Orologico Forum 3.0

Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]

tick

  • *****
  • 1339
    • Mostra profilo
    • E-mail
Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« il: Marzo 13, 2020, 20:37:34 pm »
Da qui https://watchesbysjx.com/2020/03/swiss-watch-industry-report-2020.html

L'ho letto di corsa, domani se riesco magari aggiungo qui la traduzione sintetica delle conclusioni principali.
Niente di sconvolgente, però numeri e considerazioni molto interessanti.
I dati sono riferiti al 2019 e per ovvi motivi prima dell'effetto Corona virus.
« Ultima modifica: Marzo 14, 2020, 09:37:32 am da tick »
The quieter you become, the more you can hear

tick

  • *****
  • 1339
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [aggiornato]
« Risposta #1 il: Marzo 14, 2020, 09:37:18 am »
Agevolo un riassunto dei punti principali:
1. Accelerazione della polarizzazione

I primi 7 brand fanno metà del mercato.
Mille si avvicina al miliardo di franchi svizzeri più per l'operazione di integrazione della rete di vendita, la crescita su anno è comunque del 20%.

Per valore delle vendite Rolex da sola è 1/4 dell'intero mercato, con Tudor al 20esimo posto e 1,4% di mercato.

2. Nell'orologeria i brand non quotati vincono su quelli quotati
Rolex, Patek Philippe, Audemars Piguet e Richard Mille insieme fanno il 37% del mercato. Il 2019 è stato l'anno migliore per tutti in termini di vendite e profitti.
I marchi quotati multi-marca Swatch Group (17 brands), Richemont (11 brands), LVMH (6 brands) and Kering (3 brands) fanno insieme il 55% del mercato con 37 brand totali.

3. Profitti concentrati
Sui 5.3B CHF di stima dei profitti dell'orologeria svizzera, il 59% è suddiviso nei 4 top brand privati.
La crescita del quartetto è superiore a quella del mercato, quindi aumenta la loro quota. Il margine aggregato stimato è del 35%.
I 4 grupponi quotati si spartiscono il restante 39% dei profitti.
Su 300 marchi i primi 41 concentrano 90% delle vendite e 98% dei profitti.

Il mercato mondiale è cresciuto del 2,6% a 50B CHF. I marchi svizzeri nella nicchia degli orologi di lusso ottengono il 53% del mercato per quanto concerne il valore con il 2% dei volumi.
Anche all'interno delle vendite svizzere si nota una polarizzazione verso gli orologi più costosi, considerando che il volume di vendita è sceso del 13% continuando un trend che perdura negativo.

Si dice che gli svizzeri dovrebbero aver paura di quanto succede nella parte bassa del mercato che stanno perdendo a favore degli smart watch e fashion brands.

Principali attori per segmento:
the mid-range (Longines, Tissot, Tudor),
the premium segment (Rolex, Omega, Cartier, IWC, TAG Heuer, Breitling),
high-end (Patek Philippe, Audemars Piguet, Richard Mille)

Il gigantismo dei principali attori crea spazi per nicchie:
- produttori nell'ordine dei 50 pezzi anno, si citano Voutilainen, Akrivia, e De Bethune
- MB&F per quanto riguarda prodotti nuovi ogni anno con caratteristiche distintive e serie limitate
- prodotti croud funded/based: Code41 e Daniel Wellington che ha investito in comunicazione sui millennials arrivando in breve tempo a 250M$ e 2,5M di pezzi in 7 anni.
- Fashion brands: Calvin Klein, Guess e Diesel

L'autore dell'articolo si aspetta un 2020 in sofferenza per tutti con 30-60 marchi svizzeri che spariranno del tutto.
Dice anche che probabilmente il covid19 costringerà tutti a:
- ripensare le dipendenze da singoli mercati di sbocco come la Cina
- ripensare la dipendenza dei prodotti "svizzeri" dalle forniture cinesi
The quieter you become, the more you can hear

tick

  • *****
  • 1339
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #2 il: Marzo 14, 2020, 09:57:11 am »
L'unica considerazione che mi viene da fare è su quanto si scriveva tempo addietro sul futuro dell'orologeria svizzera.
Smentito chi diceva che sarebbe crollato tutto, corretto chi pensava che la fascia economica sarebbe stata depredata dal mercato smart.
Si conferma il gigantismo di Rolex, sempre più "l'orologio bello" per il pubblico. Nonostante  noi (e lo studio) lo consideriamo di fascia media, nell'immaginario di chi spende 40 euro per il Casio, Rolex è il top.
Seiko con la sua miriade di prodotti fattura come Patek. Si dimostra sempre più remunerativo investire in storytelling che in prodotto e in mega fabbriche. A tal proposito ho letto anche un altro articolo che al momento non trovo dove si mostrava il nuovo plesso dedicato ai Grand Seiko: immagino anche loro vogliano premere sull'acceleratore della fascia alta e dei margini.
In generale, stupito dalla quota di Cartier che nel nostro mercato non vedo così apprezzata.
The quieter you become, the more you can hear

Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #3 il: Marzo 14, 2020, 12:44:28 pm »
Discussione molto interessante, grazie.

Piccola considerazione su Cartier: non immaginate quanti italiani conmprano il Santos nuovo, ma lo comprano al quarzo....  ::)

tick

  • *****
  • 1339
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #4 il: Marzo 14, 2020, 13:13:47 pm »
Discussione molto interessante, grazie.

Piccola considerazione su Cartier: non immaginate quanti italiani conmprano il Santos nuovo, ma lo comprano al quarzo....  ::)

Ci sono un sacco di ottimi orologi in Cartier, quindi qualcuno di noi prenderebbe un meccanico. Ma per il pubblico femminile che in Cartier trova belle cose, o per il pubblico guidato dal marchio, è i numeri dicono esserci, un quarzo è un ottimo modo per avere un orologio di livello, riconoscibile e senza pensieri di manutenzione. Oltretutto che segna l'ora giusta. Citofonare Journe...
The quieter you become, the more you can hear

e.m.

  • *****
  • 1839
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #5 il: Marzo 14, 2020, 18:55:07 pm »
Ostracismo per il quarzo che proprio non riesco a comprendere.
Lo capirei se si parlasse di capolavori di meccanica ma il 99% delle volte ci circondiamo di orologi il cui movimento,esagero,vale 1-2k e che noi finiamo per pagare 10-20k o ancora di piu'.
Poi diamo tanta importanza all'estetica quando...un orologio meccanico ed un quarzo sono spesso esteticamente uguali.
Signori,i conti non tornano!

Bertroo

  • *****
  • 32581
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #6 il: Marzo 14, 2020, 21:49:17 pm »
Ostracismo per il quarzo che proprio non riesco a comprendere.
Lo capirei se si parlasse di capolavori di meccanica ma il 99% delle volte ci circondiamo di orologi il cui movimento,esagero,vale 1-2k e che noi finiamo per pagare 10-20k o ancora di piu'.
Poi diamo tanta importanza all'estetica quando...un orologio meccanico ed un quarzo sono spesso esteticamente uguali.
Signori,i conti non tornano!

Non è così erm.
Fermo restando che, come più volte detto, IO preferisco un qualsiasi 2892, o similari o un Seiko 5 a qualsiasi quarzo, se vedi i quarzi tutti hanno finiture di livello inferiore. Se prendiamo una qualsiasi casa che produce quarzi, come cassa, bracciale, quadranti ecc non c’è paragone.
Diverso è per le grandi case che producono meccanici, ad es AP, PP ecc. il livello è lo stesso, e il costo anche (più o meno), pertanto a quel punto non ha senso comprare un quarzo e vado comunque di meccanico.

e.m.

  • *****
  • 1839
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #7 il: Marzo 14, 2020, 23:02:19 pm »
Ostracismo per il quarzo che proprio non riesco a comprendere.
Lo capirei se si parlasse di capolavori di meccanica ma il 99% delle volte ci circondiamo di orologi il cui movimento,esagero,vale 1-2k e che noi finiamo per pagare 10-20k o ancora di piu'.
Poi diamo tanta importanza all'estetica quando...un orologio meccanico ed un quarzo sono spesso esteticamente uguali.
Signori,i conti non tornano!

Non è così erm.
Fermo restando che, come più volte detto, IO preferisco un qualsiasi 2892, o similari o un Seiko 5 a qualsiasi quarzo, se vedi i quarzi tutti hanno finiture di livello inferiore. Se prendiamo una qualsiasi casa che produce quarzi, come cassa, bracciale, quadranti ecc non c’è paragone.
Diverso è per le grandi case che producono meccanici, ad es AP, PP ecc. il livello è lo stesso, e il costo anche (più o meno), pertanto a quel punto non ha senso comprare un quarzo e vado comunque di meccanico.
Naturalmente il riferimento era a case di un certo spessore.
Un 2892 costa poche centinaia di euro,un orologio che lo incassi non puo' costare migliaia di euro piu' dello stesso al quarzo.

Bertroo

  • *****
  • 32581
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #8 il: Marzo 15, 2020, 09:32:31 am »
Ostracismo per il quarzo che proprio non riesco a comprendere.
Lo capirei se si parlasse di capolavori di meccanica ma il 99% delle volte ci circondiamo di orologi il cui movimento,esagero,vale 1-2k e che noi finiamo per pagare 10-20k o ancora di piu'.
Poi diamo tanta importanza all'estetica quando...un orologio meccanico ed un quarzo sono spesso esteticamente uguali.
Signori,i conti non tornano!

Non è così erm.
Fermo restando che, come più volte detto, IO preferisco un qualsiasi 2892, o similari o un Seiko 5 a qualsiasi quarzo, se vedi i quarzi tutti hanno finiture di livello inferiore. Se prendiamo una qualsiasi casa che produce quarzi, come cassa, bracciale, quadranti ecc non c’è paragone.
Diverso è per le grandi case che producono meccanici, ad es AP, PP ecc. il livello è lo stesso, e il costo anche (più o meno), pertanto a quel punto non ha senso comprare un quarzo e vado comunque di meccanico.
Naturalmente il riferimento era a case di un certo spessore.
Un 2892 costa poche centinaia di euro,un orologio che lo incassi non puo' costare migliaia di euro piu' dello stesso al quarzo.

Lo stesso vale per un quarzo Erm. Non può costare quasi quanto un meccanico.m della stessa casa, eppure è così.
E siccome le grandi case non incassano un 2892(che comunque preferisco a qualsiasi quarzo) ma incassano motori superiori, ecco lì che si preferiscono i meccanici. Che indubbiamente hanno altro fascino e altri appeal

fansie

  • *****
  • 2240
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #9 il: Marzo 15, 2020, 11:18:16 am »
Il fascino dell'orologio è proprio quell'area di oggetto del passato, prezioso, rifinito e immortale... Il quarzo me la smonta!
Però, ad esempio, per comodità, posso valutare un orologino al quarzo da battaglia da massimo 200/300 euro, per farne utilizzo palestra, viaggi in Paesi poveri, lavoretti manuali. Unicamente per il motivo, che a quella cifra, ciò che potrei acquistare, anche se meccanico, non avrebbe pregio alcuno.
Federico

Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #10 il: Marzo 15, 2020, 11:47:46 am »
Tornando al grafico, mi stupisce il valore di Tissot: credevo che Hamilton vendesse di più...

e.m.

  • *****
  • 1839
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #11 il: Marzo 15, 2020, 12:54:35 pm »
Il fascino dell'orologio è proprio quell'area di oggetto del passato, prezioso, rifinito e immortale... Il quarzo me la smonta!
Però, ad esempio, per comodità, posso valutare un orologino al quarzo da battaglia da massimo 200/300 euro, per farne utilizzo palestra, viaggi in Paesi poveri, lavoretti manuali. Unicamente per il motivo, che a quella cifra, ciò che potrei acquistare, anche se meccanico, non avrebbe pregio alcuno.
Hai mai posseduto o anche solamente visto un quarzo di gran classe?

alanford

  • *****
  • 6828
  • Ciampino
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #12 il: Marzo 15, 2020, 12:58:12 pm »
Mi incuriosiscono i numeri di Seiko e di Citizen.
Confronto Japan Swiss.

Bertroo

  • *****
  • 32581
    • Mostra profilo
Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #13 il: Marzo 15, 2020, 14:09:14 pm »
Il fascino dell'orologio è proprio quell'area di oggetto del passato, prezioso, rifinito e immortale... Il quarzo me la smonta!
Però, ad esempio, per comodità, posso valutare un orologino al quarzo da battaglia da massimo 200/300 euro, per farne utilizzo palestra, viaggi in Paesi poveri, lavoretti manuali. Unicamente per il motivo, che a quella cifra, ciò che potrei acquistare, anche se meccanico, non avrebbe pregio alcuno.
Hai mai posseduto o anche solamente visto un quarzo di gran classe?

Erm è sempre un quarzo. Un circuito. Che fai come quello della boutique AP che mi disse “e ma è rifinito meglio di altri quarzi”. Ho iniziato a ridere e non ci rimase bene  :D

Re:Stato del settore orologiero svizzero - 2020 [AGGIORNATO]
« Risposta #14 il: Marzo 15, 2020, 14:24:13 pm »
Mi incuriosiscono i numeri di Seiko e di Citizen.
Confronto Japan Swiss.
Citizen non so. Sul sito Seiko investor Relations il fatturato per il 2018 per gli orologi è stato di 141. 7 miliardi di yen che al cambio col franco svizzero di 0.0088 fanni circa 1250 milioni di chf come Patek più o meno. Quello che mi ha sorpreso è che l'incidenza degli orologi sul fatturato totale seiko è di un po' meno del 60%. 141.7 su 247
« Ultima modifica: Marzo 15, 2020, 14:42:25 pm da Bonimba »
" Ho tirato avanti le lancette dell'orologio. Così , per ingannare il tempo " A. Bergonzoni