Orologico Forum 3.0

Novità Tudor

S.M.

  • *****
  • 4766
  • Cuore verde d'Italia
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Novità Tudor
« Risposta #45 il: Ottobre 27, 2022, 07:55:59 am »
Sarò sincero, non ci pensavo proprio più e non me lo aspettavo.

Nel senso che me ne ero quasi dimenticato anche perché mi sono abbastanza allontanato dal mondo degli orologi diventato solo moda, businness e speculazione.
La telefonata del concessionario quindi è giunta del tutto inaspettata e sono andato in negozio non con l'intenzione e la frenesia di chi vuole prendere un orologio, ma con semplice curiosità.

Siccome dentro c'era gente, ho dato un'occhiata alle vetrine. Nulla di ché, nessun marchio top. Omega, Breitling, Rolex, Bell&Ross ed altri brand minori. Tutti con i cartellini in vista (cosa oramai desueta e che invece trovo chiara ed onesta). Prezzi a listino da piangere (o ridere, scegliete voi).

Orologioni banali e senza nessun pregio proposti a 3, 4, 8, 12k.
Forse per questo è che entrando e toccando con mano il Chrono Black Bay mi è sembrato un buon affare. Probabilmente ho pensato che potrebbe essere l'ultimo orologio che ho la possibilità di prendere nuovo.
E così fatto il bonifico istantaneo e l'ho preso….

Sapevo già tutto (sicuramente più della commessa). Caratteristiche tecniche, dimensioni, pregi e difetti che avrei dovuto scoprire di più?

E ribadisco, quando in vetrina vedo un cronografo Breitling con lo stesso movimento ma con cassa e pulsanti meno elaborati e tecnici venduto a quasi il doppio od un padellone Omega importabile a molto più del doppio, che avrei dovuto pensare?
Ciò che non si muove non si usura.......Quello che non c'è non si rompe.

Re:Novità Tudor
« Risposta #46 il: Ottobre 27, 2022, 22:15:28 pm »
E ribadisco, quando in vetrina vedo un cronografo Breitling con lo stesso movimento ma con cassa e pulsanti meno elaborati e tecnici venduto a quasi il doppio od un padellone Omega importabile a molto più del doppio, che avrei dovuto pensare?
Altrove ribadisco, da anni (in realtà dai tempi degli yuppies) che i Breitling costano troppo per quello che offrono e questa politica ha portato la maison sull'orlo del fallimento.Oggi, potendo sfruttare le economie di scala, hanno ancora più margini, ma è anche giusto ricordare che in altri mercati vendono bene: buon gli faccia a chi li acquista!
Questo Tudor, come tutti gli orologi di questo marchio è un pò troppo spesso e largo: non credo che si tratti solo di moda, credo che sia prioprio il calibro ad essere così ingombrante (ma lo sono anche quelli della concorrenza). A parte questo è sicuramente molto accattivante ed è una bella interpretazione di cronografo sportivo: se la tipologia piace è un buon acquisto, che dovrebbe mantenere il suo valore nel tempo.

Certo però che per quel prezzo una ghiera in ceramica gliela potevano dare...