Orologico Forum 3.0

Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #30 il: Luglio 23, 2020, 22:31:22 pm »
Io comunque ancora devo capire, sono serio, se l’era Nataf è stata geniale e di rilancio per zenith oppure no...

Ma sai, sicuramente non é stata "neutra" o "inutile"...
Anche se le successive gestioni, compresa l'attuale capeggiata da Jean-Claude Biver (nei confronti del quale non ho mai nutrito grandi simpatie), non lo ammetteranno mai, neppure sotto tortura, se oggi a catalogo possono avere un El Primero con regolazione di coppia a conoide-catena, o un doppio tourbillon a differenti frequenze e se soprattutto oggi hanno determinati mercati o sono conosciuti in determinati mercati, sia in "senso orizzontale" (paesi e nazioni), che in "senso verticale" (ceti sociali... dall'appassionato medio borghese, al collezionista plurimilionario)... tutto questo, nel bene e nel male, lo devono a Nataf!
La Zenith degli anni 80/90, con i suoi importatori privati, una rete vendite strutturata ai minimi termini, campagne pubblicitarie quasi inesistenti e quattro modelli a catalogo che servivano giusto per tirare a campare, a tutto questo, non ci sarebbe mai arrivata... e principalmente perché neppure ci puntava.
Ora, che tutto questo sia stato un bene o un male sará la storia a dircelo... ma di certo, qualcosa é stato e... neppure un qualcosa tanto piccolo o ignorabile... come gli attuali dirigenti e relative politiche poste in essere, vorrebbero far credere!

p.s. e va anche detto che si, i soldi li metteva LVMH non Nataf... ma lui per oltre otto anni é stato Presidente e di fatto aveva "carta bianca" (credo si sia visto, no!?) questo vuol dire che godeva della fiducia del gruppo e che a casa, dei risultati (e a quei livelli non devono essere pochi) li ha portati.
Nei successivi 11 anni, siamo al quarto cambio... chi é venuto dopo, ha avuto vita ben piú corta della sua...
« Ultima modifica: Luglio 23, 2020, 22:48:01 pm da Fabrizio Rotoloni (persson) »

Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #31 il: Luglio 26, 2020, 16:03:42 pm »
Ancora una votla desidero ringraziare l'opener per la discussione (credo unica nel panorama italiano), che mi sta permettendo di approfondire un periodo dell'intera storia dell'orologeria che rischiava di finire nel dimenticatoio a causa di un design non sempre compreso dagli appassionati (e mi inserisco nel novero). peraltro Zenith è uno dei marchi a cui sono affezionato, insieme a Longines ed IWC...

In effetti, a conti fatti, Nataf può considerarsi un "salvatore della patria" per Zenith come marchio ed una gallina dalle uova d'oro per il gruppo.
Da quando è iniziata la discussione ho subito cercato (e trovato) qualche esemplare di Open da inserire nella mia lista di desiderata per il cronografo che mi vorrei regalare per Natale (gli altri sono il Pasha, o comunque un modello con il 1185, il Rieussec ed un Omega qualsiasi).
Spero che la discussione si arricchisca di nuovi particolari storici, tecnici e di foto.Ed a proposito di foto, mi piacerebbe vedere un Open al polso...  ;) 

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #32 il: Luglio 26, 2020, 17:01:14 pm »
Ed a proposito di foto, mi piacerebbe vedere un Open al polso...  ;)

Per questo ti posso esserti facilmente utile.

P.s. Io scelsi il bianco perché è un quadrante luminosissimo... Il nero lo trovavo troppo carico, abbinato anche al cinturino ed il grigio non mi piaceva proprio.
Molto bello fu il modello proposto nel 2005 con quadrante argentè (quindi non verniciato) e finitura guillochè grain d'orge (riproposta anche nella massa oscillante al posto delle cotê de Geneve)  e grand soleil nel contatore minuti crono... Riservato nei precedenti due anni ai soli modelli con cassa in oro, questo:


La giusta misura a mio avviso, al di la del polso, è la 40mm (T quindi, purtroppo perdendo la scala tachimetrica, sigh!), perché più proporzionata, nella misura da 45 mm (XXT), il bordo fondello in metallo è una ciambella troppo spessa che "affoga" visivamente il calibro contenuto.
Oggi puoi trovare esemplari, non tantissimi ma ci sono, in buone condizioni a prezzi molto vantaggiosi, circa metà del loro prezzo di listino.
« Ultima modifica: Luglio 26, 2020, 18:36:27 pm da Fabrizio Rotoloni (persson) »

Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #33 il: Luglio 27, 2020, 22:07:12 pm »
Rimuovi formattazione Cambia visualizzazione
Smiley Wink Cheesy Grin Angry Sad Shocked Cool Huh? Roll Eyes Tongue Embarrassed Lips Sealed Undecided Kiss Cry
Grazie mille per questa splendido post rileggero tutto con calma cmq di quegli anni io ho desiderato possere il city allarm perché é interessante nella realizzazione nonostante le misure nn proprio nei miei gusti é un orologio che cercherò di mettere in collezione amante le complicazioni

Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #34 il: Luglio 27, 2020, 23:30:59 pm »
Rimuovi formattazione Cambia visualizzazione
Smiley Wink Cheesy Grin Angry Sad Shocked Cool Huh? Roll Eyes Tongue Embarrassed Lips Sealed Undecided Kiss Cry
Grazie mille per questa splendido post rileggero tutto con calma cmq di quegli anni io ho desiderato possere il city allarm perché é interessante nella realizzazione nonostante le misure nn proprio nei miei gusti é un orologio che cercherò di mettere in collezione amante le complicazioni

Scusa, ma non ci ho capito nulla... hai usato un traduttore?
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #35 il: Luglio 28, 2020, 14:56:41 pm »
Un Open che seguivo, con quadrante argento, è passato di mano a circa 2700€ su ebay.Base d'asta 2.000....

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #36 il: Luglio 28, 2020, 16:10:57 pm »
Un Open che seguivo, con quadrante argento, è passato di mano a circa 2700€ su ebay.Base d'asta 2.000....

Ottimo prezzo direi, non so come era messo ma chi lo ha preso ha fatto un buon affare secondo me... l'estetica particolare e per molti discutibile (lo posso capire) devia molto l'interesse per questi oggetti... ma per chi li sa capire e sa vedere oltre il primo sguardo del quadrante, si possono fare acquisti che sotto il profilo prezzo pagato/qualita e sostanza acquistata, non hanno eguali.
Personalmente, per i miei gusti mi sento di sconsigliarti  i modelli con trattamento pvd della cassa (Neo Vintage, Concept, ecc) perché con l'andare del tempo il trattamento tende a deteriorarsi... poi sono gusti, a qualcuno piace proprio per quello, una sorta di personalizzazione che rende unico l'orologio, lo rende vissuto e lascia il segno del tempo passato con il proprietario...
Sfoglia queste foto (la cassa é in titanio con colorazione nera pvd) per capire a cosa mi riferisco

https://www.ebay.it/itm/Zenith-el-Primero-Grande-Port-Royal-Concept-el-Primero-Open/133432453757?hash=item1f1131aa7d:g:bMYAAOSwZ8ZfFwdz

Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #37 il: Luglio 29, 2020, 12:33:57 pm »
Un Open che seguivo, con quadrante argento, è passato di mano a circa 2700€ su ebay.Base d'asta 2.000....

Ottimo prezzo direi, non so come era messo ma chi lo ha preso ha fatto un buon affare secondo me... l'estetica particolare e per molti discutibile (lo posso capire) devia molto l'interesse per questi oggetti... ma per chi li sa capire e sa vedere oltre il primo sguardo del quadrante, si possono fare acquisti che sotto il profilo prezzo pagato/qualita e sostanza acquistata, non hanno eguali.
Personalmente, per i miei gusti mi sento di sconsigliarti  i modelli con trattamento pvd della cassa (Neo Vintage, Concept, ecc) perché con l'andare del tempo il trattamento tende a deteriorarsi... poi sono gusti, a qualcuno piace proprio per quello, una sorta di personalizzazione che rende unico l'orologio, lo rende vissuto e lascia il segno del tempo passato con il proprietario...
Sfoglia queste foto (la cassa é in titanio con colorazione nera pvd) per capire a cosa mi riferisco

https://www.ebay.it/itm/Zenith-el-Primero-Grande-Port-Royal-Concept-el-Primero-Open/133432453757?hash=item1f1131aa7d:g:bMYAAOSwZ8ZfFwdz
SI, comprendo quello che dici perchè mio padre ebbe un cronografo IWC Porshe design che dopo anni di utilizzo "spensierato" mostrava evidenti segni di cedimento.

e.m.

  • *****
  • 2237
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #38 il: Luglio 29, 2020, 14:44:05 pm »
Un Open che seguivo, con quadrante argento, è passato di mano a circa 2700€ su ebay.Base d'asta 2.000....

Ottimo prezzo direi, non so come era messo ma chi lo ha preso ha fatto un buon affare secondo me... l'estetica particolare e per molti discutibile (lo posso capire) devia molto l'interesse per questi oggetti... ma per chi li sa capire e sa vedere oltre il primo sguardo del quadrante, si possono fare acquisti che sotto il profilo prezzo pagato/qualita e sostanza acquistata, non hanno eguali.
Personalmente, per i miei gusti mi sento di sconsigliarti  i modelli con trattamento pvd della cassa (Neo Vintage, Concept, ecc) perché con l'andare del tempo il trattamento tende a deteriorarsi... poi sono gusti, a qualcuno piace proprio per quello, una sorta di personalizzazione che rende unico l'orologio, lo rende vissuto e lascia il segno del tempo passato con il proprietario...
Sfoglia queste foto (la cassa é in titanio con colorazione nera pvd) per capire a cosa mi riferisco

https://www.ebay.it/itm/Zenith-el-Primero-Grande-Port-Royal-Concept-el-Primero-Open/133432453757?hash=item1f1131aa7d:g:bMYAAOSwZ8ZfFwdz
SI, comprendo quello che dici perchè mio padre ebbe un cronografo IWC Porshe design che dopo anni di utilizzo "spensierato" mostrava evidenti segni di cedimento.
Questo quello di mio padre "dopo la cura" ;D

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #39 il: Luglio 29, 2020, 15:54:06 pm »
Cosa gli hai fatto? Micropallinato per caso e poi satinato?

e.m.

  • *****
  • 2237
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #40 il: Luglio 30, 2020, 00:00:47 am »
Io niente,mio padre quando comincio' a spellarsi credo lo abbia carteggiato.

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #41 il: Luglio 30, 2020, 00:14:34 am »
Bhe ha fatto un ottimo lavoro, la satinatura sembra avere direzione univoca di esecuzione... il bracciale, la cassa "in zona anse".
Gli ha dato una seconda vita, molto dignitosa.

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #42 il: Agosto 02, 2020, 14:50:41 pm »
Più tardi se riesco, cerco di "dare un volto" ai calibri elencati nel post di apertura...

parecchio piú tardi...  :D scusate.

proviamoci.
iniziamo con il veccio calibro 400 (all'epoca rinominato 4000)... qui ve lo mostro in quella che forse é la veste che piú fece discutere
« Ultima modifica: Agosto 02, 2020, 15:17:38 pm da Fabrizio Rotoloni (persson) »

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #43 il: Agosto 02, 2020, 14:53:59 pm »
calibro 4001


Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ***
  • 184
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Evoluzione dei calibri El Primero nell’Era Nataf
« Risposta #44 il: Agosto 02, 2020, 14:56:18 pm »
calibro 4002