Orologico Forum 3.0

Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret

Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« il: Marzo 07, 2021, 15:49:26 pm »
Premessa: non tutti sanno che Citizen, a dispetto di quello che l'orgoglio giapponese suggerisce di narrare, fu fondata dallo svizzero Rodolphe Schmid, che decise di impiantare una fabbrica di orologi in Giappone per aggirare i dazi doganali. Il nome deriva dall'auspicio che ogni cittadino (Citizen) potesse avere un orologio svizzero cioè di lusso o comunque superiore alla media mondiale del tempo.
Ad oggi Citizen mantiene stretti legami con l'industria orologiera svizzera e occidentale, avendo acquisito nel tempo i marchi Bulova, La Joux-Perret, Frederique Constant, Alpina e Arnold & Son. La Citizen oggi produce un quarto di tutti gli orologi ed i calibri del mondo.

Citizen 0200
La Citizen ha chiesto a La Joux-Perret di creare un nuovo calibro automatico (totalmente nuovo ed inedito: cioè non derivato da altro ma progettato ex novo!), che verrà incassato in orologi di fascia medio-alta, che è stato progettato in Svizzera, che adotta metodologie di costruzione e finitura tipiche della produzione classica, ma che viene costruito ed assemblato in Giappone, con la proverbiale precisione delle manifatture del Sol Levante.

Il nuovo calibro 0200 è stato progettato per garantire in ogni sua versione i requisiti di cronometria della Norma ISO 3159 e, similmente a quanto fatto da grandi nomi come Rolex, Omega e patek Philippe, i test di cronometria vengono eseguiti a calibro incassato, così da essere fruibili per tutti i clienti.
Riguardo alle caratteristiche tecniche, il nuovo calibro ha la spirale libera e adotta componenti di regolazione realizzati in LIGA, una tecnologia di lavorazione che fa ricorso alla fotolitografia e elettrofusione, che si adottano quando si deve produrre elementi ultraprecisi. Ha una frequenza di 4Hz (28.800), riserva di carica di 60 ore e una finitura con ponti satinati ed anglage tipicamente svizzera.
Il nuvo calibro viene incassato nel nuovo Citizen 0200 Automatic, un orologio sportivo/elegante con cassa da 40 mm di larghezza e 10,9 di spessore, impermeabile fino a 50 metri e venduto al prezzo di circa 5.000€. Sul quadrante, realizzato mediante elettroformazione per simulare i granelli di sabbia, spicca l'aquila Citizen, che significa la volontà del marchio di guardare lontano (come la vista dell'aquila).
« Ultima modifica: Marzo 07, 2021, 17:09:39 pm da SoloMeccanico »

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #1 il: Marzo 07, 2021, 15:58:06 pm »
Interessante la storia del marchio, ma soprattutto bello l’orologio per stile e proporzioni.
Mi piacerebbe provarlo per saggiarne le qualità...toccare con mano è sempre fondamentale ;)

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #2 il: Marzo 07, 2021, 16:56:50 pm »
Bello questo Citizen e gradevole anche il movimento incassato. Misure e prezzo?
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #3 il: Marzo 07, 2021, 17:07:05 pm »
Bello questo Citizen e gradevole anche il movimento incassato. Misure e prezzo?
Diametro 40 millimetri, prezzo circa 5.000€. Una buona alternativa sia ai Grand Seiko che a molti modelli svizzeri dalle caratteristiche simili ma (ancora) animati da un 2892, quali Bell&ross ed altri.
Vale la pena di ribadire che il calibro è assolutamente nuovo, non derivante da altri progetti (pur pescando nel know-how di LaJoux-Perret)
« Ultima modifica: Marzo 07, 2021, 17:12:27 pm da SoloMeccanico »

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #4 il: Marzo 07, 2021, 17:35:13 pm »
Mi piace, certo da vedere.
Il livello a cui si pone va a confronto diretto coi big del mercato, come Rolex, Omega, Grand Seiko etc.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

fansie

  • *****
  • 2924
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #5 il: Marzo 07, 2021, 17:38:55 pm »
Sembra avere tutte le carte in regola. Il bracciale e il movimento sembrano davvero ben fatti. Linea classica, ci può stare.
Federico

Patrizio

  • *****
  • 15719
  • Homo sapiens non urinat in ventum
    • MSN Messenger - patmonfa@hotmail.com
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #6 il: Marzo 07, 2021, 19:02:40 pm »
Da vedere. Avevo capito prezzo prossimo ai 6k. In ogni caso pensare di spendere 5-6k per un Citizen richiede coraggio che non tutti hanno
- Homo sapiens non urinat in ventum -


Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #7 il: Marzo 08, 2021, 15:37:10 pm »
Da vedere. Avevo capito prezzo prossimo ai 6k. In ogni caso pensare di spendere 5-6k per un Citizen richiede coraggio che non tutti hanno
E' il commento che si legge più spesso. Ma in realtà in altri mercati i modelli più costosi e la linea Campanola vengono venduti regolarmente.
In ogni caso, di fatto Citizen non sembra voler rincorrere Seiko, ovvero le linee Credor e Grand Seiko, perseguendo una sua personale linea di condotta.

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #8 il: Marzo 08, 2021, 16:17:37 pm »
bell'oggettino :)

Alan Ford

  • *****
  • 7604
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #9 il: Marzo 22, 2021, 10:45:21 am »
Sono orologi, questo e pure il Gran Seiko che per forma e caratteristiche dovrebbero (e potrebbero) andare a rubare spazio al Nautilus ed al Royal Oak ma il punto è secondo me lo spessore.
Possibile che riescano a stare sotto i 9 mm?
Il Laureato se fossero stati furbi c'erano riusciti bastava fare il vetro piatto ed erano 8,5 mm circa.
Boh...possibile che gli uffici marketing non arrivano a capire che i re del settore sono loro due e se non si adeguano nessuno li insidierà mai?

S.M.

  • *****
  • 4306
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #10 il: Marzo 22, 2021, 11:39:06 am »
La lavorazione del quadrante mi piace, come pure l’idea di un calibro che si discosta dalla media di quello che viene incassato da blasonati marchi svizzeri.

Però la cassa mi sa di ameno ed indistinguibile da orologi della stessa casa venduti ad 1/10 del prezzo.

Sinceramente non so se ci spenderei quella cifra.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #11 il: Marzo 22, 2021, 16:32:20 pm »
Secondo me bisogna calarsi nella filosofia di Citizen.
Mentre Seiko, da decenni, tenta di inseguire gli svizzeri nel loro campo, Citizen segue un suo percorso, che la porta alle SUE conclusioni, fregandosene degli altri: una filosofia tremendamente giapponese per un marchio fondato da uno svizzero e che ha realizzato un orologio filosoficamente Bauhaus!
Una filosofia tremendamente giapponese, quindi estremamente pragmatica: di chi sono i migliori calibri automatici? Degli svizzeri? Bene, non investo miliardi di yen per creare un doppione a Tokio: mi compro direttamente una fabbrica svizzera di calibri per orologi e lascio fare a loro!!
In definitiva, per rispondere ad Alan Ford: credo che se avessero voluto sarebbero stati capaci di realizzare un orologio più sottile, quindi si vede che, semplicemente, non hanno voluto...

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #12 il: Marzo 22, 2021, 17:04:31 pm »
Realizzare orologi sottili non è mai stato il cavallo di battaglia della produzione giapponese.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

Alan Ford

  • *****
  • 7604
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #13 il: Marzo 23, 2021, 08:04:04 am »
Secondo me bisogna calarsi nella filosofia di Citizen.
Mentre Seiko, da decenni, tenta di inseguire gli svizzeri nel loro campo, Citizen segue un suo percorso, che la porta alle SUE conclusioni, fregandosene degli altri: una filosofia tremendamente giapponese per un marchio fondato da uno svizzero e che ha realizzato un orologio filosoficamente Bauhaus!
Una filosofia tremendamente giapponese, quindi estremamente pragmatica: di chi sono i migliori calibri automatici? Degli svizzeri? Bene, non investo miliardi di yen per creare un doppione a Tokio: mi compro direttamente una fabbrica svizzera di calibri per orologi e lascio fare a loro!!
In definitiva, per rispondere ad Alan Ford: credo che se avessero voluto sarebbero stati capaci di realizzare un orologio più sottile, quindi si vede che, semplicemente, non hanno voluto...

E certo che non hanno voluto perché evidentemente non la pensano come me.
SE io costruissi auto sportive da 150.000 Euro non potrei ignorare la Ferrari o la Lamborghini, dovrei adattarmi ai loro standard per sperare di prendere cloro clienti, quindi io (ma chi sono io? ;D ) fossi il loro responsabile marketimg punterei in alto ed in alto in quella categoria ci sono solo il Nautilus ed il Royal Oak nessun altro.

Re:Nuovo calibro Citizen 0200 realizzato da La Joux-Perret
« Risposta #14 il: Marzo 23, 2021, 12:11:46 pm »
Secondo me bisogna calarsi nella filosofia di Citizen.
Mentre Seiko, da decenni, tenta di inseguire gli svizzeri nel loro campo, Citizen segue un suo percorso, che la porta alle SUE conclusioni, fregandosene degli altri: una filosofia tremendamente giapponese per un marchio fondato da uno svizzero e che ha realizzato un orologio filosoficamente Bauhaus!
Una filosofia tremendamente giapponese, quindi estremamente pragmatica: di chi sono i migliori calibri automatici? Degli svizzeri? Bene, non investo miliardi di yen per creare un doppione a Tokio: mi compro direttamente una fabbrica svizzera di calibri per orologi e lascio fare a loro!!
In definitiva, per rispondere ad Alan Ford: credo che se avessero voluto sarebbero stati capaci di realizzare un orologio più sottile, quindi si vede che, semplicemente, non hanno voluto...

E certo che non hanno voluto perché evidentemente non la pensano come me.
SE io costruissi auto sportive da 150.000 Euro non potrei ignorare la Ferrari o la Lamborghini, dovrei adattarmi ai loro standard per sperare di prendere cloro clienti, quindi io (ma chi sono io? ;D ) fossi il loro responsabile marketimg punterei in alto ed in alto in quella categoria ci sono solo il Nautilus ed il Royal Oak nessun altro.
Beh, potrei risponderti che Porsche segue lo stesso schema da decenni, ignorando quanto fatto dai concorrenti italiani.
In definitiva credo che avvenga il contrario e cioè che Citizen, forte della sua posizione sul mercato, abbia deciso che i suoi clienti devono comprare un orologio così e basta: cioè meno attenzione alla sottigliezza, più attenzione alla resistenza al magnetismo, buona riserva di carica ma senza esagerare ecc.. Considerando i milioni di pezzi venduti ogni anno credo che abbiano ragione loro e poi, in fondo, è quello che fanno anche molte grandi aziende svizzere.