Orologico Forum 3.0

Zelos Mirage Tourbillon

S.M.

  • *****
  • 3926
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #15 il: Giugno 01, 2020, 17:59:02 pm »
Il Tag è un’altro buon esempio di quello che da un po’ vado dicendo circa le potenzialità progettuali e produttive messe a disposizione dalla tecnologia.

Oggi paghiamo null’altro che il blasone ed il mantenimento delle boutique monomarca.

Una volta era diverso ed i turbo erano appannaggio di pochissime case ed erano costruiti praticamente in modo artigianale.

Comunque io non comprerei ne lo Zeno (o come diavolo si chiami) ne il Tag, ne tantomeno i Seagull.
Mi metterei alla ricerca di un Blancpain come quello di Leandro oppure di uno dei primi GP su tre ponti d’oro od un Roth....
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #16 il: Giugno 01, 2020, 18:50:24 pm »
Mi spiace constatare che nella maggior parte delle risposte si trova un malcelato snobismo ed anche molto conformismo, due difetti che non dovrebbero trovarsi in un vero appassionato di orologi.
La verità è che Elshan Tang sta dimostrando che si possono realizzare e vendere orologi in un altro modo, soprattutto guadagnando il giusto, senza spennare il cliente con inutili orpelli o marketing da apericena. Il suo design steampunk può non piacere, ma è moderno e, soprattutto tenta di dire qualcosa di diverso: ve l'immaginate se Hublot avesse dato retta ai suoi detrattori quando fece apparire il suo primo modello? Tanto per citare UNO SOLO tra i brand più noti per il design. Anche dietro ai materiali utilizzati, come il timascus, che può non piacere ma è un procedimento ancora di raro utilizzo in orologeria, c'è ricerca ed innovazione, mentre tra gli sfizzeri si comprano orologi da 30.000 in acciaio del tutto simile, nella composizione chimica, a quello di un seagull.
Infine, si vuole negare ad un marchio la possibilità di evolversi e di crescere, anche in qualità e tecnica, sempre per i citati due difetti: lo snobismo ed il conformismo.  Guardate all'evoluzione di Jaquet Droz, tanto per fare un esempio (ma vale anche per Blancpain e lo sapete bene...):








Infine, il motivo per cui apprezzo questo marchio non è dato solo dal gradimento estetico e tecnico dei suoi prodotti, ma perchè la sua evoluzione è stata lucidamente programmata sin dagli inizi dal suo fondatore, il quale, interloquendo con i suoi clienti sui social, aveva  sin da subito manifestato il suo desiderio di far evolvere i suoi prodotti sia da un punto di vista tecnico, sia aumentando la percentuale di componentistica di origine svizzera. Tenendo conto del fatto che si tratta di un ragazzo nato e cresciuto a Singapore e che gli svizzeri, in questo momento storico, stanno facendo l'esatto CONTRARIO, c'è da riflettere.
« Ultima modifica: Giugno 01, 2020, 19:01:07 pm da SoloMeccanico »

fansie

  • *****
  • 2488
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #17 il: Giugno 01, 2020, 19:01:10 pm »
Comunque Alfredo, noi dicevamo un'altra cosa. Almeno io, intendevo questo.
Il più accessibile tourbillon tra i "top player" per me è il Blancpain in platino, come quello di Leandro.
Se volessi assolutamente un tourbillon "economico", vado diretto sul Sea Gull, che funziona proprio bene lo stesso. Ce ne sono anche bellini, che scopiazzano il turbo volante di Calabrese.
Mi ci faccio alla cifra dello Zelos, un tourbillon cinese e un bel Breguet da 10.000 euro.
Ma proprio sicuro come volare.
« Ultima modifica: Giugno 01, 2020, 19:41:54 pm da fansie »
Federico

S.M.

  • *****
  • 3926
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #18 il: Giugno 01, 2020, 19:25:35 pm »
Mi trovo parzialmente d'accordo con quanto dice Solomeccanico.
Nel senso che si, c'è dello snobismo in alcune posizioni, però non è dato dalla moda o dalla voglia di indossare una firma celebre al polso.
Perlomeno per quanto mi riguarda, è dato dal senso estetico di cui questo nuovo brand purtroppo è molto carente.

L'orologeria di classe è nata in Europa, ha tradizioni e regole ben radicate che vengono da lontano. E di ciò è ancora più sensibile l'appassionato Italiano.
Pensa che fino a qualche decennio fa, il mercato italiano era il più importante al mondo non tanto per i numeri, ma per la critica. Se un modello andava bene in Italia, sarebbe piaciuto ovunque. Le case tenevano in grande considerazione il gusto italico. Era una sorta di "prova suprema".
Ora che l'Europa e l'Italia in particolare non sono più i mercati di riferimento questo gusto si è perso.
Sono moltissimi gli orologi anche blasonati che fanno c****e. Però dalla loro parte hanno la storia, il nome, il marchio.
Zelos non ha neanche questo ed ecco perchè viene molto più criticato.

Se potessi dare un consiglio a Zelos, gli consiglierei caldamente di prendere uno studio di design Italiano od Europeo per "stemperare" un pò quell'aria orientale troppo appariscente.
Per esempio, il turbo è rivolto ad un appassionato facoltoso, consapevole, maturo, sicuramente non giovanissimo. Eviterei colori, materiali, forme, quadranti che si discostano molto dal classico.
Magari un chrono è diverso e li si può spingere un pò di più....

In questo può crescere ancora molto.

Per il resto ce ne vorrebbero di questi microbrand per cercare di sgonfiare quelle mongolfiere piene di aria e fumo....
« Ultima modifica: Giugno 01, 2020, 19:27:54 pm da S.M. »
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Bertroo

  • *****
  • 32899
    • Mostra profilo
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #19 il: Giugno 01, 2020, 19:30:21 pm »
Sono snob? Boh! Ma quell’orologio è davvero brutto. Scheletratura dozzinale con ponti senza rifiniture che sembrano anche grezzi. Si sono snob.
Sono conformista? Può darsi perché se un turbo TH ha qualche problema mi rivolgo ad una casa come TH, mentre se quell’altro ha problemi devo rivolgermi a zelo, Zeno come si chiama e non mi da affatto sicurezza.
Seagull addirittura è più conosciuta e mi da più sicurezza

e.m.

  • *****
  • 2151
    • Mostra profilo
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #20 il: Giugno 01, 2020, 19:34:00 pm »
Alfredo perdonami ma sei proprio fuori strada.
A me un tourbillon manca,mai avuto.
Dovessi sceglierne uno non avrei dubbi,Blancpain o Roth.
Orologi classici,validi per motivi diversi tecnicamente,belli quando videro la luce 30 anni fa,belli ora,belli tra 30 anni.
Personalmente non inseguo la modernita',se questa si manifesta in forme e contrenuti rivoluzionari e duraturi ben venga ma non riesco ad apprezzare un qualsivoglia oggetto solo perche' diverso.
Hai citato Hublot e Droz,classici esempi di come un'innovazione possa,rimanendo nei solchi del classicismo,assurgere a vette altissime.
Questi Zelos a me non trasmettono nulla,li trovo veramente orribili.
A qualcuno piaceranno e mi farebbe anche piacere se avessero successo, senza pero' che il mio giudizio cambi di una virgola.

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #21 il: Giugno 01, 2020, 20:21:39 pm »
Alfredo stavolta hai preso una cantonata, di snob non c'è nulla nei discorsi fatti e nelle opinioni espresse da qualcuno. Sono solo giudizi di persone che di orologi ne hanno visti e toccati tanti, di tutti i prezzi e tutti i marchi...
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Bertroo

  • *****
  • 32899
    • Mostra profilo
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #22 il: Giugno 01, 2020, 20:26:11 pm »
Alfredo stavolta hai preso una cantonata, di snob non c'è nulla nei discorsi fatti e nelle opinioni espresse da qualcuno. Sono solo giudizi di persone che di orologi ne hanno visti e toccati tanti, di tutti i prezzi e tutti i marchi...

Esatto. E se si prende in mano un turbo serio è quello si capisce del perché la differenza

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #23 il: Giugno 02, 2020, 18:47:01 pm »
Ribadisco la mia impressione: i giudizi sull'estetica sono sempre accettabili, perchè il gusto personale è indiscutibile, quelli legati al marchio invece sono viziati dallo snobismo (non si riesce nemmeno a scrivere il marchio come si deve...  ::) ).
Non capisco perchè uno Zelos con un calibro svizzero debba essere meno affidabile di un qualsiasi altro tourbillon con calibro svizzero. Non riesco proprio a vedere i motivi per questa differenza di valutazione.
Non capisco perchè si facciano discorsi del tipo: invece di prendere questo comprerei un tourbillon usato. Qui stiamo parlando di una novità, di un orologio comtemporaneo venduto oggi, quindi deve essere paragonato a modelli simili in catalogo oggi, altrimenti il ragionamento perde di significato, perchè è come dire: bella questa nuova Mercedes serie S, ma con quello che costa mi compro una SEL 560 degli anni '80 e con il resto mi faccio una Stelvio ed una Mini. 

Faccio anche sommessamente notare che qualche orologino l'ho visto toccato e posseduto anche io, vintage, moderni e contemporanei....
Infine, come ha notato S.M., prescindendo, lo ripeto, dal giudizio sul design (che è personale), questo modello è uno schiaffo ai listini di tanti produttori sfizzeri, di media ed alta fascia. Non vorrei che fosse questo il motivo di tanti giudizi negativi: la consapevolezza che per certi orologi moderni si paga soprattutto il marchio l'abbiamo tutti, ma farcela sbattere in faccia da Singapore fa ancora più male e può dare molto, molto fastidio....
E lo dico io, che un gabbiano cinese non lo comprerei nemmeno se fossi costretto dal generale Zuocheng!

Serenamente&pacatamente.

Una piccola nota sul design: questo orologio è stato disegnato, al massimo, alla fine del 2019, quindi è assolutamente contemporaneo. Non deve piacere per forza, ma ritengo che si debba tenerne conto. Sono assolutamente, matematicamente certo che se Elshan Tang avesse scelto un design più classico, tutti avreste detto: bello, ma assomiglia a... (brand storico sfizzero a scelta).
« Ultima modifica: Giugno 02, 2020, 18:49:47 pm da SoloMeccanico »

Bertroo

  • *****
  • 32899
    • Mostra profilo
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #24 il: Giugno 02, 2020, 22:12:25 pm »
Il post vendita è importantissimo e se permetti una marca nata l’altro ieri a me non dà alcuna affidabilità sul post vendita, questo negli orologi come in qualsiasi altra cosa.
Riguardo l’orologio in se, al di là dell’estetica, si vede che è cheap e questo temo si possa ripercuotere anche sul turbo e sulla sua regolarità di marcia, così come successo in altri turbo, tra cui anche svizzeri! Una volta guardai un turbo CS è proprio qui sul forum mi dissero di lasciarlo stare, e parliamo di CS.
Lo schiaffo non lo hanno dato di certo loro, bensì anni fa TH e prima di loro ancora SeaGull. Per cui non è che servivano loro a far capire che si poteva dare un turbo a 2k. Poi però vai a vedere perché il turbo seagull costava 2k, o perché un turbo di klings o jdn ti vengono 150k!
Riguardo il nome non è snobismo è che non me lo ricordo, e sinceramente mi interessa anche poco ricordarlo.
Poi giustamente pensala come vuoi.
Le opinioni sono come le palle, ognuno tiene le sue.
« Ultima modifica: Giugno 02, 2020, 22:16:46 pm da Bertroo »

Seso

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #25 il: Giugno 02, 2020, 23:12:13 pm »
Io il tourbo pennuto dalla Cina con furore, lo presi oltre 15 anni fa, credo... sapevo di non potermelo permettere svizzero, e quindi spesi i miei bei 700 euro lo feci arrivare.
Nessuna particolare emozione, forse perché sapevo essere un qualcosa tipo "vorrei ma non posso", piacevole perché la cassa era una FM style, che mi è sempre piaciuta.
Questo Zelos vuole avere una sua personalità e gliene si deve dare atto, a differenza dei iper economici seagull. Capisco anche coloro che non spenderebbero la cifra richiesta, a parte l'estetica che anch'io non apprezzo, per diverse e comprensibili motivazioni già elencate nei precedenti interventi.
È un marchio legato alla produzione di orologi di fascia economica nel campo dell'orologeria meccanica, e questo salto nel mondo delle complicazioni e forse un po' azzardato.
Filippo

Seso

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #26 il: Giugno 02, 2020, 23:23:31 pm »
Codesto
Filippo

Bertroo

  • *****
  • 32899
    • Mostra profilo
Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #27 il: Giugno 02, 2020, 23:28:26 pm »
Codesto

Tourbillon seagull e cassa simil FM  :D

Seso

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #28 il: Giugno 02, 2020, 23:51:34 pm »
Ho avuto anche la fortuna di riuscire a rivenderlo lo scorso anno, ad un tizio di Hong Kong, quindi è tornato a casa. Alla fine ci ho smenato 50 euro e mi è andata di lusso, perché se mai avesse avuto bisogno di assistenza, avrei potuto solamente buttarlo nell'indifferenziata.  :D
Filippo

Re:Zelos Mirage Tourbillon
« Risposta #29 il: Giugno 03, 2020, 14:57:36 pm »
Non intendo convicere nessuno, sia perchè non mi interessa per nulla farlo, sia perchè non mi paga alcuno; intendo difendere un imminente acquisto, dato che non intendo comprare questo modello nè un altro tourbillon in generale, dato che non la complicazione dei miei sogni.

Comunque...
Non capisco perchè si continua a tirare fuori il gabbiano contagioso quando il calibro dello Zelos è di LaJoux-Perret, un'azienda sFizzera che fornisce da anni calibri complicati anche a molte aziende europee (anzi, praticamente solo ad aziende europee).
Non capisco perchè debbano esserci problemi di post assistenza, dato che noi europei siamo più vicini alla sFizzera di quanto possano esserlo a Singapore, fermo restando che quel calibro è stato già ampiamente collaudato ed è comunque prodotto a un'azienda svizzera che ha una lunga tradizione nella produzione di calibri conto terzi senza che siano noti clamorosi casi di rotture ecc..

Non capisco perchè (nessuno me lo ha ancora spiegato) per Blancpain è stato lecito, quando lo ha fatto, passare da orologini solo tempo con calibri di fornitura ai Villeret tra gli applausi scroscianti degli appassionati (e con me in prima fila, sia chiaro), così come è stato lecito per Glashutte, Jaquet Droz ecc. ecc., mentre un marchio non europeo deve rimanere confinato per forza al low cost. E dire che chi mi conosce sa bene quanto disprezzo le produzioni orientali! Non è che non mi piacciono: le disprezzo, nel senso etimologico del termine.


Bertroo, serenamente&pacatamente, il paragone con Klings è totalmente fuori luogo per motivi che sono sicuro conosci bene anche tu, ma soprattutto per una scelta commerciale e tecnica totalmente differente; talmente fuori luogo che sembra un nome messo lì a caso.... Poi, se non è snobismo non riuscire a scrivere correttamente un nome quando ti appare in una finestrella a pochi millimetri dalla stringa in cui stai digitando, vedi tu  ::)

Comunque, lo Zelos di cui parliamo nasce qui: https://www.watchprozine.com/horological-meandering/a-visit-to-la-joux-perret-in-la-chaux-de-fonds/6507488/17/