Orologico Forum 3.0

Record Bulgari

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Record Bulgari
« il: Agosto 28, 2020, 12:26:18 pm »
Con l'ultimo orologio presentato, Bulgari ha battuto il sesto record di spessore dal 2014 ad oggi. Facciamo un riepilogo:

1) 2014
Octo Finissimo Tourbillon Manuale
Spessore movimento 1,95mm, totale spessore orologio 5,0 mm.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #1 il: Agosto 28, 2020, 12:28:13 pm »
2) 2016
Octo Finissimo Minute Repeater
Spessore movimento 3,12 per 6,85 totale dell'orologio. Diametro 40 mm.
Anche in carbonio.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #2 il: Agosto 28, 2020, 12:33:24 pm »
3) 2017
Octo Finissimo Automatico Ultimate Concept
Movimento automatico di 2,23 mm in un orologio di spessore totale 5,15.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #3 il: Agosto 28, 2020, 12:35:35 pm »
Il record di automatico più sottile è stato battuto poi da Piaget (2 mm tutto l'orologio), che però non ha i secondi (a dire il vero non ha neppure una cassa).
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #4 il: Agosto 28, 2020, 12:38:29 pm »
4) 2018
Octo Finissimo Tourbillon automatico
1,95 mm movimento per un totale orologio di spessore 3,95 x 42 di diametro.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #5 il: Agosto 28, 2020, 12:43:33 pm »
5) 2019
Octo Crono Gmt
Movimento spesso 3,30, orologio di 6,90. Il record in quel momento era del Fp1180 di 3,90, senza funzione gmt.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #6 il: Agosto 28, 2020, 12:45:08 pm »
6) 2020
Octo Finissimo Tourbillon Crono.
Movimento di 3,50 in un orologio di 7,40 x 42.
Federico

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #7 il: Agosto 28, 2020, 12:53:26 pm »
Oltretutto sono pure belli. Gli mancherebbe il record sul perpetuo più sottile, che attualmente è del concept AP Royal Oak.
Comunque questa gara agli spessori e continui record degli ultimi anni, sta a significare che c'è una parte di acquirenti che torna nella direzione di guardare al pregio tecnico. Altrimenti perché investire in ricerca?... Bulgari avrebbe potuto pagarci James Bond...
Perché Bulgari sta dando questo distacco tecnologico alle altre? Merito dello know how entrato dalle acquisizioni Roth/Genta (la ripetizione minuti è apparentemente identica nella forma dei ponti a quella di Genta)? Deve semplicemente fare più delle altre che ormai sono affermate sul mercato?

Io mi sbilancio: se continuano così diventano i numeri uno sulla fascia media del mercato nel giro di 20 anni. Hanno tutto: nome altisonante, gruppo potente alle spalle per promuovere e investire e buonissimi designer.
Federico

S.M.

  • *****
  • 3992
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #8 il: Agosto 28, 2020, 12:56:50 pm »
Un plauso a Bulgari.
È riuscita a creare una linea e movimenti nuovi e di successo mentre gli altri sembrano costretti a rivangare nel passato se vogliono vendere.

In questo campo pare aver fatto un’impresa impossibile, lei che deriva dalla gioielleria....
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

e.m.

  • *****
  • 2274
    • Mostra profilo
Re:Record Bulgari
« Risposta #9 il: Agosto 28, 2020, 12:59:44 pm »
Aggiungiamo,se vogliamo essere onesti,che progettare un ultrapiatto oggi è infinitamente più facile di quanto lo fosse 50 anni fa.

S.M.

  • *****
  • 3992
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #10 il: Agosto 28, 2020, 13:00:41 pm »
Oltretutto sono pure belli. Gli mancherebbe il record sul perpetuo più sottile, che attualmente è del concept AP Royal Oak.
Comunque questa gara agli spessori e continui record degli ultimi anni, sta a significare che c'è una parte di acquirenti che torna nella direzione di guardare al pregio tecnico. Altrimenti perché investire in ricerca?... Bulgari avrebbe potuto pagarci James Bond...
Perché Bulgari sta dando questo distacco tecnologico alle altre? Merito dello know how entrato dalle acquisizioni Roth/Genta (la ripetizione minuti è apparentemente identica nella forma dei ponti a quella di Genta)? Deve semplicemente fare più delle altre che ormai sono affermate sul mercato?

Io mi sbilancio: se continuano così diventano i numeri uno sulla fascia media del mercato nel giro di 20 anni. Hanno tutto: nome altisonante, gruppo potente alle spalle per promuovere e investire e buonissimi designer.
E se lo meriterebbero, non solo in quella media. I tourbillon ed i ripetizione sono notevoli.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

S.M.

  • *****
  • 3992
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #11 il: Agosto 28, 2020, 13:02:51 pm »
Aggiungiamo,se vogliamo essere onesti,che progettare un ultrapiatto oggi è infinitamente più facile di quanto lo fosse 50 anni fa.
E sono d’accordo, Bulgari non fa altro che il suo mestiere, studiare e sviluppare calibri ed orologi nuovi sfruttando le moderne tecnologie.

Gli altri?
Che fanno?
Tolta JLC e qualche altro caso isolato, campano di rendita.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Fabrizio Rotoloni (persson)

  • ****
  • 301
  • Zenith... 1565...
    • Mostra profilo
Re:Record Bulgari
« Risposta #12 il: Agosto 28, 2020, 13:54:20 pm »
Gusti.
Ho sempre provato in discreto fastidio per orologi troppo sottili.
Portare al polso un orologio che sembra um foglio di carta mi sembra ridicolo quanto portarne uno che sembra una padella.
Oltretutto sono quasi sempre progressi tecnici fini a loro stessi e soluzioni che implicano compromessi costruttivi, vedi perni integrati nei ponti, spessori dei componenti ridotti, mancanza di funzionalità, ecc. Che non sono mai un bene a mio avviso.
A cavallo tra la fine degli settanta ed i primi anni ottanta ci fu una feroce guerra tecnologica tra svizzeri e giapponesi per la corsa all'orologio al quarzo più sottile, vinsero gli svizzeri con il Delirium, papà degli Swatch.
Arrivati al culmine di questa sfida, il mondo sembrerebbe non aver più sentito il bisogno di oggetti così ultrasottili che sono continuati ad esistere, anche nel mondo meccanico ma restati sempre pochi modelli di nicchia di pochi marchi.
Con questo non voglio dire che amo i mattoni ma penso che un bell'orologio debba essere un oggetto equilibrato ed armonico e per esserlo deve avere anche "un certo spessore".

fansie

  • *****
  • 2573
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #13 il: Agosto 28, 2020, 14:20:37 pm »
Gusti.
Ho sempre provato in discreto fastidio per orologi troppo sottili.
Portare al polso un orologio che sembra um foglio di carta mi sembra ridicolo quanto portarne uno che sembra una padella.
Oltretutto sono quasi sempre progressi tecnici fini a loro stessi e soluzioni che implicano compromessi costruttivi, vedi perni integrati nei ponti, spessori dei componenti ridotti, mancanza di funzionalità, ecc. Che non sono mai un bene a mio avviso.
A cavallo tra la fine degli settanta ed i primi anni ottanta ci fu una feroce guerra tecnologica tra svizzeri e giapponesi per la corsa all'orologio al quarzo più sottile, vinsero gli svizzeri con il Delirium, papà degli Swatch.
Arrivati al culmine di questa sfida, il mondo sembrerebbe non aver più sentito il bisogno di oggetti così ultrasottili che sono continuati ad esistere, anche nel mondo meccanico ma restati sempre pochi modelli di nicchia di pochi marchi.
Con questo non voglio dire che amo i mattoni ma penso che un bell'orologio debba essere un oggetto equilibrato ed armonico e per esserlo deve avere anche "un certo spessore".

Se vogliamo però, è lo stesso discorso che vale per i complicati (pluricomplicati in particolare). Come per la sottigliezza, pure il maggior numero di componenti, implica che l'oggetto sia più fragile. E vale pure per una scheletratura e tutto il resto.
Diciamo che la sfida è proprio quella, riuscire a far funzionare un progetto tecnicamente ambizioso, dal momento che si dovrebbe dare per scontato, che nel 2020, un automatico spesso 5 o 6 millimetri, un po' tutti, siano in grado di realizzarlo.
Federico

S.M.

  • *****
  • 3992
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Record Bulgari
« Risposta #14 il: Agosto 28, 2020, 14:37:24 pm »
La sottigliezza, quando portata all’estremo, è una complicazione al pari delle altre.
Non lo dico solo io, anche Giulio Papi si è espresso in questi termini.

Poi è legittimo che possa o non possa interessare.
Se si ricerca la robustezza, come per esempio su orologi “tecnici” (tipo i sub), è logico rivolgersi ad altri movimenti.
È così per gli ultrasottili, gli scheletrati i turbo, ......

Indossare un ultrapiatto ben proporzionato, è tra le cose più belle.
« Ultima modifica: Agosto 28, 2020, 14:39:40 pm da S.M. »
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.