Orologico Forum 3.0

Movimenti meccanici italiani

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #15 il: Febbraio 19, 2021, 16:43:27 pm »
Questo e' il movimento FAAO di base  prima delle modifiche apportate giusto?



A chi lo chiedi?  :D
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Bertroo

  • *****
  • 33419
    • Mostra profilo
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #16 il: Febbraio 19, 2021, 21:39:48 pm »
Mah anche io sono un fautore del Made in Italy. Ma lo trovo davvero brutto.

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #17 il: Febbraio 20, 2021, 09:32:37 am »
Essere fautori del Made in Italy è una buona cosa a mio avviso e questo per il cliente italiano è già speranza e fiducia.
Ma non basta, ci vuole che dall'altra parte ci sia la passione e la competenza, nonché le risorse necessarie a mettere sul mercato un buon prodotto.
Ovviamente dalla parte dell'industria soddisfare il cliente diventa la mission per la ricetta del successo, con il mercato dell'auto e della Fiat qualcosa è cambiato ad esempio e non si costruiscono più le auto come si tempi di Gianni Agnelli e direi per fortuna altrimenti stavamo parlando della Fiat come parliamo oggi della Simca, per chi se la ricorda. :D
Quindi speriamo bene che gli investimenti, il know how, e la scelta tecnica nonché stilistica di questi orologi sia apprezzata presto dal pubblico e non mi riferisco al pubblico Italiano, ma anche all'estero dove di capitali e di appassionati pronti a dare un valore in più al Made in Italy ce ne sono moltissimi, e si sa il mercato del lusso richiede soldi per essere apprezzato al meglio.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

tick

  • *****
  • 1462
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #18 il: Febbraio 20, 2021, 13:08:56 pm »
Questo e' il movimento FAAO di base  prima delle modifiche apportate giusto?



Caspita che occhio! Direi di sicuro visto che coincide tutto.
The quieter you become, the more you can hear

tick

  • *****
  • 1462
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #19 il: Febbraio 20, 2021, 13:20:03 pm »
Essere fautori del Made in Italy è una buona cosa a mio avviso e questo per il cliente italiano è già speranza e fiducia.
Ma non basta, ci vuole che dall'altra parte ci sia la passione e la competenza, nonché le risorse necessarie a mettere sul mercato un buon prodotto.
Ovviamente dalla parte dell'industria soddisfare il cliente diventa la mission per la ricetta del successo, con il mercato dell'auto e della Fiat qualcosa è cambiato ad esempio e non si costruiscono più le auto come si tempi di Gianni Agnelli e direi per fortuna altrimenti stavamo parlando della Fiat come parliamo oggi della Simca, per chi se la ricorda. :D
Quindi speriamo bene che gli investimenti, il know how, e la scelta tecnica nonché stilistica di questi orologi sia apprezzata presto dal pubblico e non mi riferisco al pubblico Italiano, ma anche all'estero dove di capitali e di appassionati pronti a dare un valore in più al Made in Italy ce ne sono moltissimi, e si sa il mercato del lusso richiede soldi per essere apprezzato al meglio.

Se finisce in fascia Ophion/Coyon/Laine ecc. Deve giocarsela davvero bene. Arriva dopo e gli stilemi sono quelli, in quanto a originalità dal sito non vedo grandi lampi, personalizzazioni ne fanno tutti i 3 citati ma anche i semplici Lamberti. Appena sopra c'é Rolex e questo significa 0 pezzi in Italia a parità di prezzo, non credo all'estero sia troppo diverso. Non sfrutta tutta la storia dello Swiss Made e, per quanto interessante la storia personale, non vedo tutta questa gente che aspetta il ritorno dell'orologeria italiana. Movimenti solo tempo sul mercato fuori ETA ce ne sono e chi vuole renderli bellini pure. Sono sicuro che li aspetta una bella sfida, speriamo se la giòchino bene.
The quieter you become, the more you can hear

Bertroo

  • *****
  • 33419
    • Mostra profilo
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #20 il: Febbraio 20, 2021, 19:23:42 pm »
Essere fautori del Made in Italy è una buona cosa a mio avviso e questo per il cliente italiano è già speranza e fiducia.
Ma non basta, ci vuole che dall'altra parte ci sia la passione e la competenza, nonché le risorse necessarie a mettere sul mercato un buon prodotto.
Ovviamente dalla parte dell'industria soddisfare il cliente diventa la mission per la ricetta del successo, con il mercato dell'auto e della Fiat qualcosa è cambiato ad esempio e non si costruiscono più le auto come si tempi di Gianni Agnelli e direi per fortuna altrimenti stavamo parlando della Fiat come parliamo oggi della Simca, per chi se la ricorda. :D
Quindi speriamo bene che gli investimenti, il know how, e la scelta tecnica nonché stilistica di questi orologi sia apprezzata presto dal pubblico e non mi riferisco al pubblico Italiano, ma anche all'estero dove di capitali e di appassionati pronti a dare un valore in più al Made in Italy ce ne sono moltissimi, e si sa il mercato del lusso richiede soldi per essere apprezzato al meglio.

Se finisce in fascia Ophion/Coyon/Laine ecc. Deve giocarsela davvero bene. Arriva dopo e gli stilemi sono quelli, in quanto a originalità dal sito non vedo grandi lampi, personalizzazioni ne fanno tutti i 3 citati ma anche i semplici Lamberti. Appena sopra c'é Rolex e questo significa 0 pezzi in Italia a parità di prezzo, non credo all'estero sia troppo diverso. Non sfrutta tutta la storia dello Swiss Made e, per quanto interessante la storia personale, non vedo tutta questa gente che aspetta il ritorno dell'orologeria italiana. Movimenti solo tempo sul mercato fuori ETA ce ne sono e chi vuole renderli bellini pure. Sono sicuro che li aspetta una bella sfida, speriamo se la giòchino bene.

La fascia Coyon sono 15k e oltre...se sta in quella fascia è morto prima di nascere!

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #21 il: Febbraio 20, 2021, 21:51:57 pm »
Essere fautori del Made in Italy è una buona cosa a mio avviso e questo per il cliente italiano è già speranza e fiducia.
Ma non basta, ci vuole che dall'altra parte ci sia la passione e la competenza, nonché le risorse necessarie a mettere sul mercato un buon prodotto.
Ovviamente dalla parte dell'industria soddisfare il cliente diventa la mission per la ricetta del successo, con il mercato dell'auto e della Fiat qualcosa è cambiato ad esempio e non si costruiscono più le auto come si tempi di Gianni Agnelli e direi per fortuna altrimenti stavamo parlando della Fiat come parliamo oggi della Simca, per chi se la ricorda. :D
Quindi speriamo bene che gli investimenti, il know how, e la scelta tecnica nonché stilistica di questi orologi sia apprezzata presto dal pubblico e non mi riferisco al pubblico Italiano, ma anche all'estero dove di capitali e di appassionati pronti a dare un valore in più al Made in Italy ce ne sono moltissimi, e si sa il mercato del lusso richiede soldi per essere apprezzato al meglio.

Se finisce in fascia Ophion/Coyon/Laine ecc. Deve giocarsela davvero bene. Arriva dopo e gli stilemi sono quelli, in quanto a originalità dal sito non vedo grandi lampi, personalizzazioni ne fanno tutti i 3 citati ma anche i semplici Lamberti. Appena sopra c'é Rolex e questo significa 0 pezzi in Italia a parità di prezzo, non credo all'estero sia troppo diverso. Non sfrutta tutta la storia dello Swiss Made e, per quanto interessante la storia personale, non vedo tutta questa gente che aspetta il ritorno dell'orologeria italiana. Movimenti solo tempo sul mercato fuori ETA ce ne sono e chi vuole renderli bellini pure. Sono sicuro che li aspetta una bella sfida, speriamo se la giòchino bene.

La fascia Coyon sono 15k e oltre...se sta in quella fascia è morto prima di nascere!


Cioè se sta in quella fascia il Coyon è lui... :D :D :D
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Bertroo

  • *****
  • 33419
    • Mostra profilo
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #22 il: Febbraio 20, 2021, 22:29:57 pm »
Eh mica tanto. Credo che abbia già tutti gli ordini chiusi

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #23 il: Febbraio 21, 2021, 00:10:44 am »
Eh mica tanto. Credo che abbia già tutti gli ordini chiusi

Non mi riferivo al buon Pascal, ma al marchio oggetto del topic. :)
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

tick

  • *****
  • 1462
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #24 il: Febbraio 21, 2021, 08:25:53 am »
Coyon è partito nella fascia 4k e lavorando bene è arrivato oltre. Qui siamo all'anno zero.
Il mercato è competitivo, pieno di attori e prodotti, la qualità è uno dei vari aspetti e certamente non il più importante.
Sono curioso come dicevo di vedere come si muovono, mica gli auguro disastri anzi.
The quieter you become, the more you can hear

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #25 il: Febbraio 21, 2021, 10:59:33 am »

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #26 il: Febbraio 21, 2021, 11:02:03 am »
Questo è il calibro di base (cioè quello della foto precedente ma come è realizzato oggi):





Su altri forum ne hanno parlato diffusamente, io credo (SPERO) che possa avere un mercato e, se i prezzi rimangono in fascia Ophion, non escludo di prendere personalmente in considerazione l'acquisto.

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #27 il: Febbraio 21, 2021, 11:05:25 am »
Questa è la versione più rifinita:




Potrebbe essere una buona idea per una limited del forum!

Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #28 il: Febbraio 21, 2021, 11:23:31 am »
Questa è la versione più rifinita:




Potrebbe essere una buona idea per una limited del forum!

Se i prezzi sono livello Ophion perchè no...
Il calibro dal base sembra aver subito una bella trasformazione, amo i ponti separati, un pò meno il risultato finale, forse per via dell'aspetto un pò "principesco" e del colore scelto per i ponti un pò d'impatto.
Bello il bilanciere grande che apprezzo sempre.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

S.M.

  • *****
  • 4183
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Movimenti meccanici italiani
« Risposta #29 il: Febbraio 21, 2021, 14:20:03 pm »
Stessa opinione.
Bella e ricercata la soluzione dei ponti separati, mi piacerebbe sapere quella colorazione blu come è stata ottenuta. Una smaltatura a fuoco magari....

Per un movimento così vedrei sicuramente meglio anche un bilanciere a regolazione inerziale con spirale libera.
Comunque il movimento è bello ma si sa, noi siamo incontentabili.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.