiva.

Istaro

  • *****
  • 3530
    • Mostra profilo
Re:Abbinamenti
« Risposta #9 il: Luglio 18, 2019, 20:45:46 pm »
Ci sono delle regole di buon gusto, ma Rolex va su tutto  :D.

Giusto!  :D
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Istaro

  • *****
  • 3530
    • Mostra profilo
Re:Abbinamenti
« Risposta #10 il: Luglio 18, 2019, 20:47:12 pm »
Non volevo fare un topic polemico, il fatto è che da un paio di giorni avevo ricambiato il cinturino al Roth, quello verde che piace solo a me! :D
E così 'stamattina ho visto la Fred Perry verde che non indossavo da una vita e ho detto:
"perché non intonarla al cinturino"?
Capito?
Adattare l'abbigliamento al cinturino e non il contrario! 8)

Giusto! Ribaltare la prospettiva.

Perché no?   :)
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

Re:Abbinamenti
« Risposta #11 il: Luglio 18, 2019, 20:59:24 pm »
ammetto che non mi è mai interessato piu' di tanto abbinare l'orologio al vestiario..

Bug04

  • ***
  • 183
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Abbinamenti
« Risposta #12 il: Luglio 18, 2019, 22:02:44 pm »
Io sul completo abbino, in maniera piuttosto rigida, i metalli (fibbia cinta - cassa) e il colore del cinturino (cioè nero perché indosso esclusivamente scarpe e cinta di colore nero).
Evito braccialati e ove possibile mi piace l’abbinamento del dial (anche se con molta più flessibilità).

Sul casual, abbino i braccialati o cinturini neri con tutto, altri colori faccio un minimo piu’ di attenzione ma con assoluta flessibilità.


Istaro

  • *****
  • 3530
    • Mostra profilo
Re:Abbinamenti
« Risposta #13 il: Luglio 18, 2019, 22:17:23 pm »
Dunque, in estrema sintesi (detto senza ironia  :D)…

Innanzitutto si dovrebbe prendere in considerazione l’abbinamento dell’orologio col “tono” complessivo dell’abbigliamento:  cerimoniale, formale, informale, sportivo…

Compito abbastanza facile, perché anche l’orologio ha un suo tono, che viene espresso: dalla tipologia (solo tempo, calendario, cronografo, ecc.); dai materiali con cui è realizzato (nobili o no); dai colori (dei metalli: il vertice della formalità è il bianco; e dei cinturini: quelli con colori vivaci sono ovviamente meno formali; il marrone diventa più formale a mano a mano che è più scuro; nelle cerimonie si usa il nero); dalle dimensioni (diametro/spessore: più l’orologio è grande, più è sportivo).
Per cui non serve grande studio per convenire che un diver  non si indossa con lo smoking e un ultrapiatto con i jeans.

I braccialati sono oggi considerati la tipologia più versatile; ma il bracciale ha pur sempre un’origine sportiva, per cui anche i modelli più sottili ed eleganti (Nautilus, Royal Oak) non sono adatti a una cerimonia.

C’è poi da ragionare sui criterî per abbinamenti più specifici, quelli tra le diverse parti dell’orologio  (cinturino, cassa) e altri capi e accessorî.

In generale, bisognerebbe ricordare che non è quasi mai una buona scelta il “coordinamento” totale (composé), inteso come accordo tra tutti gli elementi costitutivi (materiale, colore, disegno, lavorazione) di diversi capi/accessori (il fazzoletto da taschino della stessa stoffa della cravatta; la cinta della stessa pelle delle scarpe; ecc.). È il metodo (che piace a molte donne) spesso utilizzato da chi è incerto, ma che risulta troppo rigido e privo di personalità.
Un abbinamento corretto dovrebbe ispirarsi piuttosto a criterî di armonia, in base ai quali viene ripreso solo qualcuno degli elementi costitutivi (ci sono anche gli abbinamenti a contrasto, o per mimesi, ma andiamo sul complicato).

In particolare, l’abbinamento del cinturino in pelle  dovrebbe essere pensato soprattutto in rapporto ai capi e agli accessorî realizzati ugualmente in pelle (scarpe, cintura). In questi casi, pur non essendo utile – come detto - abbinare materiali identici, può essere opportuno accostare colori o tonalità affini.

Per l’abbinamento della cassa (e del bracciale)  dell’orologio con altri capi o accessorî che hanno componenti in metallo, un’attenzione particolare serve per l’abbinamento con i gemelli (ed eventualmente con i bottoni del fondomanica di un blazer). Altri abbinamenti (con fibbia della cintura, ecc.) sono un vezzo personale; tranne che nelle cerimonie, dove le stonature si notano di più e quindi l’esigenza di prestare attenzione agli abbinamenti è più stringente.

L'abbinamento del quadrante colorato  è faccenda molto più rischiosa. I quadranti nei colori neutri  - bianco (o panna), grigio, nero - si abbinano con tutto. I quadranti con altri colori vanno gestiti con molta cautela, evitando accostamenti evidenti che sottolineerebbero la chiassosità dell'insieme (ad esempio un quadrante blu è meglio abbinarlo a una camicia a righe azzurre di cui si intravedono solo colletto e polsini, piuttosto che a un maglione blu; oppure scegliere per il capo più vicino - giacca/maglia; camicia se è il capo più esterno - un colore complementare).
« Ultima modifica: Luglio 18, 2019, 22:19:10 pm da Istaro »
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

fansie

  • *****
  • 1820
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Abbinamenti
« Risposta #14 il: Luglio 19, 2019, 00:22:05 am »
Seguo sempre con molto interesse quando Gianni parla di abbinamenti e lo.ringrazio.
Federico