Orologico Forum 3.0

Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.

Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« il: Ottobre 17, 2018, 19:12:00 pm »
Un breve cenno storico.
Negli anni ‘80 Jean-Claude Biver e Jacques Piguet, acquistata Blancpain nel 1982, con la Masterpiece Collection crearono sei capolavori meccanici per ri-affermare, dopo la crisi del quarzo, i valori dell’alta orologeria (Quantieme a Phase de Lune, Quantieme Perpetuelle, Ultra Plat, Ratrapante Chronographe, Tourbillon, Répétition Minute), tutti con quadrante bianco e medesima cassa da 34 mm in materiale prezioso (disponibili anche in un cofanetto).
Alla fine degli anni ‘80, JLC sotto la guida illuminata di Günther Blümlein, l’artefice del successo di IWC e della (ri)nascita di A. Lange & Söhne, decise di fare una simile operazione con l’iconico Reverso, scampato all’oblio grazie all’importatore italiano Giorgio Corvo che nel 1972 scovò 200 casse a Le Sentier e rilanciò “l’orologio dai due volti”, simbolo dell’Art Decò.

Sei sono i modelli commemorativi dei sessant’anni del Reverso, tutti in oro rosa:
1) Reserve de Marche del 1991 (calibro JLC 824)
2) Tourbillon del 1993 (calibro 828)
3) Ripetizione Minuti del 1994 (calibro 943)
4) Chronographe Retrograde del 1996 (calibro 829)
5) Geographique del 1998 (calibro 858)
6) Quantième Perpètuel del 2000 (calibro 855).

Dopo aver visto su queste pagine il meraviglioso Cronografo Retrogrado di Corrado71, me ne ero invaghito e lo avevo puntato come un futuro possibile acquisto.
Recentemente, quasi per caso, nella mia ricerca mi sono imbattuto nel Riserva di Carica chiamato affettuosamente 60ème vicino a me, con il reseller disposto ad un permuta ...
Si tratta di un orologio importante per JLC dal punto di vista storico: prima complicazione in un Reverso (se non si considera un calendario perpetuo del 1938 prodotto in un unico esemplare prototipale); prima cassa Reverso Gran Taille disegnata da Janek Deleskiewicz; primo Reverso con fondello di vetro; primo con movimento in oro 14k; e prima cassa Reverso in oro rosa.

Inutile dire che mi ha conquistato.
Lascio parlare qualche foto.

Patrizio

  • *****
  • 15439
  • Homo sapiens non urinat in ventum
    • MSN Messenger - patmonfa@hotmail.com
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #1 il: Ottobre 17, 2018, 19:15:18 pm »
veramente ma veramente bello
- Homo sapiens non urinat in ventum -


Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #2 il: Ottobre 17, 2018, 19:20:29 pm »
veramente ma veramente bello

Grazie mille, Patrizio.

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #3 il: Ottobre 17, 2018, 20:56:19 pm »
Complimentoni!!!!
Dal pdv estetico è di gran lunga il mio Reverso preferito. Ti ringrazio per l’aneddoto rivelativo al doppio 13; non l’avevo mai notato.

Gabriele

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #4 il: Ottobre 17, 2018, 23:03:02 pm »
Complimentoni!!!!
Dal pdv estetico è di gran lunga il mio Reverso preferito. Ti ringrazio per l’aneddoto rivelativo al doppio 13; non l’avevo mai notato.

Gabriele

Ciao e grazie, ma devi ringraziare Errol per la spiegazione.
Comunque l’avevo notato anch’io una volta indossato ed ero arrivato alla medesima conclusione.

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #5 il: Ottobre 17, 2018, 23:07:33 pm »
Complimenti ancora Enrico, come detto (oramai sino alla noia) considero le L.E. Reverso degli anni '90 i più belli e suggestivi Reverso di sempre: curatissimi, complicazioni affascinanti e molto complesse per le dimensioni e forma dei movimenti, magnificamente disegnati nei dial e con attraenti architetture dei movimenti, progettazione delle diverse L.E. affidate a grandi Watchmakers.
Questo specifico Reverso ha anche il merito di esser il primo nato di una collezione eccezionale.

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #6 il: Ottobre 17, 2018, 23:07:55 pm »
Bellissimo davvero, e il movimento in oro è tutto da vedere. Poi quelle foto con gli orologi in fila sono uno spettacolo. Gran colpo, e grazie per la citazione del mio crono  ;)

Istaro

  • *****
  • 3161
    • Mostra profilo
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #7 il: Ottobre 17, 2018, 23:25:41 pm »
Complimenti, Enrico!

Stupendo l'orologio. Bellissima la presentazione, che sa inserire il nuovo pezzo nel suo contesto storico, arricchendo notevolmente la sua capacità di emozionare. Invidiabile il percorso di arricchimento della tua collezione, mirata sui "classici" di quello che considero uno dei periodi d'oro dell'orologeria, il "Rinascimento" degli anni Ottanta/Novanta.

A proposito dei classici Blancpain da te citati (che sono l'alba del "Rinascimento"), notavo che tra Leandro (leolunetta), Gianni (Bonimba), Federico (Fansie) ed io, qui nel forum li abbiamo quasi tutti… manca il ripetizione minuti!  :P

Per i Reverso anniversario, tu e Corrado avete dato l'abbrivio… chi vuole unirsi al club?  :D
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)

tonio5

  • ****
  • 281
    • Mostra profilo
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #8 il: Ottobre 17, 2018, 23:30:02 pm »
Bellissimo
Veramente complimenti

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #9 il: Ottobre 17, 2018, 23:51:27 pm »
la presentazione, che sa inserire il nuovo pezzo nel suo contesto storico, arricchendo notevolmente la sua capacità di emozionare.

Grazie Gianni, come sempre cogli nel segno, era questo il mio proposito.

Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #10 il: Ottobre 18, 2018, 01:30:12 am »
Il reverso è l'orologio che preferisco in assoluto, infatti è l'unico orologio di una certa importanza che ho.
Complimenti
 

Bertroo

  • *****
  • 31323
    • Mostra profilo
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #11 il: Ottobre 18, 2018, 14:05:33 pm »
Orologio magnifico. Poco da dire. Prezioso, raffinato e di classe.
Il Reverso credo sia una categoria a se, non paragonabile a nessun altro orologio.
Lo vedi e’ inconfondibilmente lui.
Da poco ho potuto apprezzare quello di Gianni col dial salmone (anche se non è proprio salmone) e sprigiona eleganza e raffinatezza.
E’ vero che con la cassa in oro colorato forse ha un qualcosa in più ma anche il semplice acciaio o oro bianco, hanno fascino da vendere.
Complimentoni Enrico GRAN BELL’ACQUISTO!

fabri5.5

  • *****
  • 12183
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #12 il: Ottobre 18, 2018, 15:32:08 pm »
bellissimo,complimenti!

Teo

  • *****
  • 7820
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #13 il: Ottobre 18, 2018, 17:02:40 pm »
E' stupendo poco altro da dire.
Matteo

Istaro

  • *****
  • 3161
    • Mostra profilo
Re:Jaeger LeCoultre Reverso Sèrie Limitèe 1931 - 1991.
« Risposta #14 il: Ottobre 18, 2018, 23:09:33 pm »
Orologio magnifico. Poco da dire. Prezioso, raffinato e di classe.
Il Reverso credo sia una categoria a se, non paragonabile a nessun altro orologio.
Lo vedi e’ inconfondibilmente lui.
Da poco ho potuto apprezzare quello di Gianni col dial salmone (anche se non è proprio salmone) e sprigiona eleganza e raffinatezza.
E’ vero che con la cassa in oro colorato forse ha un qualcosa in più ma anche il semplice acciaio o oro bianco, hanno fascino da vendere.
Complimentoni Enrico GRAN BELL’ACQUISTO!

Il Reverso negli orologi è come la Mini o la 500 nelle automobili: non un modello, ma un brand  a sé.  :D

Quanto alle diverse tipologie, convengo che quelli in oro colorato sono più "solari" e si prestano a un uso molto più vasto, in diverse situazioni e con diversi tipo di abbigliamento.
L'oro bianco e il platino, invece, soprattutto se con quadranti sofisticati, hanno una bellezza più "intima", si prestano a un ventaglio di occasioni più ristretto, molto formale.

L'acciaio secondo me non rende pienamente giustizia a un orologio che nasce sì come sportivo, ma ha ormai un tono elegante e distintivo.
(Non mi chiedete perché faccio distinzione tra oro bianco e acciaio, eh!  8) )
"Non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare" (Seneca)