Orologico Forum 3.0

Il giusto prezzo

Bug04

  • ****
  • 250
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #15 il: Novembre 16, 2020, 01:48:11 am »
A me interesserebbe capire qual è il reale costo dell’orologio (inclusivo di tutti i costi diretti e indiretti incluso sviluppo e marketing). Ma non credo sarà mai svelato o accessibile.
Il giusto prezzo è quello che in cui si assesta il mercato, come entità aggregata (anche se a livello di giudizio del singolo vi possono essere scostamenti rilevanti rispetto al giudizio medio).
« Ultima modifica: Novembre 16, 2020, 01:50:22 am da Bug04 »

e.m.

  • *****
  • 2356
    • Mostra profilo
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #16 il: Novembre 16, 2020, 09:38:09 am »
A me interesserebbe capire qual è il reale costo dell’orologio (inclusivo di tutti i costi diretti e indiretti incluso sviluppo e marketing). Ma non credo sarà mai svelato o accessibile.
Il giusto prezzo è quello che in cui si assesta il mercato, come entità aggregata (anche se a livello di giudizio del singolo vi possono essere scostamenti rilevanti rispetto al giudizio medio).
Per orologi semplici,cioe' senza importanti complicazioni e prodotti in migliaia di esemplari,qualche centinaio di euro.

Re:Il giusto prezzo
« Risposta #17 il: Novembre 16, 2020, 13:59:40 pm »
La facoltà di spesa e l’unico parametro .....il valore di ogni oggetto è effimero

1) facoltà di spesa

2) gusto personale
......


Mi sento di concordare con massotto... (mi devo preoccupare?) :o
 :D
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Bug04

  • ****
  • 250
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #18 il: Novembre 16, 2020, 17:28:51 pm »
Anche io tendo a pensare così, ma non mi spiego allora la difficoltà finanziaria di molte delle maison che vendono alti volumi di pezzi “semplici” a migliaia di Euro.
Se, tutto compreso, i costi totali (incluso tutto, da sviluppo a marketing di qualsiasi tipo) sono nell’ordine di centinaia di Euro a fronte di prezzi fissati a migliaia (o talune volte decine di migliaia) di Euro, le maison dovrebbero registrare margini sopra il 90-95%, dovrebbe essere un settore ricco e florido, anzi il nirvana dei settori, quando in realtà è un settore che appare in difficoltà (o perlomeno le case, non quotate, così vogliono far credere).
Non ne faccio una questione di questo o quel brand, ma le varie Rolex Panerai Omega Zenith etc che, indicativamente e con le dovute specifiche eccezioni etc, coprono anche il segmento di orologi non complicati con prezzo sulle migliaia di Euro, dovrebbero tutte stare in ottima salute finanziaria.

A me interesserebbe capire qual è il reale costo dell’orologio (inclusivo di tutti i costi diretti e indiretti incluso sviluppo e marketing). Ma non credo sarà mai svelato o accessibile.
Il giusto prezzo è quello che in cui si assesta il mercato, come entità aggregata (anche se a livello di giudizio del singolo vi possono essere scostamenti rilevanti rispetto al giudizio medio).
Per orologi semplici,cioe' senza importanti complicazioni e prodotti in migliaia di esemplari,qualche centinaio di euro.

Alan Ford

  • *****
  • 7246
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #19 il: Novembre 16, 2020, 19:27:00 pm »
Anche io tendo a pensare così, ma non mi spiego allora la difficoltà finanziaria di molte delle maison che vendono alti volumi di pezzi “semplici” a migliaia di Euro.
Se, tutto compreso, i costi totali (incluso tutto, da sviluppo a marketing di qualsiasi tipo) sono nell’ordine di centinaia di Euro a fronte di prezzi fissati a migliaia (o talune volte decine di migliaia) di Euro, le maison dovrebbero registrare margini sopra il 90-95%, dovrebbe essere un settore ricco e florido, anzi il nirvana dei settori, quando in realtà è un settore che appare in difficoltà (o perlomeno le case, non quotate, così vogliono far credere).
Non ne faccio una questione di questo o quel brand, ma le varie Rolex Panerai Omega Zenith etc che, indicativamente e con le dovute specifiche eccezioni etc, coprono anche il segmento di orologi non complicati con prezzo sulle migliaia di Euro, dovrebbero tutte stare in ottima salute finanziaria.

A me interesserebbe capire qual è il reale costo dell’orologio (inclusivo di tutti i costi diretti e indiretti incluso sviluppo e marketing). Ma non credo sarà mai svelato o accessibile.
Il giusto prezzo è quello che in cui si assesta il mercato, come entità aggregata (anche se a livello di giudizio del singolo vi possono essere scostamenti rilevanti rispetto al giudizio medio).
Per orologi semplici,cioe' senza importanti complicazioni e prodotti in migliaia di esemplari,qualche centinaio di euro.

Ma perchè a te risulta che se la passino male?

Bug04

  • ****
  • 250
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #20 il: Novembre 16, 2020, 20:30:49 pm »
Come detto non ho i numeri ma non è una novità sentire nel corso degli ultimi anni parlare della crisi del settore. Di articoli e di motivi (addotti, poi magari i conti nella realtà esplodono in positivo) ce ne sono a scelta: vuoi per l’effetto Fx con Franco svizzero vuoi per i dazi imposti dalla Cina vuoi per gli smartwatch etc financo a motivazioni specifiche delle singole maison che magari non avevano più killer reference e quindi erano in difficoltà per bassi volumi venduti, con canali di distribuzione già gonfi e pompati per mantenere le vendite etc

Anche io tendo a pensare così, ma non mi spiego allora la difficoltà finanziaria di molte delle maison che vendono alti volumi di pezzi “semplici” a migliaia di Euro.
Se, tutto compreso, i costi totali (incluso tutto, da sviluppo a marketing di qualsiasi tipo) sono nell’ordine di centinaia di Euro a fronte di prezzi fissati a migliaia (o talune volte decine di migliaia) di Euro, le maison dovrebbero registrare margini sopra il 90-95%, dovrebbe essere un settore ricco e florido, anzi il nirvana dei settori, quando in realtà è un settore che appare in difficoltà (o perlomeno le case, non quotate, così vogliono far credere).
Non ne faccio una questione di questo o quel brand, ma le varie Rolex Panerai Omega Zenith etc che, indicativamente e con le dovute specifiche eccezioni etc, coprono anche il segmento di orologi non complicati con prezzo sulle migliaia di Euro, dovrebbero tutte stare in ottima salute finanziaria.

A me interesserebbe capire qual è il reale costo dell’orologio (inclusivo di tutti i costi diretti e indiretti incluso sviluppo e marketing). Ma non credo sarà mai svelato o accessibile.
Il giusto prezzo è quello che in cui si assesta il mercato, come entità aggregata (anche se a livello di giudizio del singolo vi possono essere scostamenti rilevanti rispetto al giudizio medio).
Per orologi semplici,cioe' senza importanti complicazioni e prodotti in migliaia di esemplari,qualche centinaio di euro.

Ma perchè a te risulta che se la passino male?
« Ultima modifica: Novembre 16, 2020, 20:36:45 pm da Bug04 »

e.m.

  • *****
  • 2356
    • Mostra profilo
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #21 il: Novembre 17, 2020, 00:25:58 am »
Appunto.
Si parlava di orologi semplici,senza importanti complicazioni.
Certo che se poi Zenith,prendo un esempio a caso,mette in catalogo un chrono perpetuo a 80 milioni di lire,parlo di fine anni 90,quando Ebel produce il medesimo orologio da venti anni e lo fa pagare 40,sempre milioni,e ne vende 10 o 20 perche' il prezzo e' spropositato e il diametro e' 44mm.,e' una questione di strategie industriali.
Rolex,che nel marketing e' maestra,cosa produce?Orologi semplici,sempre uguali,super ammortizzati...
Omega,che cerca di stare in scia,fa la stessa cosa;orologi semplici;anni fa produsse un tourbillon ma capi' ben presto che non era quella la via.
Jaeger,che al semplice unisce il complicato,vive bene perche' rifornisce di movimenti molte delle altre case.
Ti racconto un episodio che dovrebbe spiegare quali siano i costi che le case affrontano.
Un giorno ero al mare con mia moglie,lei entra in acqua ed io l'aspetto sulla spiaggia;si presenta un bambino,penso indiano,di 7-8 anni.Mi chiede di comperare qualcosa della sua merce;opto per R(S)olex da 7 euro,doppio vetro zaffiro;dopo 2 o 3 giorni l'orologio si ferma e non riparte piu'.Provo allora,insieme al mio orologiaio,a scalfire i vetri:impossibile!
Quale puo' essere il costo di un tale vetro se in un orologio da 7 euro ce n'erano ben due?Qualche centesimo.E cosi' tutto il resto.

Patrizio

  • *****
  • 15654
  • Homo sapiens non urinat in ventum
    • MSN Messenger - patmonfa@hotmail.com
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #22 il: Novembre 17, 2020, 09:37:14 am »
La facoltà di spesa e l’unico parametro .....il valore di ogni oggetto è effimero

1) facoltà di spesa

2) gusto personale
......


Mi sento di concordare con massotto... (mi devo preoccupare?) :o
 :D

decisamente si
- Homo sapiens non urinat in ventum -


Re:Il giusto prezzo
« Risposta #23 il: Novembre 17, 2020, 10:40:04 am »
Ringrazio tutti per le risposte che avete dato, ma io intendevo (ed intendo) creare una discussione dove si possa parlare di dati reali, cioè di SOLDI, confrontando le esperienze, le ricerche e le osservazioni di tutti i forumisti, non di filosofia o di personali (quanto legittimi) approcci all'acquisto, argomento di cui anche su questo forum si è discusso abbastanza.
Bene, diciamo che la prima domanda ha ricevuto una risposta:la valutazione di un orologio Blancpain Villeret cronografo in oro, con cassa da 34 millimetri, è di circa 3.500€ (fine novembre 2020).

Re:Il giusto prezzo
« Risposta #24 il: Novembre 17, 2020, 10:40:57 am »
Un'altro quesito: quanto paghereste un Movado calendario perpetuo (automatico) con cassa in oro?

Bertroo

  • *****
  • 33117
    • Mostra profilo
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #25 il: Novembre 17, 2020, 11:56:21 am »
Allora bisogna andare orologio per orologio.
Impossibile dare una valutazione generica

PESSOA67

  • *****
  • 1426
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #26 il: Novembre 17, 2020, 15:07:14 pm »
Quotazioni che però valgono oggi...o nei prox 6 mesi....poi??
Io negli ultimi 5 anni ho visto una tale impennata di prezzi, che per inciso non ha risparmiato l'usato, che ho smesso di comperare.

Ad oggi non trovo nessun senso nei prezzi correnti.

Un caro saluto
Roberto

 

Alan Ford

  • *****
  • 7246
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #27 il: Novembre 17, 2020, 15:09:24 pm »
Un'altro quesito: quanto paghereste un Movado calendario perpetuo (automatico) con cassa in oro?

Quanto vale o quanto paghereste?
Per sapere il suo valore intrinseco andrebbe pesato l'oro e le altre materie che lo compongono, sommate le ore di lavoro e viene fuori il prezzo.
Per sapere quanto paghereste, c'è il valore di mercato senza correre dietro alle fantasie perchè quello conta ed è quello che ho scritto nella mia prima risposta.

e.m.

  • *****
  • 2356
    • Mostra profilo
Re:Il giusto prezzo
« Risposta #28 il: Novembre 17, 2020, 15:10:16 pm »
Un'altro quesito: quanto paghereste un Movado calendario perpetuo (automatico) con cassa in oro?
4,5-5k.

Re:Il giusto prezzo
« Risposta #29 il: Novembre 17, 2020, 20:52:41 pm »
Allora bisogna andare orologio per orologio.
Impossibile dare una valutazione generica

Il punto è che non c'è neanche una valutazione generica, perché il mercato si dimostra sempre in movimento.
O ci si attiene alle richieste del momento o si ha una stima personale su quanto siamo disposti a spendere per il nostro piacere.
Purtroppo i due parametri non sono scindibili e si deve fare una scelta in base al nostro portafoglio e la nostra determinazione nel volere l'oggetto.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-