Orologico Forum 3.0

Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture

e.m.

  • *****
  • 2745
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #15 il: Marzo 28, 2021, 11:20:04 am »
Non mi sembra che siamo messi male...

Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #16 il: Marzo 28, 2021, 12:02:05 pm »
Mi chiedo cosa direbbero i signori Breguet e Blancpain degli orologi che ora portano il loro nome; probabilmente in più di qualche caso esclamerebbero: che schifo!
Se si fa ricerca nel campo dell'orologeria meccanica non si può prescindere dalla ricerca e dall'utilizzo di nuovi materiali e quindi l'impegno di Frederic Constant è da lodare, ancor più per la scelta di limitare il costo di un orologiocome questo.
Poi si può discutere sul design, sulle finiture ecc., ma tutto è migliorabile.
Quanto alla manutenzione non mi preoccuperei più di tanto: il costo industriale di tutto il componente, a regime, sarà di pochi euri: se si rompe qualcosa si cambia tutto e basta.



S.M.

  • *****
  • 4305
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #17 il: Marzo 28, 2021, 13:04:34 pm »
Mi chiedo cosa direbbero i signori Breguet e Blancpain degli orologi che ora portano il loro nome; probabilmente in più di qualche caso esclamerebbero: che schifo!
Se si fa ricerca nel campo dell'orologeria meccanica non si può prescindere dalla ricerca e dall'utilizzo di nuovi materiali e quindi l'impegno di Frederic Constant è da lodare, ancor più per la scelta di limitare il costo di un orologiocome questo.
Poi si può discutere sul design, sulle finiture ecc., ma tutto è migliorabile.
Quanto alla manutenzione non mi preoccuperei più di tanto: il costo industriale di tutto il componente, a regime, sarà di pochi euri: se si rompe qualcosa si cambia tutto e basta.
Ecco, questa è la logica che guida tutto il mondo moderno.
Dai PC agli smartphone, i frigoriferi, le levatrici, il motore elettrico di un'auto, la TV.....
Ci siamo dentro per necessità, non è possibile fare altro.

Ma se permetti, se parliamo di passione, per quanto inutile ed effimera, io scelgo una strada diversa.
Voglio un orologio come dico io. Moderno perchè fatto con macchinari moderni che assicurano lavorazioni e precisioni meccaniche assolute, però rifinito, curato e fatto per durare secoli, non anni o decenni.
Non spenderei mai decine di migliaia di euro per un pezzo di silicio usa e getta. Quello lo comprerei come strumento, non per passione.

Vorrà dire che diventerò come quei motociclisti che hanno moto degli anni '50 in confronto ai missili terra-terra in plastica che girano ora per strada.

E' ovvio che la tecnologia deve andare avanti ed esplorare strade nuove. Prendiamo i quarzi, sono stati sviluppati negli anni '70 ed oramai fanno parte dell'uso quotidiano, ma non hanno mai intaccato il fascino dei meccanici nell'appassionato. Per me restano pezzi di plastica usa e getta.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

fansie

  • *****
  • 2915
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #18 il: Marzo 28, 2021, 14:12:23 pm »
Stefano la penso proprio come te.
Federico

e.m.

  • *****
  • 2745
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #19 il: Marzo 28, 2021, 14:28:52 pm »
Mi chiedo cosa direbbero i signori Breguet e Blancpain degli orologi che ora portano il loro nome; probabilmente in più di qualche caso esclamerebbero: che schifo!
Se si fa ricerca nel campo dell'orologeria meccanica non si può prescindere dalla ricerca e dall'utilizzo di nuovi materiali e quindi l'impegno di Frederic Constant è da lodare, ancor più per la scelta di limitare il costo di un orologiocome questo.
Poi si può discutere sul design, sulle finiture ecc., ma tutto è migliorabile.
Quanto alla manutenzione non mi preoccuperei più di tanto: il costo industriale di tutto il componente, a regime, sarà di pochi euri: se si rompe qualcosa si cambia tutto e basta.
Per quanti decenni F.C assicura la disponibilità dei ricambi?

Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #20 il: Marzo 28, 2021, 15:12:42 pm »
Mi chiedo cosa direbbero i signori Breguet e Blancpain degli orologi che ora portano il loro nome; probabilmente in più di qualche caso esclamerebbero: che schifo!
Se si fa ricerca nel campo dell'orologeria meccanica non si può prescindere dalla ricerca e dall'utilizzo di nuovi materiali e quindi l'impegno di Frederic Constant è da lodare, ancor più per la scelta di limitare il costo di un orologiocome questo.
Poi si può discutere sul design, sulle finiture ecc., ma tutto è migliorabile.
Quanto alla manutenzione non mi preoccuperei più di tanto: il costo industriale di tutto il componente, a regime, sarà di pochi euri: se si rompe qualcosa si cambia tutto e basta.
Per quanti decenni F.C assicura la disponibilità dei ricambi?

Se questo genere di orologi prendesse abbastanza piede non avrebbe alcuna importanza.
Tra 10 o 20 anni lo scappamento potrebbero farlo con le stampanti 3d.
Il resto è meccanica convenzionale.

Poi quanti sono i ricambi disponibili oggi per orologi convenzionali di 25/30 anni fa?
Ed in futuro tra 20 anni bisognerà vedere se in mancanza di ricambi si trova qualcuno che ricostruisce i pezzi perché tra poco non ci saranno più neanche quelli che lo faranno, ed oggi forse già li contiamo sulle dita di una mano.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiori a qualcun'altro.
La vera nobiltà è nell'essere superiori a chi eravamo ieri.
-Samuel Johnson-

S.M.

  • *****
  • 4305
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #21 il: Marzo 28, 2021, 15:29:20 pm »
......Ed allora per quanto mi riguarda finirà tutto.

Se davvero con una stampante 3D si potesse riprodurre tutto, che senso ha parlare di 1.000; 10.000; 100.000 euro per un orologio?

Si arriverà al collezionismo d’epoca, come per le auto, le moto, le armi antiche.
Oggetti di ere passate, pezzi unici o comunque rari in cui lo stato di conservazione e la “coevita’” la fanno da padrone.

Per il resto solo graziosi accessori di abbigliamento usa e getta (o rompi e sostituisci tutto) costruiti in milioni di esemplari o varianti.
Se siamo contenti noi, figurati le case costruttrici.
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Bertroo

  • *****
  • 33720
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #22 il: Marzo 28, 2021, 16:52:14 pm »
Io sono per il mederno e mi piacciono gli orologi moderni.
Sono per l’utilizzo di materiali alternativi all’acciaio, vedi il titanio (sopratutto le lavorazioni di DB), vedi la ceramica, sono per l’utilizzo di macchine che possono portare nuove performance in tutti i campi dell’orologeria.
Sono per lo sviluppo di nuovi movimenti ma: e se tra 10 anni-20 anni non prendesse piede? A chi mi dovrei rivolgere? Alla casa madre? Bene ma quanto me lo farebbe pagare? Perché se non avesse preso piede la sostituzione sarebbe molto onerosa.
L’usa e getta? No...è come se passasse la libido.
La stampante 3D? Per quel che mi riguarda allora passerò ad un Apple watche senza pensarci un attimo.
Anche la stessa Rolex che produce mln di pezzi con macchine, ha ancora quell’aura di orologeria moderna, ottima orologeria moderna, performante e fatta con tutti i crismi dell’orologeria moderna.
Poi comunque mi piace molto ancora l’idea del moderno, pratico, ben fatto e performante con il contrasto del classicismo interno.
Come mi piace pensare di portare il mio orologio da un bravo artigiano che costruisce ancora pezzi al tornio piuttosto che portarlo in un negozio d’informatica che mi fa un pivot con la stampante 3D

S.M.

  • *****
  • 4305
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #23 il: Marzo 28, 2021, 18:02:31 pm »
Esattamente.

Moderno, ma non consumer...
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

tick

  • *****
  • 1492
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #24 il: Marzo 28, 2021, 19:24:25 pm »
Ok tutto ma non mettiamo insieme la plastica e il silicio che non si assomigliano e sono sostanzialmente differenti in tutto. Compresa la tecnica di produzione dei pezzi che vediamo qui, che non sono e non saranno mai producibili con la stampa 3d. Considerate che oltre all'aspetto morfologico qui ci sono importanti ragionamenti sui materiali e la loro risposta alle deformazioni, non basta fare qualcosa che rispetta le misure. Guardate lo Zenith, Pensate che fossero sotto acido quando l'hanno disegnato?
Sono pezzi che si producono con tecnologie oggi banali e poco costose, ma accessibili solo alle aziende. Quindi non ci si scappa si va dal produttore e se ne compra uno nuovo, cambiandolo peraltro in una frazione del tempo necessario alla ferramenta equivalente.
Poi comunque sono stupito da tante cose che leggo. Non piace il sostituire i pezzo, ma perche oggi se hai bisogno di una ruota che fai? Se ti serve il ponticello di supporto agli invertitori? Aggiusti quelli rotti o ordini il ricambio? Ricordo che proprio questo diventerà un problema anche per il ferro in futuro visto il taglio delle forniture, quindi non vedo cosa cambi.
Per Erm, ma oggi chi ti da un orologio *garantendo* 30 anni di supporto?
Infine la solita favola del buon vecchio ferro che aggiustano tutti. Ma dove? In che mondo? Gli orologiai riparatori sono unicorni mitici, se ti manca in pezzo oggi puoi fare gli anni a cercarlo. Se ti si rompe qualcosa nel Baladin Fansie, secondo te lo porti ad aggiustare e risolvi in 5 minuti?
Si associano al silicio problemi inesistenti celebrando magie che già oggi il ferro non garantisce. Mi aspetterei ragionamenti del genere da chi non ha mai avuto un orologio, ma qui sopra mi sembra surreale.
The quieter you become, the more you can hear

e.m.

  • *****
  • 2745
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #25 il: Marzo 28, 2021, 19:54:42 pm »
tich,che per rifare una ruota serve uno scienziato?
Serve uno che sappia usare un tornio.Un meccanico.
Il giorno in cui ti si rompe il silicio e F.C_non ha disponibile il ricambio oppure e' andata fallita butti l'orologio.
A parte che io quel coso non voglio vederlo e neanche sapere che sia nascosto dentro un mio orologio.
Altrimenti spendo 200 euro e mi compro un super quarzo.

Bertroo

  • *****
  • 33720
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #26 il: Marzo 28, 2021, 20:11:54 pm »
Ok tutto ma non mettiamo insieme la plastica e il silicio che non si assomigliano e sono sostanzialmente differenti in tutto. Compresa la tecnica di produzione dei pezzi che vediamo qui, che non sono e non saranno mai producibili con la stampa 3d. Considerate che oltre all'aspetto morfologico qui ci sono importanti ragionamenti sui materiali e la loro risposta alle deformazioni, non basta fare qualcosa che rispetta le misure. Guardate lo Zenith, Pensate che fossero sotto acido quando l'hanno disegnato?
Sono pezzi che si producono con tecnologie oggi banali e poco costose, ma accessibili solo alle aziende. Quindi non ci si scappa si va dal produttore e se ne compra uno nuovo, cambiandolo peraltro in una frazione del tempo necessario alla ferramenta equivalente.
Poi comunque sono stupito da tante cose che leggo. Non piace il sostituire i pezzo, ma perche oggi se hai bisogno di una ruota che fai? Se ti serve il ponticello di supporto agli invertitori? Aggiusti quelli rotti o ordini il ricambio? Ricordo che proprio questo diventerà un problema anche per il ferro in futuro visto il taglio delle forniture, quindi non vedo cosa cambi.
Per Erm, ma oggi chi ti da un orologio *garantendo* 30 anni di supporto?
Infine la solita favola del buon vecchio ferro che aggiustano tutti. Ma dove? In che mondo? Gli orologiai riparatori sono unicorni mitici, se ti manca in pezzo oggi puoi fare gli anni a cercarlo. Se ti si rompe qualcosa nel Baladin Fansie, secondo te lo porti ad aggiustare e risolvi in 5 minuti?
Si associano al silicio problemi inesistenti celebrando magie che già oggi il ferro non garantisce. Mi aspetterei ragionamenti del genere da chi non ha mai avuto un orologio, ma qui sopra mi sembra surreale.

Si parlava di cambiare per intero il movimento non il singolo pezzo.
Ricostruire un pezzo si può e lo fanno, orologiai artigiani ci sono. Uno è (era) proprio qui sul forum ed è tra i più quotati d’Italia e non solo. Io personalmente gli ho affidato i miei orologi.
E altrettanto bravi ce ne sono anche altri.

S.M.

  • *****
  • 4305
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #27 il: Marzo 28, 2021, 20:54:07 pm »
Ok tutto ma non mettiamo insieme la plastica e il silicio che non si assomigliano e sono sostanzialmente differenti in tutto. Compresa la tecnica di produzione dei pezzi che vediamo qui, che non sono e non saranno mai producibili con la stampa 3d. Considerate che oltre all'aspetto morfologico qui ci sono importanti ragionamenti sui materiali e la loro risposta alle deformazioni, non basta fare qualcosa che rispetta le misure. Guardate lo Zenith, Pensate che fossero sotto acido quando l'hanno disegnato?
Sono pezzi che si producono con tecnologie oggi banali e poco costose, ma accessibili solo alle aziende. Quindi non ci si scappa si va dal produttore e se ne compra uno nuovo, cambiandolo peraltro in una frazione del tempo necessario alla ferramenta equivalente.
Poi comunque sono stupito da tante cose che leggo. Non piace il sostituire i pezzo, ma perche oggi se hai bisogno di una ruota che fai? Se ti serve il ponticello di supporto agli invertitori? Aggiusti quelli rotti o ordini il ricambio? Ricordo che proprio questo diventerà un problema anche per il ferro in futuro visto il taglio delle forniture, quindi non vedo cosa cambi.
Per Erm, ma oggi chi ti da un orologio *garantendo* 30 anni di supporto?
Infine la solita favola del buon vecchio ferro che aggiustano tutti. Ma dove? In che mondo? Gli orologiai riparatori sono unicorni mitici, se ti manca in pezzo oggi puoi fare gli anni a cercarlo. Se ti si rompe qualcosa nel Baladin Fansie, secondo te lo porti ad aggiustare e risolvi in 5 minuti?
Si associano al silicio problemi inesistenti celebrando magie che già oggi il ferro non garantisce. Mi aspetterei ragionamenti del genere da chi non ha mai avuto un orologio, ma qui sopra mi sembra surreale.
Non è proprio così....

Proprio in questi giorni un mio amico orologiaio mi sta sistemando un Universal Geneve del '42 e conosco gente che ha riparato orologi di più di un secolo. E parlo di orologi non di grande valore, quindi interventi poco costosi. Per orologi di grande valore storico ci sono laboratori che ricostruiscono tutto volendo spendere.
Viceversa se volessi far riparare l'orologio della mia prima comunione, un Seiko (o Casio ??) digitale di quelli con i numeri rossi che si accendevano spingendo un pulsante, non potrei farlo, nemmeno decidendo di spendere 100 volte il suo valore. Potrei solo sperare di trovare un altro orologio da cui cannibalizzare l'intero movimento.

Non possiamo sapere tra 50 anni cosa succederà, ma questo mi fa sperare che qualche orologiaio-artigiano che sappia riparare un meccanismo di secolare tradizione ci sia sempre, mentre i fatti ci dicono che le tecnologie avveniristiche vengono sempre superate e dimenticate.
L'altro ieri era il Diapason, ieri il quarzo, oggi il silicio monocristallino e domani??

Non solo, questi pezzi dalle geometrie complesse e delle più diverse (ogni casa ha i suoi) verranno sicuramente migliorati, cambiati, adeguati così tante volte che se ne perderà traccia.
Cosa hai tu?
Ah, è uno Zenith silicio Mark 2 o Mark 3?
No mi dispiace oggi siamo al Mark 45.2 quelli sono preistorici, non si trovano....
« Ultima modifica: Marzo 28, 2021, 21:02:36 pm da S.M. »
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Alan Ford

  • *****
  • 7595
  • Su Orologico dal 2004!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #28 il: Marzo 29, 2021, 08:19:35 am »
La tecnologia va avanti in tutti i campi c'è chi la segue e chi no, per chi non vuole seguirla può scegliere di non farlo oggi che ancora il 99,9% degli orologi meccanici sono tradizionali, tra 100 anni forse saranno tutti così ma a noi cosa ci frega in fondo?

Bertroo

  • *****
  • 33720
    • Mostra profilo
Re:Frederique Constant Slimline Monolithic Manufacture
« Risposta #29 il: Marzo 29, 2021, 08:46:30 am »
Infatti. Se poi saranno così tra 100 anni è un altro discorso