Orologico Forum 3.0

Pareri su movimento PP215

fansie

  • *****
  • 1861
    • Mostra profilo
    • E-mail
Pareri su movimento PP215
« il: Settembre 07, 2019, 00:41:02 am »
Signori, signore e stimati professionisti, mi dte qualche parere su questo movimento? Grazie mille.
Federico

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #1 il: Settembre 07, 2019, 04:49:47 am »
Signori, signore e stimati professionisti, mi dte qualche parere su questo movimento? Grazie mille.

Calibro manuale derivato dal Jaeger LeCoultre 818, ha il suo limite maggiore nelle dimensioni contenute (diametro 21,90 mm x spessore 2,55 mm) rispetto alle casse nelle quali Patek Philippe lo ha progressivamente utilizzato.
Bilanciere Gyromax con 8 massellotes di regolazione, 28800 vph, 18 rubini, spirale piana, antiurto Kif. Rifiniture discrete (platina con perlage, ponti a cotes de Geneve, rifiniture ad anglage). Configurazione con 5 ponti uniti, poco apprezzabili a questi livelli (vedi VC con ponti separati nel 1001).
È l'ultimo di una serie di calibri PP a 10 linee: 10-105, 10:200, 10:110 e 23:300, tutti considerati superiori, in particolare il mitico 23-300.
Se cerchi precedenti discussioni, spesso viene stroncato da illustri (ex) forumisti, ma - nella mia limitata esperienza - svolge onestamente il proprio ruolo, è preciso, robusto ed ha una carica morbida e piacevole.

Dicevo delle stroncature, in buona parte determinate dal fatto che PP ha continuato ad utilizzarlo mano a mano che, per motivi di mercato, crescevano le dimensioni delle casse.
Nel mio ex Calatrava 3796, fedele erede della mitica referenza 96, era perfetto nella cassa da 31 mm. Non così nella 5196 da 37 mm, dove per fortuna (o pudore) la ciambella è celata dal fondello solido.
Se guardi il quadrante, vedrai che il sub-dial dei piccoli secondi al 6 si sposta verso il centro sopra l’indice, proprio per la sproporzione tra contenuto (calibro 215) e contenente (cassa di proporzioni accresciute).

Accludo le seguenti immagini:

1) Calibro 215

2) Referenza 96 originaria, con il disegno senza tempo di ispirazione Bauhaus (la forma segue la funzione) creato da David Penney nel 1932 e rimasto in produzione per decenni.

3) Referenza 3796 (con calibro 215) con la stessa cassa da 31 mm. della referenza 96.

4) Referenza 5196 (sempre con calibro 215) con cassa da 37 mm, qui nella splendida versione in platino con numeri Breguet, in cui si nota la spostamento dei secondi continui verso il centro della cassa per la sproporzione sopra menzionatala.

Errol

  • *****
  • 3370
    • Mostra profilo
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #2 il: Settembre 07, 2019, 05:58:49 am »
Quello non è il 215. Calibro che viene spesso utilizzato come “piattello” nel nuovo sport olimpico del “tiro al Patek “.

Tutti ne parlano male ma è un calibro che non da problemi, preciso.
Questo è il 215
« Ultima modifica: Settembre 07, 2019, 06:01:38 am da Errol »
        

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #3 il: Settembre 07, 2019, 09:02:11 am »
Avevo preso l’immagine dalla rete.
Questa mi sembra corretta, calibro 215 montato su cassa Calatrava con sigillo di Ginevra.

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #4 il: Settembre 07, 2019, 09:18:53 am »
Ma il 215 non è di derivazione fp 21? O ricordo male io cosa più che probabile
" Ho tirato avanti le lancette dell'orologio. Così , per ingannare il tempo " A. Bergonzoni

fansie

  • *****
  • 1861
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #5 il: Settembre 07, 2019, 09:26:19 am »
Ma il 215 non è di derivazione fp 21? O ricordo male io cosa più che probabile

Gli assomiglia un pochino. Il ponte centrale parte al contrario peró.

Grazie mille per i vostri dettagliati interventi.
Federico

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #6 il: Settembre 07, 2019, 09:42:12 am »
Ma il 215 non è di derivazione fp 21? O ricordo male io cosa più che probabile

Secondo le informazioni che ho raccolto, dall’FP21 era derivato il calibro 177 usato da PP negli anni ‘70. Il PP 215 ha sostituito il 177 e gli altri calibri PP di piccole dimensioni, come il 23-300, usati per decadi (e molto apprezzati dai collezionisti).

e.m.

  • *****
  • 1309
    • Mostra profilo
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #7 il: Settembre 07, 2019, 10:42:20 am »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #8 il: Settembre 07, 2019, 11:00:54 am »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Oggi o ieri?
Per me dipende da cassa, quadrante, proporzioni.
Ieri era un onesto movimento, che nessuno ha mai giudicato (almeno credo) un capolavoro. Diciamo il manuale base “entry level” di PP.
Su una cassa da 30/34 io non avrei problemi a ricomprarlo.

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #9 il: Settembre 07, 2019, 11:09:33 am »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.


lo credo anch'io..

e.m.

  • *****
  • 1309
    • Mostra profilo
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #10 il: Settembre 07, 2019, 17:38:53 pm »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Oggi o ieri?
Per me dipende da cassa, quadrante, proporzioni.
Ieri era un onesto movimento, che nessuno ha mai giudicato (almeno credo) un capolavoro. Diciamo il manuale base “entry level” di PP.
Su una cassa da 30/34 io non avrei problemi a ricomprarlo.
Nel giudizio di un calibro cassa e quadrante contano zero!
818 è un calibro come tanti.
Indegno di essere incassato in un orologio molto molto costoso.

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #11 il: Settembre 07, 2019, 18:49:55 pm »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Oggi o ieri?
Per me dipende da cassa, quadrante, proporzioni.
Ieri era un onesto movimento, che nessuno ha mai giudicato (almeno credo) un capolavoro. Diciamo il manuale base “entry level” di PP.
Su una cassa da 30/34 io non avrei problemi a ricomprarlo.
Nel giudizio di un calibro cassa e quadrante contano zero!
818 è un calibro come tanti.
Indegno di essere incassato in un orologio molto molto costoso.

Io non compro il calibro, compro l’orologio che ha, tra le sue componenti il calibro.
Questione di punti di vista, ho avuto un orologio con il PP 215 e ne sono rimasto soddisfatto.
Ho avuto anche un Ellipse d’Or con il PP 23-300, questo generalmente considerato “degno” di essere incassato in un Patek.
Sinceramente, poichè il fondello era chiuso in entrambe, non ricordo differenze.
Comunque, credo sia opportuno che ciascuno ragioni e magari sbagli, dopo essersi documentato, con la propria testa.

alanford

  • *****
  • 6623
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #12 il: Settembre 07, 2019, 19:27:01 pm »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Eravamo tutti in attesa! ;D

Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #13 il: Settembre 07, 2019, 20:05:16 pm »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Eravamo tutti in attesa! ;D

Alan, che mi dici del Sellita sul tuo Ingenieur?
Ah scusa, ma è un IWC, non un Patek, quindi il rilievo non vale!

Ovviamente scherzo, il tuo 3239 è molto bello e proporzionato (cosa che non posso dire del 3227 con calibro in-house) e credo che il buon Sellita, ispirato all’ETA 2892, fornisca ottime prestazioni.


Bertroo

  • *****
  • 32142
    • Mostra profilo
Re:Pareri su movimento PP215
« Risposta #14 il: Settembre 07, 2019, 20:20:13 pm »
So di essere monotono ma devo proporre il solito giochino:se l'818 lo incassiamo in un orologio con nome diverso da Patek quale sarebbe il nostro giudizio?
Mediocre.

Eravamo tutti in attesa! ;D

Alan, che mi dici del Sellita sul tuo Ingenieur?
Ah scusa, ma è un IWC, non un Patek, quindi il rilievo non vale!

Ovviamente scherzo, il tuo 3239 è molto bello e proporzionato (cosa che non posso dire del 3227 con calibro in-house) e credo che il buon Sellita, ispirato all’ETA 2892, fornisca ottime prestazioni.

Enrico il mio Classic Fusion è di una precisione incredibile e marcia alla grandissima